Baidu, il Google cinese produrrà auto elettriche

Baidu, il Google cinese produrrà auto elettriche

Lavorerà insieme a Volvo, la quale dal 2010 fa parte del conglomerato cinese Geely Holding Group

di pubblicata il , alle 12:31 nel canale Auto Elettriche
BaiduGeely
 

Baidu, responsabile dell'omonimo motore di ricerca, famosissimo in Cina, ha raggiunto un accordo con Geely per la futura produzione di auto elettriche. Lo riferisce la Reuters, rimarcando l'importanza dell'accordo alla luce del fatto che Geely è il primo produttore di auto in Cina avendo acquisito, tra le altre, Volvo nel 2010. Baidu non è l'unica azienda del mondo della tecnologia a investire sulla mobilità elettrica visto che anche Alibaba recentemente ha annunciato un accordo con Didi Chuxing, gigante dei trasporti cinese.

Anche Baidu nel mercato delle auto elettriche

Naturalmente non si tratta del primo investimento di Baidu nel settore dell'automotive in quanto già da diverso tempo porta avanti piani sulla guida autonoma. Tra le altre applicazioni troviamo la piattaforma per i mini-bus autonomi Baidu Apollo 3.0.

Baidu Apollo 3.0

Baidu e Geely formeranno una joint venture all'interno della quale la prima si occuperà del software e la seconda dell'hardware. Verrà impiegata la nuova piattaforma scalabile per veicoli elettrici di Geely, annunciata nella parte finale dello scorso anno. Baidu deterrà la quota di maggioranza nella nuova società e ne controllerà quindi la direzione. Inoltre, sfrutterà i benefici dell'accordo tra Daimler e Geely per lo sviluppo congiunto della prossima generazione di powertrain per veicoli ibridi a benzina.

Il governo cinese sta spingendo le principali compagnie della nazione a investire sulle tecnologie "green" e sulla mobilità elettrica, anche allo scopo di contrastare gli investimenti che vengono fatti in occidente. Pechino ha lasciato intendere che è al vaglio un divieto generale per i veicoli alimentati da combustibili fossili e ha annunciato che presto istituirà una generosa politica di sussidi per l'acquisto di veicoli a zero emissioni. Come effetto di questo annuncio, diversi imprenditori hanno lanciato nuove startup che si occupano di veicoli elettrici.

Xpeng è una delle più competitive sul piano della tecnologia, ma non è l'unica. Nio sta accelerando i suoi piani di sviluppo di veicoli elettrici e adesso è sostenuta finanziariamente da Tencent. Il colosso BYD, che tra le altre cose rifornisce i principali produttori di batterie agli ioni di litio, ha recentemente raggiunto un accordo con Didi Chuxing per lo sviluppo di veicoli elettrici che saranno adibiti ai servizi di noleggio e taxi.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
silvanotrevi08 Gennaio 2021, 12:49 #1
pensavo fosse simile a Badoo, il sito dove si trovano scopamiche
Sandro kensan08 Gennaio 2021, 12:52 #2
Queste sono le notizie che vorrei leggere in italiano ogni giorno, sono stufo dei titoli col punto di domanda dell'americano Musk o di Tesla, sono titoli che servono solo ad occupare posto nel giornale. Servono le notizie vere dalla Cina che si leggono solo in inglese sui siti specialistici.
Marko_00108 Gennaio 2021, 16:23 #3
lo fa anche Yandex
citofonare Dmitry Polishchuk
hanno fatto pure un camion senza vano guida
che si carica da entrambi i lati
raxas08 Gennaio 2021, 17:01 #4
se il Google cinese fa auto elettriche, il Google usa cosa potrà fare?
e... Facebook, lavatrici? Twitter, aspirapolveri?
... comunque la vera innovazione secondo me sono le auto... sì senza guidatore, ma anche senza passeggeri.

ehm, comunque quegli autobus sono bruttissimi.

Link ad immagine (click per visualizzarla)

credo che sia la piega, sempre più incessante , e comune, della vetro-fenomenologìa su forme ovoidali e rotonde...

non si capisce quale sia la parte iniziale e quella finale, la testa al posto dei piedi, e tutti tondi ed equidistanti in stile progressista
magari qualche passeggero potrà scambiare il posto con il conducente, e lui gli lascerà il posto
nel futuro sarà un passeggero che guiderà il bus, pieno di conducenti seduti nei posti passeggeri ehm
o magari saranno appesi per i piedi o seduti per la testa,
i conducenti che pagheranno il biglietto al passeggero guidatore, che prenderà anche lo stipendio,
è il futuro che avanza (progressivamente)!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^