Caos incentivi auto elettriche: ci sono 57 milioni, ma chi compra oggi riceve zero. Ecco perché

Caos incentivi auto elettriche: ci sono 57 milioni, ma chi compra oggi riceve zero. Ecco perché

Il fondo per gli incentivi Ecobonus si è completamente esaurito, ma restano ancora 57 milioni di extrabonus, che al momento però sono bloccati da un cavillo burocratico

di pubblicata il , alle 09:27 nel canale Mercato
 

Nella giornata di ieri vi avevamo avvisato del possibile esaurimento degli incentivi per l'acquisto di auto elettriche, nel dettaglio del fondo chiamato Ecobonus, che dà diritto a 6.000 o 4.000 euro di sconto. In realtà poco dopo la pubblicazione del nostro articolo (che abbiamo poi aggiornato) i fondi sono effettivamente arrivati a zero, lasciando a bocca asciutta nuovi potenziali clienti.

Nel descrivere la situazione, avevamo indicato come ancora disponibili i fondi dell'altro Decreto più recente, quello chiamato Extrabonus, ma abbiamo poi scoperto che in realtà al momento anche quello è bloccato. Dunque chi oggi vuole acquistare un'auto elettrica in Italia, salvo incentivi regionali o locali, non riceve nessun contributo dallo Stato. Ma perché?

Un emendamento blocca 57 milioni di euro

La spiegazione è da ricercare nel Decreto legge che istituì l'Extrabonus. Tale fondo venne creato per aumentare la quota spettante ai nuovi clienti, data l'impossibilità di andare a ritoccare la cifra stabilita mesi prima dall'Ecobonus principale. Per questo, l'emendamento venne stilato specificando che si trattava di un'aggiunta all'Ecobonus, e non di un incentivo a se stante.

Ecobonus

Per questo semplice cavillo di forma, nel momento in cui il fondo Ecobonus è terminato, anche l'Extrabonus si è di fatto bloccato, non potendo mettere un'aggiunta a qualcosa che i nuovi clienti non possono più prenotare. Ci sono quindi 57 milioni di euro fermi nel limbo.

Mentre scriviamo, il fondo Ecobonus ha recuperato poche migliaia di euro, forse a causa di qualche rinuncia, ma è da considerare effettivamente a zero. Sappiamo anche che ci sono in corso delle consultazioni con il MISE (Ministero per lo Sviluppo Economico) per cercare di sbloccare la situazione, ma il primo parere sembra confermare il blocco totale. Questi problemi ovviamente non riguardano chi aveva già finalizzato l'ordine della sua vettura prima dell'esaurimento, purché il venditore abbia prenotato subito la quota di incentivi, e rispetti il termine massimo di 6 mesi per la consegna.

Il sempre attivo Deputato Giuseppe Chiazzese ha già fatto sapere tramite la sua pagina Facebook di essere al lavoro per porre rimedio, situazione che non sarà comunque facile da sbrogliare. Per spostare fondi da un Decreto all'altro serve infatti un nuovo Decreto governativo in campo finanziario in cui far entrare un nuovo emendamento riguardante gli incentivi. Decreto che non sappiamo se mai ci sarà né quando. Chiazzese si lamenta anche del fatto che l'Italia sia in questo momento l'unico Paese ad incentivare solo le auto a combustibile, e fa riferimento ai 144 milioni ampiamente disponibili per questa categoria di vetture.

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
albatros_la27 Agosto 2021, 09:51 #1
Sempre attivo, il deputato. Forse il suo partito non è come lui, visto che era al governo quando è stato deciso il bonus di cui si parla. O forse è facile fare pasticci in un sistema di diritto mostruosamente prolisso, ed è poi conveniente dipingersi come il salvatore della patria che corregge gli errori dell'ignobile governo, tralasciando il fatto che ne fai parte. La politica italiana sarebbe spettacolare, se fosse un film comico.
SpyroTSK27 Agosto 2021, 09:55 #2
Un'auto (peugeot 206 hdi, che tutt'ora possiede la mia compagna) full optional nel 2004 costava circa 14000€, senza incentivi, prestiti, tassi o puttanate varie.
Ora un peugeot 207 [U]base[/U] parte da 14000€ senza incentivi, prestiti, tassi ecc.

