BMW presenta le nuove ruote ''aerodinamiche'' per le sue future auto elettriche iX3, iNext e i4

BMW presenta le nuove ruote ''aerodinamiche'' per le sue future auto elettriche iX3, iNext e i4

Questo ricercato tipo di cerchione sarà un'opzione definita "aerodinamica" per le vetture iX3, iNext e i4, un modello con design a stella caratterizzato da forme spigolose ed ampi spazi vuoti

di pubblicata il , alle 20:01 nel canale Tecnologia
BMW
 
31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Flortex11 Febbraio 2020, 14:59 #21
Originariamente inviato da: ferste
Non ho ancora letto nulla a proposito, così a naso bisogna verificare se c'è qualche carenatura particolare, e soprattutto verificare che il fenomeno non sia causato dal surriscaldamento dell'olio, che fa dilatare i tubi diminuendo la pressione.


Secondo me è un insieme di cose.
I freni sono probabilmente sottodimensionati in rapporto a peso e prestazioni dell'auto (perchè, dicevo, "non servono". Cerco qualche info in merito.
La ricerca spasmodica di poca resistenza aerodinamica va a inficiare il raffreddamento: cerchi, prese d'aria dedicate, e quant'altro, provocano resistenza.
Ma le auto elettriche *devono* consumare poco, quindi...

L'olio risente delle alte temperature, andando anche in ebollizione (o producendo vapore al suo interno, se è presente umidità, ma è un fenomeno diverso dal fading vero e proprio.

In ogni caso la causa è la stessa (se l'olio è a posto, e non pieno di umidità: troppo calore prodotto da dischi e pastiglie che non viene adeguatamente smaltito.

Servono freni "importanti" (che io metterei anche su auto con prestazioni normali, perchè danno un grosso surplus di sicurezza), ventilati, adeguatamente raffreddati.
ferste11 Febbraio 2020, 15:28 #22
Originariamente inviato da: !fazz
togliendo i copricerchi la situazione migliorava e comunque cerchio o olio non conta conta che i freni sono sottodimensionati / mal progettati

beh, oddio, un po' conta se si sta parlando di cerchi
Originariamente inviato da: Flortex
Secondo me è un insieme di cose.
I freni sono probabilmente sottodimensionati in rapporto a peso e prestazioni dell'auto (perchè, dicevo, "non servono". Cerco qualche info in merito.
La ricerca spasmodica di poca resistenza aerodinamica va a inficiare il raffreddamento: cerchi, prese d'aria dedicate, e quant'altro, provocano resistenza.
Ma le auto elettriche *devono* consumare poco, quindi...

L'olio risente delle alte temperature, andando anche in ebollizione (o producendo vapore al suo interno, se è presente umidità, ma è un fenomeno diverso dal fading vero e proprio.

In ogni caso la causa è la stessa (se l'olio è a posto, e non pieno di umidità: troppo calore prodotto da dischi e pastiglie che non viene adeguatamente smaltito.

Servono freni "importanti" (che io metterei anche su auto con prestazioni normali, perchè danno un grosso surplus di sicurezza), ventilati, adeguatamente raffreddati.


Qualcosa non è andato come doveva, alla fine su auto non sportive da quanto tempo non si vedono prese d'aria dedicate ai freni, qualsiasi peso abbiano?
!fazz11 Febbraio 2020, 15:32 #23
intendevo che non è importante il dettaglio tra olio e cerchione, era importante il fatto che l'impianto frenante è sottodimensionato / non raffreddato a dovere ergo non funziona in modo ottimale
Zappz11 Febbraio 2020, 15:37 #24
Cmq è un problema serio, pensate a trovarvi in una discesa di tornanti in montagna con 2t di auto ed i freni cotti...
Flortex11 Febbraio 2020, 15:39 #25
Originariamente inviato da: ferste
Qualcosa non è andato come doveva, alla fine su auto non sportive da quanto tempo non si vedono prese d'aria dedicate ai freni, qualsiasi peso abbiano?


A parte che qualcosina a volte c'è, come dice Fazz è una questione di tutto l'insieme: dischi, pinze, pastiglie, ecc., in rapporto al peso, ai cerchi, alle prese d'aria.
Serve equilibrio.

Peraltro, se parliamo di auto con 350 cv ma che pesano 2 tonnellate, hai una potenza da auto sportiva ed un peso da suv neanche troppo piccolo.
Quindi servono freni molto importanti.
ferste11 Febbraio 2020, 15:41 #26
Originariamente inviato da: !fazz
intendevo che non è importante il dettaglio tra olio e cerchione, era importante il fatto che l'impianto frenante è sottodimensionato / non raffreddato a dovere ergo non funziona in modo ottimale


E questo è proprio strano, su un mezzo del genere.
ferste11 Febbraio 2020, 15:45 #27
Originariamente inviato da: Zappz
Cmq è un problema serio, pensate a trovarvi in una discesa di tornanti in montagna con 2t di auto ed i freni cotti...


che ci può anche stare...su una panda.

Originariamente inviato da: Flortex
A parte che qualcosina a volte c'è, come dice Fazz è una questione di tutto l'insieme: dischi, pinze, pastiglie, ecc., in rapporto al peso, ai cerchi, alle prese d'aria.
Serve equilibrio.

Peraltro, se parliamo di auto con 350 cv ma che pesano 2 tonnellate, hai una potenza da auto sportiva ed un peso da suv neanche troppo piccolo.
Quindi servono freni molto importanti.

Devo partire dalla fonte, a me sembra incredibile su un mezzo del genere
Flortex11 Febbraio 2020, 15:54 #28
Originariamente inviato da: ferste
Devo partire dalla fonte, a me sembra incredibile su un mezzo del genere


Cosa intendi?
ferste11 Febbraio 2020, 15:57 #29
Originariamente inviato da: Flortex
Cosa intendi?


Che si tratta di un auto pesante e potente, ok, ma non è progettata in un'officina casalinga da due coltivatori di mais che girano sulla pista di Birmingham Alabama, come fanno a sbagliare su un componente così importante? Quindi sono curioso di andare alla fonte, cioè Quattroruote, per cercare di capire cosa combinano.
Flortex11 Febbraio 2020, 16:27 #30
Originariamente inviato da: ferste
Che si tratta di un auto pesante e potente, ok, ma non è progettata in un'officina casalinga da due coltivatori di mais che girano sulla pista di Birmingham Alabama, come fanno a sbagliare su un componente così importante? Quindi sono curioso di andare alla fonte, cioè Quattroruote, per cercare di capire cosa combinano.


Serve anche esperienza per dimensionare bene i vari componenti, perchè l'uso reale alla fine è spesso diverso da quanto previsto.

La combinazione di frenata rigenerativa e frenata tradizionale va affinata.
I limiti facilmente emergono con l'uso reale, o con lunghi test, che però forse non fanno più come un tempo (tutti).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^