Apple, acquistate da Tesla batterie per un valore di 50 milioni di dollari

Apple, acquistate da Tesla batterie per un valore di 50 milioni di dollari

Apple ha annunciato un nuovo e imponente progetto di accumulo di energia in California e sarà Tesla a fornire le batterie, precisamente con le soluzioni della famiglia Megapack

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Tecnologia
AppleTesla
 

Apple sta costruendo un nuovo imponente impianto per l'accumulo di energia nel suo parco solare nel nord della California. A regime, l'impianto sarà in grado di immagazzinare complessivamente 240 MWh di energia, sufficienti per alimentare oltre 7 mila abitazioni in un giorno. Di questi, 130 MWh verranno erogati all'attuale parco solare, mentre l'energia rimanente verrà immagazzinata e distribuita lungo l'arco della giornata a seconda delle esigenze.

Il parco solare di Apple, conosciuto come California Flats Solar Project, è un impianto fotovoltaico da 280 MW che si estende per mille ettari nella contea di Monterey. Apple ha acquistato i diritti d'uso di 130 MW, mentre i rimanenti 150 MW sono di competenza di Pacific Gas and Electric Company.

Apple usa batterie Tesla per il suo nuovo impianto di accumulo

Si tratta di numeri molto importanti. Per stabilire un confronto, la famosa "Big Battery" di Tesla in Australia si ferma a una capacità di accumulo di 193,5 MWh. Allo stesso tempo, sarà Tesla a fornire le batterie per il nuovo impianto di Apple: l'impianto utilizzerà, infatti, 85 unità di tipo Tesla Megapack.

Tesla Megapack

Le unità Megapack vengono fornite dalla Gigafactory già preassemblate, testate e inserite in un involucro che comprende moduli batteria, inverter bidirezionali, un sistema di gestione termica, interruttore principale CA e i comandi. Non è necessario alcun montaggio: basta collegare l'uscita CA di Megapack al cablaggio. Ne abbiamo parlato qui.

Considerando che ad altri partner Tesla chiede tra 200 e 300 dollari per ciascun kWh installato tramite Megapack, Apple dovrebbe pagare circa 50 milioni di dollari a Tesla solamente per le batterie.

Apple, carbon neutral entro il 2030

Apple si è prefissata di raggiungere l'obiettivo di gestire l'intera sua produzione in maniera "carbon neutral" entro il 2030. Ma i suoi progetti sull'accumulo di energia si incrociano anche con l'iniziativa Apple Car: a tal proposito ha recentemente annunciato l'assunzione di Michael Schwekutsch, ex-responsabile dei powertrain elettrici proprio di Tesla.

La costruzione di enormi impianti di produzione di energia elettrica è un requisito centrale nel processo di transizione ecologica che i governi stanno perseguendo in tutto il mondo. Seppure in ritardo, progetti di questo tipo sono previsti anche per l'Europa e per l'Italia.

Seguiteci anche su Instagram per foto e video in anteprima!
10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick02 Aprile 2021, 23:59 #1
Una domanda sulle batterie a volano prendendo spunto dall'altro topic sul megapack https://auto.hwupgrade.it/news/tecn...pack_94365.html

Di recente ho letto che gli hard disk non saranno utilizzati nella ISS perché il loro effetto giroscopico può creare problemi al movimento della stazione stessa, con grande sgomento considerando oggetti in rotazione così piccoli.

Molto ignorantemente chiedo le batterie a volano non possono creare problemi alla rotazione della terra?

Probabilmente no dato che è roba molto trascurabile però...
Marko_00103 Aprile 2021, 10:08 #2
veramente al momento no, per il futuro non saprei
da Roscosmos data 08.03.21
esperimento "Scenario"
Sviluppo di metodi per valutare lo sviluppo di fenomeni catastrofici
e potenzialmente pericolosi sulla base dei risultati
della loro osservazione dalla Stazione Spaziale Internazionale (MKS)
con apparecchiature di telerilevamento della Terra.
strumentazione standard utilizzata (tra le altre cose)
2 Portatili ThinkPad T61p
entrambi hanno HDD
(a meno di una sostituzione non dichiarata con SSD)
Materiali di consumo (tra le altre cose)
1 Disco HDD

27 gennaio 2021
blocksandfiles com
"Oggi due astronauti (USA) cammineranno nello spazio per aggiornare
i datacomms della Stazione Spaziale Internazionale modulo Columbus.
I loro sforzi significheranno che i dati raccolti negli esperimenti
scientifici condotti a bordo della ISS non verranno più inviati
sulla Terra tramite dischi rigidi trasportati dagli astronauti
di ritorno."
-
la stazione viene continuamente spostata su o giù
a seconda delle esigenze, ad esempio evitare detriti
inoltre gli spostamenti dei cosmonauti/astronauti
per fare esperimenti e attività sportiva (necessaria
per evitare il decadimento fisico) giornalieri
e le ventole di aerazione/raffreddamento dei macchinari
forniscono sollecitazioni molto maggiori di quelli di
uno o più HDD.
-
al momento dubito che sul pianeta esista qualcosa in grado di
alterarne artificialmente la rotazione
se non il livello di stupidaggini che vengono prese per
vere a seguito della visione di fantasy fantascientifici.
(che sono cosa diversa dalla fantascienza)

