CASE presenta l'escavatore 580 EV: 90 kWh per 8 ore di operatività e bassi costi di gestione

CASE presenta l'escavatore 580 EV: 90 kWh per 8 ore di operatività e bassi costi di gestione

CASE, aziende leader nel settore delle attrezzature per l'edilizia e movimentazione terra, presenta il suo primo mezzo pesante Full Electric che a detta del costruttore riuscirebbe ad offrire le medesime prestazioni di un modello equivalente diesel abbassando i costi generali di gestione e di utilizzo fino al 90 %

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Tecnologia
 

CASE, aziende leader nel settore delle attrezzature per l'edilizia e movimentazione terra, presenta il suo primo mezzo pesante Full Electric che a detta del costruttore riuscirebbe ad offrire le medesime prestazioni di un modello equivalente diesel abbassando i costi generali di gestione e di utilizzo fino al 90 %.

L'escavatore in questione si chiama CASE 580 EV ed è equipaggiato con un pacco batteria da 90 kWh sufficienti per garantire un tempo di operatività della "tipica giornata lavorativa di 8 ore".

"Il CASE 580 EV offre potenza e prestazioni equivalenti alla sua controparte diesel, fornendo allo stesso tempo una coppia istantanea, una rumorosità sul posto di lavoro più bassa, costi di esercizio giornalieri e di vita ridotti, richieste di manutenzione ridotte ed emissioni in loco assolutamente zero."

  • Prestazioni CASE classiche: la 580 EV mantiene la precisione e l'efficienza dei backhoes CASE a motore diesel con caratteristiche come la funzione ProControl, che consente movimenti e posizionamento del braccio estremamente precisi, nonché quella Comfort Steer, che migliora significativamente lo sterzo mentre si lavora in spazi ristretti o nelle operazioni di caricamento del camion;
  • Zero emissioni e rumore contenuto: una valida soluzioni per contenere le emissioni ed il rumore, aspetti che in un cantiere non sempre sono trascurabili se ad esempio è instaurato in ambiente cittadino;
  • Potenza a lunga durata: la batteria agli ioni di litio di questa macchina fornisce energia sufficiente per la tipica giornata lavorativa di 8 ore;
  • Riduzione dei costi operativi: l'azienda stima un risparmia fino al 90 % dei costi legati a carburante e manutenzione.

Eric Zieser, direttore della linea globale di apparecchiature compatte di CASE, ha commentato:

"L'escavatore 580 EV è perfettamente adatto all'elettrificazione poiché i vari cicli di utilizzo, dal lavoro pesante a quello leggero, offrono un'eccellente opportunità per convertire le ore morte di un motore diesel in tempo di batteria a consumo zero, fornendo all'operatore una risposta istantanea della coppia solo quando necessario. A regime minimo un motore diesel ha una coppia ridotta e richiede tempo per l'accelerazione del motore per soddisfare le esigenze di carico. I motori elettrici, d'altra parte, hanno una coppia istantanea e una coppia di picco disponibili ad ogni velocità operativa"

CASE non ha fornito informazioni circa disponibilità e prezzo per questo suo primo escavatore elettrico, ma ha fatto sapere che alcune unità sono già impiegate presso ditte del settore in tutti gli stati uniti ipotizziamo per una prima fase di test sul campo; per maggiori immagini e dettagli a riguardo vi invitiamo a visitare la pagina dedicata a questo escavatore full electric.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ragerino18 Marzo 2020, 15:47 #1
"Riduzione costi operativi fino al 90%"

Bisogna vedere quanto dura negli anni e quanto costa da sostituire la batteria.
300018 Marzo 2020, 15:58 #2
Ripeto: le batterie DEVONO essere 100% riciclabili, è il momento di mettere la Salute prima dell'Economia. Si parta da questo per le ricerche.
demon7718 Marzo 2020, 16:02 #3
Originariamente inviato da: Ragerino
"Riduzione costi operativi fino al 90%"


Si questo dato lascia davvero il tempo che trova.
E' un mezzo da cantiere, il costo del diesel e le manutenzioi al motore non sono decisamente il centro del costo di gestione.
stoka18 Marzo 2020, 16:41 #4
oste, com'è il vino oggi ?
Vespasianix18 Marzo 2020, 18:33 #5
zappy19 Marzo 2020, 12:47 #6
in un cantiere per un mezzo che sostanzialmente si muove poco, non è surreale alimentarlo direttamente con un cavo, evitando i costi ed i problemi di una grossa batteria.
anche se la batteria fa peso, e quindi torna probabilmente utile come zavorra
The_misterious19 Marzo 2020, 14:22 #7
Originariamente inviato da: zappy
in un cantiere per un mezzo che sostanzialmente si muove poco, non è surreale alimentarlo direttamente con un cavo, evitando i costi ed i problemi di una grossa batteria.
anche se la batteria fa peso, e quindi torna probabilmente utile come zavorra


Ni.
Puoi fare una cosa del genere con cavo solo se appronti una logistica precisa dei mezzi all'interno del cantiere stesso.
Ad esempio viene già fatto nelle grosse cave di oro, argento, coal...con i mezzi da scavo che stanno sempre più o meno fermi e i mezzi da trasporto che fanno sempre lo stesso percorso.
In altre tipologie di cantiere è molto difficile organizzare una cosa del genere, un motivo fra tutti è il poco spazio in cui si opera.
In definitiva dipende IMHO da caso a caso.

Ad esempio il punto di forza della tipologia del mezzo in questione (terne) è proprio la possibilità di svolgere diversi lavori con un unico mezzo (quello della pala gommata e quello dell'escavatore)
zappy19 Marzo 2020, 17:36 #8
Originariamente inviato da: The_misterious
Ni.
Puoi fare una cosa del genere con cavo solo se appronti una logistica precisa ...

Ad esempio il punto di forza della tipologia del mezzo in questione (terne) è proprio la possibilità di svolgere diversi lavori con un unico mezzo (quello della pala gommata e quello dell'escavatore)

certo, non ho detto che vada bene in ogni caso
però si può pensarci, ed avere batteria più piccola
HwWizzard19 Marzo 2020, 20:49 #9
Originariamente inviato da: zappy
in un cantiere per un mezzo che sostanzialmente si muove poco, non è surreale alimentarlo direttamente con un cavo, evitando i costi ed i problemi di una grossa batteria.
anche se la batteria fa peso, e quindi torna probabilmente utile come zavorra


Potrebbe essere vero per un escavatore cingolato, e anche qui le macchine più grosse, quelle da miniere a cielo aperto o cave di coal sono decenni che vanno a propulsione elettrica con motore termico che fa da generatore.
Ma questa 580 è una macchina che in gergo viene definita “terna” (backhoe loader) ed è pensata per essere mobile in tutto il cantiere e non sta quasi mai ferma sul posto. È una macchina universale. Sulla manutenzione credo che si risparmi ben poco, in versione Diesel ha un 4 cilindri con cambio olio e filtri ogni 400-500 ore. Ma il costo di manutenzione maggiore si ha sul sistema idraulico e usura componenti dei bracci e benne che hai comunque Diesel o elettrico che sia.
zappy19 Marzo 2020, 21:00 #10
prendo atto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^