Airbus, test in vista per la sua ''auto'' elettrica volante: già entro la fine del 2017

Airbus, test in vista per la sua ''auto'' elettrica volante: già entro la fine del 2017

In questo caso vengono proposte delle foto di due prototipi ancora in fase di realizzazione, ma praticamente ultimati, molto simili tra di loro se non identici, sviluppati intorno al concetto di un possibile futuro mezzo di trasporto individuale

di Carlo Pisani pubblicata il , alle 08:14 nel canale Tecnologia
Airbus
 

Airbus porta avanti lo sviluppo di nuovi aerei progettati ed ottimizzati appositamente per la mobilità individuale, con i quali, magari in un futuro non troppo lontano, poter sostituire i consueti mezzi di trasposto terresti che noi tutti utilizziamo ogni giorno.

In questo caso vengono proposte delle foto di due prototipi ancora in fase di realizzazione, ma praticamente ultimati, molto simili tra di loro se non identici, sviluppati intorno al concetto di un possibile futuro mezzo di trasporto pensato per essere utilizzato in una maniera molto flessibile e relativamente in poco spazio da una singola persona.

Il progetto in questione si chiama Vahana, mette in mostra un originale design abbinato ad una inusuale posizione delle ali presenti, non al centro della fusoliera, bensì ai due estremi: quasi come se fosse appena uscito da una delle campagne di Halo, oppure pensato per qualche film futuristico, questi prototipi in realtà sono già alla fine del loro sviluppo e aspettano solo il collaudo finale per identificarne eventuali difetti o per dare il benestare sull'ottimo lavoro svolto fino a questo momento.

Entro la fine del 2017, infatti, è pianificato un loro test sul campo per vedere effettivamente il potenziale che sono in grado di mostrare: Airbus ha spiegato che questo tipo "aereo" denominato VTOL (Vertical Take-Off and Landing, cioè con partenza e atterraggio verticali), sarà 100% elettrico e dotato di diversi singoli rotori, il loro principale impiego sarà per gli spostamenti cittadini come ad esempio tra il tetto di un grattacialo e l'altro, come una sorta di elicottero compatto e a corto raggio.

I prototipi in questione recentemente sono stati spostati dalla California ad un nuovo centro di test di volo a Pendleton, Oregon, dove, per la prima volta, saranno effettivamente pilotati, se tutto andrà a buon fine il produttore ha già fissato una data per una loro possibile produzione su vasta scala, cioè entro il 2020.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pino9014 Novembre 2017, 09:59 #1
La realtà è un filo diversa.... hanno ancora molti problemi ahimè. Non posso dire nulla causa conflitto di interessi, ma lavoro nel settore e so che non sono nemmeno lontanamente pronti. Se ne riparla volentieri fra qualche anno......
cataflic14 Novembre 2017, 15:43 #2
Che poi ogni cosa di dimensione diversa dall'ingombro di un'auto mi sembra inutile e superflua...dobbiamo aspettare che ogni palazzo si doti di tetto adatto all'atterraggio?
Pino9014 Novembre 2017, 18:09 #3
Originariamente inviato da: cataflic
Che poi ogni cosa di dimensione diversa dall'ingombro di un'auto mi sembra inutile e superflua...dobbiamo aspettare che ogni palazzo si doti di tetto adatto all'atterraggio?


La cosa sarà molto lenta e graduale, come è stato per le auto. Per i primi 50 anni le auto erano appannaggio di soli ricchi che avevano anche garage e autista....
OttoVon15 Novembre 2017, 00:52 #4
Aerei individuali, ancora con queste boiate sci-fi.

Non condivido il presunto vantaggio nell'individualità, del dare alla massa un aereo da pilotare, con tutti i rischi che ne derivano.

Ogni giorno nel tragitto casa-lavoro trovo almeno un paio di lesi.

Se questa è un'evoluzione per chi ha già un elicottero, allora si.
Pino9015 Novembre 2017, 10:37 #5
Originariamente inviato da: OttoVon
Aerei individuali, ancora con queste boiate sci-fi.

Non condivido il presunto vantaggio nell'individualità, del dare alla massa un aereo da pilotare, con tutti i rischi che ne derivano.

Ogni giorno nel tragitto casa-lavoro trovo almeno un paio di lesi.

Se questa è un'evoluzione per chi ha già un elicottero, allora si.


L'idea sarebbe che si pilotino da soli...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^