Ora mi chiedo, se togliessimo tutti sti incentivi del cavolo, quanti soldi costerebbe? di meno o di più?
Cioè, quello che mi chiedo è: venderebbero uguale senza gli incentivi? il prezzo sarebbe lo stesso? ne dubito, secondo me scenderanno e lo stato ha più soldi in tasca.
tallines27 Agosto 2021, 09:59 #3
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: https://auto.hwupgrade.it/news/tecn...che_100132.html

Il fondo per gli incentivi Ecobonus si è completamente esaurito, ma restano ancora 57 milioni di extrabonus, che al momento però sono bloccati da un cavillo burocratico

Complimenti, tanto per cambiare.........
io78bis27 Agosto 2021, 10:10 #4
Lasciando perdere gli inutili elogi al deputato, M5S stava al Governo quindi il decreto è anche figlio loro, io voglio vedere quanti di questi ordinativi verranno soddisfatti con tempi di consegna di 6 mesi.

Originariamente inviato da: SpyroTSK
Un'auto (peugeot 206 hdi, che tutt'ora possiede la mia compagna) full optional nel 2004 costava circa 14000€, senza incentivi, prestiti, tassi o puttanate varie.
Ora un peugeot 207 [U]base[/U] parte da 14000€ senza incentivi, prestiti, tassi ecc.

Ora mi chiedo, se togliessimo tutti sti incentivi del cavolo, quanti soldi costerebbe? di meno o di più?
Cioè, quello che mi chiedo è: venderebbero uguale senza gli incentivi? il prezzo sarebbe lo stesso? ne dubito, secondo me scenderanno e lo stato ha più soldi in tasca.


Ormai è chiaro che gli ecoincentivi vengono dati solo per non ritrovarsi con molti disoccupati.
Se non ci fossero il mercato dell'auto sarebbe crollato almeno da 5 anni e, forse, non si sarebbero nemmeno gonfiati così tanto i prezzi.
agonauta7827 Agosto 2021, 10:21 #5
Comprate quello che potete permettervi, fanculo gli incentivi. E soprattutto fatevela durare una decina di anni, almeno, la macchina
Ginopilot27 Agosto 2021, 10:41 #6
Gli incentivi alla rottamazione sono incentivi ad inquinare. Le auto con 10 anni hanno ancora tanta vita davanti. Sono anche euro5, il che è francamente ridicolo. Dovrebbero al limite farlo per le euro3.
gigioracing27 Agosto 2021, 10:43 #7
Originariamente inviato da: Ginopilot
Gli incentivi alla rottamazione sono incentivi ad inquinare. Le auto con 10 anni hanno ancora tanta vita davanti. Sono anche euro5, il che è francamente ridicolo. Dovrebbero al limite farlo per le euro3.


io da circa 25 anni aquisto auto con gia 10 anni all attivo e me le faccio durare altri 5 6 . poca spesa tanta resa .
ShinyDiscoBoy27 Agosto 2021, 11:02 #8
Originariamente inviato da: gigioracing
io da circa 25 anni aquisto auto con gia 10 anni all attivo e me le faccio durare altri 5 6 . poca spesa tanta resa .


Quali auto hai avuto?
Purtroppo con le limitazioni dovute alle emissioni questa cosa nelle grandi città non si può più fare
sniperspa27 Agosto 2021, 11:18 #9
Originariamente inviato da: gigioracing
io da circa 25 anni aquisto auto con gia 10 anni all attivo e me le faccio durare altri 5 6 . poca spesa tanta resa .


Prendendo auto così così tanti anni sul groppone non è così facile evitare cantonate, del tipo odissee dai meccanici ecc, bisogna sicuramente avere un buon occhio/conoscenza e un pò di fortuna

Detto questo tra prendere auto usate di 10 anni e comprare l'auto nuova ogni 5 anni ci sta pure la via di mezzo...tipo comprarsela nuova e farsela durare 10 anni
Unrue27 Agosto 2021, 11:21 #10
Originariamente inviato da: gigioracing
io da circa 25 anni aquisto auto con gia 10 anni all attivo e me le faccio durare altri 5 6 . poca spesa tanta resa .


Anche io inizio a pensarla come te, ma mi sa che con l'elettrico questo discorso non sarà più valido.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^