Android Auto cambia completamente. Ecco come sarà tra qualche mese per tutti

Android Auto cambia completamente. Ecco come sarà tra qualche mese per tutti

La piattaforma per i sistemi di infotainment delle automobili di Google cambia completamente look. L'azienda ci ha dato un assaggio della nuova veste grafica al Google I/O. Ecco come sarà

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Tecnologia
GoogleAndroid
 

A cinque anni dal debutto ufficiale Android Auto cambia completamente look, e la nuova interfaccia grafica verrà proposta a partire dalla prossima estate insieme a nuove funzionalità che dovrebbero migliorare l'usabilità del sistema a 360°. La piattaforma di infotainment di Google è supportata adesso su 500 modelli di automobili appartenenti a 50 marchi diversi, e l'obiettivo da parte della compagnia è di far crescere ancor di più l'ecosistema.

In occasione della Google I/O Big G ha svelato il nuovo design dichiarando che "la nuova interfaccia è progettata per aiutare l'utente ad affrontare le strade più velocemente, per mostrare più informazioni utili in un'unica schermata e per semplificare le operazioni più comuni mentre si è al volante". L'azienda ci ha dato di la possibilità di assaporare le novità attraverso la presentazione nel keynote di apertura della Google I/O e con un video pubblicato sul canale YouTube ufficiale (che trovate nella pagina).

Una delle novità della piattaforma è la possibilità di vedere informazioni da più app in un'unica schermata: ad esempio durante la navigazione o durante altre attività sarà possibile controllare un'ulteriore app in esecuzione attraverso una piccola barra inferiore (ad esempio la riproduzione musicale con Spotify). Inoltre, il nuovo launcher e le varie schermate dispongono adesso di un tema più scuro e più in linea con gli interni delle automobili moderne (sempre però facendo riferimento ai canoni stilistici tipici del Material Design).

Android Auto cambia anche nella riproduzione delle notifiche per quanto riguarda le chiamate e i messaggi in arrivo, e implementa un centro notifiche attraverso il quale è possibile sfogliare tutte le notifiche arrivate sullo smartphone in termini di chiamate e messaggi. Google ha segnalato, riassumendo, cinque vantaggi principali con la nuova grafica:

  • Si va in strada più velocemente: la nuova versione di Android Auto non appena si fa partire l'automobile continuerà a riprodurre il brano che stava ascoltando l'utente e mostrerà l'app predefinita di navigazione con tanto di destinazione suggerita. La meta può essere impostata anche attraverso l'uso della voce usando l'hotword "Hey Google".
  • Nuova barra di navigazione: questo elemento dell'interfaccia consentirà di gestire due app contemporaneamente sullo schermo. Una sarà quella principale, l'altra consentirà di eseguire un'operazione aggiuntiva senza dover interrompere la prima. La nuova barra consentirà di compiere più operazioni con un numero inferiore di tap.
  • Nuovo centro notifiche: grazie al nuovo elemento Google promette una gestione semplificata delle comunicazioni, e nella fattispecie di chiamate recenti, messaggi e avvisi in arrivo. Attraverso l'interfaccia sarà possibile visionare o ascoltare i messaggi, e anche rispondere in maniera sicura per il conducente.
  • Nuova palette di colori: i nuovi colori su cui si basa l'interfaccia grafica aggiornata sono più coerenti con quelli utilizzati dai produttori di auto per gli interni dei loro modelli. Il tema usa tinte più scure, anche se impreziosito da elementi colorati e caratteri più facili da leggere.
  • Migliore adattamento a diversi formati: non tutte le auto dispongono di display di dimensioni uguali, e con la prossima versione Android Auto saprà adattarsi in maniera dinamica ai vari formati per mostrare più informazioni utili per passeggeri e conducenti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rockroll09 Maggio 2019, 03:29 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: https://auto.hwupgrade.it/news/tecn...utti_82216.html

La piattaforma per i sistemi di infotainment delle automobili di Google cambia completamente look. L'azienda ci ha dato un assaggio della nuova veste grafica al Google I/O. Ecco come sarà

Click sul link per visualizzare la notizia.


Per carità, tutto bello ed utile, non contesto.

Ma c'è una cosa che aspetto e che non arriva mai: una app, richiamabile alla bisogna, che mostri su sistema Android (magari un volgarissimo tablet) le strumentazioni aggiuntive, che non capisco perchè la case costruttrici hanno fatto sparire anche dalle auto più costose.

[I]Ogni auto dovrebbe essere dotata dall'origine di una serie di sensori previsti per una strumentazione che vada oltre i modesti standard minimali, sensori riguardanti rilevazione di pressione olio, temperatura olio, pressione turbo eventuale, voltmetro, amperometro, vacuometro ovvero consumimetro, temperatura e umidità esterna ed interna, pressione atmosferica, bussola e clinometro/accelerimetro (magari sovrapponibili in trasparenza su immagine navigatore), ... e magari altro ove possibile ovvero da fermo, tipo pressione pneumatici, stato usura freni, livello liquidi, anemometro ... ecc. ecc....
Il tutto dovrebbe convergere in segnali veicolati tramite bluetooth piuttosto che via cavetteria, e l'app in background che legge i segnali dovrebbe dare all'utente la possibilità di [U]selezionare[/U] quali informazioni vuole, quando le vuole, ed in che veste grafica e disposizione più gli aggradi.[/I]

[U]Sto chiedendo la Luna?[/U]
Cappej09 Maggio 2019, 07:14 #2
Allo stato attuale android auto mi ha un po deluso.... Mi aspettavo forse chissà cosa... Mi è parso un po troppo elementare e minimal. Bho. Se aggiorneranno la versione su R-link2 sarò curioso di provarla.
LooserS09 Maggio 2019, 09:37 #3
Originariamente inviato da: rockroll
Per carità, tutto bello ed utile, non contesto.