la sostituzione con SSD, se opportunamente protetti
dalle radiazioni cosmiche e se non hanno problemi
nel funzionamento dovuti all'ambiente non terrestre,
potrebbe essere banalmente una questione di peso
che ha un suo costo e limare su tutto è
un obiettivo primario
aqua8403 Aprile 2021, 11:45 #3
Si vede che Tim Cook prima di mettere a lavare i pantaloni ha svuotato le tasche e sono usciti 50 milioni...
giuliop03 Aprile 2021, 19:23 #4
Originariamente inviato da: Marko_001
veramente al momento no, per il futuro non saprei
da Roscosmos data 08.03.21
esperimento "Scenario"
Sviluppo di metodi per valutare lo sviluppo di fenomeni catastrofici
e potenzialmente pericolosi sulla base dei risultati
della loro osservazione dalla Stazione Spaziale Internazionale (MKS)
con apparecchiature di telerilevamento della Terra.
strumentazione standard utilizzata (tra le altre cose)
2 Portatili ThinkPad T61p
entrambi hanno HDD
(a meno di una sostituzione non dichiarata con SSD)
Materiali di consumo (tra le altre cose)
1 Disco HDD

27 gennaio 2021
blocksandfiles com
"Oggi due astronauti (USA) cammineranno nello spazio per aggiornare
i datacomms della Stazione Spaziale Internazionale modulo Columbus.
I loro sforzi significheranno che i dati raccolti negli esperimenti
scientifici condotti a bordo della ISS non verranno più inviati
sulla Terra tramite dischi rigidi trasportati dagli astronauti
di ritorno."
-
la stazione viene continuamente spostata su o giù
a seconda delle esigenze, ad esempio evitare detriti
inoltre gli spostamenti dei cosmonauti/astronauti
per fare esperimenti e attività sportiva (necessaria
per evitare il decadimento fisico) giornalieri
e le ventole di aerazione/raffreddamento dei macchinari
forniscono sollecitazioni molto maggiori di quelli di
uno o più HDD.
-
al momento dubito che sul pianeta esista qualcosa in grado di
alterarne artificialmente la rotazione
se non il livello di stupidaggini che vengono prese per
vere a seguito della visione di fantasy fantascientifici.
(che sono cosa diversa dalla fantascienza)

la sostituzione con SSD, se opportunamente protetti
dalle radiazioni cosmiche e se non hanno problemi
nel funzionamento dovuti all'ambiente non terrestre,
potrebbe essere banalmente una questione di peso
che ha un suo costo e limare su tutto è
un obiettivo primario


A quando l'acquisto di un terminale con più di 80 caratteri per linea?

(mi scuso per il megaquote, era necessario per il punto)
zappy04 Aprile 2021, 21:14 #5
Originariamente inviato da: Rubberick
...Di recente ho letto che gli hard disk non saranno utilizzati nella ISS perché il loro effetto giroscopico può creare problemi al movimento della stazione stessa, con grande sgomento considerando oggetti in rotazione così piccoli.

Molto ignorantemente chiedo le batterie a volano non possono creare problemi alla rotazione della terra?

Probabilmente no dato che è roba molto trascurabile però...

direi che le batterie a volano ci vuol poco a farle girare una in un senso e l'altra nell'altro, annullando reciprocamente l'effetto
gli hdd invece non puoi farli girare "al contrario" tanto facilmente: è un dato di base del progetto meccanico, e tra il fatto che i produttori sono pochi e che è una impostazioen "di base" per famiglie estesissime e varie di hdd, è facile che tutti gli hd di tutti i modelli e le marche girino tutti nello stesso senso.
susetto04 Aprile 2021, 21:35 #6
Se lo monti col PCB sopra, gira al contrario ...
aqua8404 Aprile 2021, 22:39 #7
Originariamente inviato da: susetto
Se lo monti col PCB sopra, gira al contrario ...

Senza complicarsi la vita... lo giri sottosopra e sei a posto.

Quindi a mettere due hard disk accoppiati in modo speculare non azzera l effetto?
zappy05 Aprile 2021, 15:42 #8
in effetti avete ragione... tanto più che sulla iss non c'è gravità quindi qualunque posizione è perfettamente identica
giuliop05 Aprile 2021, 22:50 #9
Originariamente inviato da: zappy
in effetti avete ragione... tanto più che sulla iss non c'è gravità quindi qualunque posizione è perfettamente identica


Questa è un’idea comune, ma sbagliata.
Sulla ISS c’è circa il 90% della gravità terrestre: l’apparente mancanza di peso è dovuta al costante stato di caduta libera.
zappy06 Aprile 2021, 10:22 #10
Originariamente inviato da: giuliop
Questa è un’idea comune, ma sbagliata.
Sulla ISS c’è circa il 90% della gravità terrestre: l’apparente mancanza di peso è dovuta al costante stato di caduta libera.

e che differenza ci sarebbe? "apparente" è comunque sostanziale...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^