Amazon Alexa anche a bordo dei veicoli Seat

Amazon Alexa anche a bordo dei veicoli Seat

Seat è la prima casa automobilistica ad adottare Amaxon Alexa su sui veicoli commercializzati in Europa

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Tecnologia
AmazonSeat
 

L'assistente vocale basato sul cloud di Amazon arriverà per la prima volta sulle auto, precisamente sui modelli Arona, Leon, Ateca e Tarraco (quest’ultimo ancora non sul mercato). Il servizio sarà disponibile a partire dal 12 novembre, in diverse lingue, italiano incluso.

Amazon Alexa permetterà ai guidatori di ottimizzare il loro tempo mentre sono alla guida: tramite comandi vocali potranno verificare la propria scaletta di impegni, ascoltare la musica, navigare fra i punti di interesse, richiedere news personalizzate, e molto altro ancora.

Seat Tarraco

Lanciato nel 2014, Amazon Alexa può essere modellato e ampliato dagli sviluppatori attraverso l'Alexa Skills Kit (ASK). Attualmente più di 50 mila skill sono state create con il software. È, ad esempio, possibile fare ad Alexa qualsiasi tipo di domanda, incluse quelle riguardanti persone famose, date, luoghi, calcoli matematici, conversazioni, spelling, informazioni locali e molto altro. Si possono chiedere delucidazioni sulle condizioni meteo e impostare timer e sveglie.

Per poter usare Alexa sulle Seat occorre un account Amazon e scaricare l'app Seat Media Control per interfacciare il proprio smartphone con il sistema di infotainment. Con l’app SEAT Media Control, il tablet o lo smartphone diventano il telecomando del sistema di infotainment. Si può rendere visibile sul display la posizione attuale, la distanza dalla destinazione e il tempo di marcia rimanente.

Alexa non è l'unico elemento tecnologico a bordo dei veicoli del marchio spagnolo: Seat incorpora già Google Waze all'interno dei sistemi di navigazione dei suoi veicoli ed è il primo marchio a offrire il sistema di riconoscimento delle canzoni di Shazam e la tecnologia Full Link compatibile con i dispositivi iOS e Android su tutta la gamma di modelli. Insieme a Telefonica, inoltre, ha recentemente presentato a Segovia, in Spagna, il proprio sistema di guida assistita da remoto tramite rete 5G. l test hanno mostrato come l'infrastruttura stradale possa "comunicare" con i veicoli attraverso la rete mobile esistente.

Alexa è anche alla base dei prodotti Amazon Echo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ComputArte06 Novembre 2018, 19:37 #1

Occhie e orecchie anche in macchina....

...evvai che alla torta succulenta dei dati trafugati inizia a MAGNA' pure la VW....se ancora nessuno se ne fosse accorto
v10_star07 Novembre 2018, 12:02 #2
bah, secondo me vw magnava e rivendeva dati ad amz già prima di alexa. Come stracacchio ha fatto amazon a sapere per filo e per segno che macchina avevo (compreso il tipo di alimentazione e colore) pe ritrovarmela nella sezione "il mio garage".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^