Ma c'è una cosa che aspetto e che non arriva mai: una app, richiamabile alla bisogna, che mostri su sistema Android (magari un volgarissimo tablet) le strumentazioni aggiuntive, che non capisco perchè la case costruttrici hanno fatto sparire anche dalle auto più costose.

[I]Ogni auto dovrebbe essere dotata dall'origine di una serie di sensori previsti per una strumentazione che vada oltre i modesti standard minimali, sensori riguardanti rilevazione di pressione olio, temperatura olio, pressione turbo eventuale, voltmetro, amperometro, vacuometro ovvero consumimetro, temperatura e umidità esterna ed interna, pressione atmosferica, bussola e clinometro/accelerimetro (magari sovrapponibili in trasparenza su immagine navigatore), ... e magari altro ove possibile ovvero da fermo, tipo pressione pneumatici, stato usura freni, livello liquidi, anemometro ... ecc. ecc....
Il tutto dovrebbe convergere in segnali veicolati tramite bluetooth piuttosto che via cavetteria, e l'app in background che legge i segnali dovrebbe dare all'utente la possibilità di [U]selezionare[/U] quali informazioni vuole, quando le vuole, ed in che veste grafica e disposizione più gli aggradi.[/I]

[U]Sto chiedendo la Luna?[/U]


Torque?
https://play.google.com/store/apps/...orque&hl=it
rockroll09 Maggio 2019, 16:11 #4
Originariamente inviato da: LooserS


Insomma ho inventato l'acqua calda?

Ebbene si, una specie di superTorque integrato, ma alla portata di tutti.

[I]Ciliegina sulla torta: il mio "tablet" potrebbere includere nel contesto le funzioni autoradio RDS e riproduttore audio/video, eliminando dalla plancia l'ingombrante aggeggio standard... [/I]
domthewizard09 Maggio 2019, 16:57 #5
android auto su smartphone/tablet lo trovo inutile, non l'ho mai provato su un sistema dedicato ma secondo me non è tutto sto granchè. non che quelli proprietari siano meglio, io continuo a preferire utilizzare lo smartphone con supporto (o, al limite, il mirrorlink)

Originariamente inviato da: rockroll
Per carità, tutto bello ed utile, non contesto.

Ma c'è una cosa che aspetto e che non arriva mai: una app, richiamabile alla bisogna, che mostri su sistema Android (magari un volgarissimo tablet) le strumentazioni aggiuntive, che non capisco perchè la case costruttrici hanno fatto sparire anche dalle auto più costose.

[I]Ogni auto dovrebbe essere dotata dall'origine di una serie di sensori previsti per una strumentazione che vada oltre i modesti standard minimali, sensori riguardanti rilevazione di pressione olio, temperatura olio, pressione turbo eventuale, voltmetro, amperometro, vacuometro ovvero consumimetro, temperatura e umidità esterna ed interna, pressione atmosferica, bussola e clinometro/accelerimetro (magari sovrapponibili in trasparenza su immagine navigatore), ... e magari altro ove possibile ovvero da fermo, tipo pressione pneumatici, stato usura freni, livello liquidi, anemometro ... ecc. ecc....
Il tutto dovrebbe convergere in segnali veicolati tramite bluetooth piuttosto che via cavetteria, e l'app in background che legge i segnali dovrebbe dare all'utente la possibilità di [U]selezionare[/U] quali informazioni vuole, quando le vuole, ed in che veste grafica e disposizione più gli aggradi.[/I]

[U]Sto chiedendo la Luna?[/U]

una fettina di culo no?

a quante persone potrà mai interessare quella roba? addirittura la bussola...
leoben09 Maggio 2019, 21:53 #6
Oltre a migliorare l'interfaccia e le funzionalità, sarebbe da rivedere anche la compatibilità nelle ultime versioni di Android.
Ci sono diversi smartphone che dopo essere stati aggiornati ad Android 8 o superiore, hanno smesso di funzionare con Android Auto e non vengono più visti dal veicolo dove vengono collegati...
Gli Huawei sono i più colpiti. Meno male che il mio P9 si è fermato a Android 7!
leoben09 Maggio 2019, 21:55 #7
Originariamente inviato da: rockroll

Ebbene si, una specie di superTorque integrato, ma alla portata di tutti.


Torque è alla portata di tutti... Acquisti l'adattatore bluetooth da collegare sulla porta obd della tua auto ed ogni volta che apri l'app, ti arrivano tutti i dati che hai richiesto. E forse anche molti di più...
steverm11 Maggio 2019, 18:27 #8
soprattutto col torque in caso di diesel sai quando sta rigenerando, cosa molto utile

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^