AI per testare le auto a guida autonoma e non solo: ci pensa NVIDIA a simulare neve e buio

AI per testare le auto a guida autonoma e non solo: ci pensa NVIDIA a simulare neve e buio

Un sistema di auto guida dovrà essere in grado di saper gestire e funzionare anche in situazioni di mal tempo come, temporali, pioggia e neve, per fare ciò ci ha pensato NVIDIA senza chiamare in causa cannoni spara neve o macchine della pioggia ma affidandosi all'Intelligenza Artificiale

di Carlo Pisani pubblicata il , alle 14:21 nel canale Tecnologia
NVIDIA
 

Vi siete mai chiesti come le auto a guida autonoma affrontino condizioni di pioggia o di neve? una risposta arriva dalla soleggiata California dove il clima è perfetto e molte aziende ne approfittano per condurre i propri test durante qualsiasi mese dell'anno visto il clima favorevole, detto questo però un sistema di auto guida dovrà essere in grado di saper gestire e funzionare anche in situazioni di mal tempo come, temporali, pioggia e neve: per fare ciò ci ha pensato NVIDIA, senza chiamare in causa cannoni spara neve o macchine della pioggia, ma affidandosi all'Intelligenza Artificiale.

Ming-Yu, ricercatore NVIDIA, ha caricato sul proprio canale Youtube alcuni video di ciò che l'intelligenza virtuale da loro sviluppata è in grado di far percepire ai sistemi di gestione di un'auto a guida autonoma.

Partendo da alcune immagini catturate durante un normale e soleggiato percorso stradale, le immagini acquisite vengono rielaborate "truccandole" a piacimento con le condizioni che si vogliono ricreare: nei video si vede come panorami estivi e soleggiati vengono tramutati in paesaggi invernali e ricoperti di neve oppure di come riprese diurne vengono rese notturne.

Punto forte dato dall'affidarsi all'Intelligenza Artificiale, è quello di non dover fornire un modello prestabilito riconducibile alla realtà alternativa che si vuole ottenere, ma semplicemente lasciar rielaborare i frame direttamente dal programma, ovviamente specificando l'operazione che dovrà compiere: questa strada porta a risultati più che fedeli saltando il passaggio di "istruire" il programma con svariate immagini di modello o addirittura con l'intervento di un operatore.

Per semplificare il concetto, questa tecnologia è simile a quella utilizzata in applicazioni che cambiano il volto come FaceApp, ma senza dover scegliere da un catalogo un preciso modello da adattare all'immagine (ad esempio orecchie, cappelli, occhiali, ecc.), ma semplicemente affidandosi all'Intelligenza Artificiale per ottenere il miglior risultato richiesto.

La tecnologia in questione non si limita a trasformare solo immagini di strade, ovviamente, Ming-Yu ed i suoi colleghi hanno anche provato a rielaborare singole immagini di cani e gatti, trasformando il soggetto da una razza all'altra, oppure si sono cimentati anche con volti di persone riuscendo a cambiarne l'espressione, il tutto indicando al programma il solo l'obiettivo da raggiungere senza fornire un modello da sovrapporre o da adattare.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^