Come intrappolare per sempre un'auto a guida autonoma

Come intrappolare per sempre un'auto a guida autonoma

Basta un semplicissimo trucco per ostacolare qualsiasi movimento di un'auto a guida autonoma, e un po' di sale...

di Nino Grasso pubblicata il , alle 12:31 nel canale Tecnologia
 

Alla base di ogni auto a guida autonoma c'è un software di intelligenza artificiale che si interfaccia con una serie di componenti per capire come comportarsi in maniera (per l'appunto) autonoma in tutte le circostanze. Sebbene l'IA possa rendere la guida su strada estremamente più sicura rispetto a quella praticata dagli autisti in carne ed ossa, ci sono situazioni in cui l'algoritmo risulta di capacità inferiori rispetto a quelle dell'uomo, e fallisce a dir poco clamorosamente.

Allo stato attuale è importante capire soprattutto i limiti delle auto a guida autonoma, e non solamente soffermarci su quello che riescono a fare. Ed è questo il senso del video dell'artista britannico James Bridle, che ha illustrato i limiti della conoscenza priva di contesto. Un problema che si sentirà molto, secondo l'artista, nell'epoca che ci accingiamo a vivere, quella dell'intelligenza artificiale, e con cui gli sviluppatori dovranno naturalmente fare i conti negli anni a venire.

Una delle prime cose che gli algoritmi di guida autonoma imparano è l'interpretazione dei segnali della strada. L'algoritmo sa che può superare una striscia continua solo quando quella più vicina è tratteggiata, mentre di contro se quella tratteggiata è quella esterna la striscia continua vale come una sorta di muro invalicabile. Seguendo questa regola, è sufficiente realizzare una striscia circolare con questi ultimi criteri, insomma, per intrappolare per sempre un'auto autonoma.

Questo perché gli algoritmi attuali non hanno la capacità di astrazione tipica dell'intelletto umano e si attengono a regole più o meno rigide senza sapere interpretare in profondità tutte le circostanze. Insomma, il problema è sempre il solito: il non sapersi adattare a quello che potremmo definire "l'estro" dell'essere umano, capace di compiere anche atti illogici o, semplicemente, di sbagliare.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
inkpapercafe21 Marzo 2017, 12:34 #1
come i gatti
nudge21 Marzo 2017, 12:44 #2
Tesi di Church-Turing.
inited21 Marzo 2017, 12:51 #3
No, questo perché a nessun algoritmo occorre la capacità di astrazione di concepire una segnaletica fatta per intrappolarla, né la capacità di decidere che cosa fare in tale situazione. La segnaletica è fatta per condurre in sicurezza i mezzi, e gli algoritmi fanno bene a basarsi sul concetto di rispettarli in quell'ottica.
Kri3g21 Marzo 2017, 13:21 #4
Originariamente inviato da: inited
No, questo perché a nessun algoritmo occorre la capacità di astrazione di concepire una segnaletica fatta per intrappolarla, né la capacità di decidere che cosa fare in tale situazione. La segnaletica è fatta per condurre in sicurezza i mezzi, e gli algoritmi fanno bene a basarsi sul concetto di rispettarli in quell'ottica.


Hai mai visto la segnalatica italiana? Tra parti totalmente mancanti e parti mezze cancellate? Non sò proprio come si comporterebbe un mezzo autonomo qui
recoil21 Marzo 2017, 13:33 #5
Originariamente inviato da: Kri3g
Hai mai visto la segnalatica italiana? Tra parti totalmente mancanti e parti mezze cancellate? Non sò proprio come si comporterebbe un mezzo autonomo qui


ma a parte la segnaletica pensate alle rotonde
ci sono casi in cui c'è tanto traffico e ti devi "buttare" in rotonda se no non passi più, tra umani la cosa è chiara e si rallenta per far passare quelli che si sono immessi
oppure devi immetterti in una strada con un sacco di traffico, prima o poi qualcuno ti fa i fari e ti lascia passare se no ci resti in eterno

come si comporterà la guida autonoma in quei casi? in teoria non rilevando la possibilità di immettersi nella rotonda/strada in sicurezza dovrebbe stare ferma, magari per minuti interi
con la sola guida autonoma si può pensare alle auto che si gestiscono da sole e rallentano per favorire le altre, ma con la situazione mista che durerà per anni e anni sarà un bel casino
marchigiano21 Marzo 2017, 13:34 #6
guardate che non è vero, è solo una provocazione di un artista, un'auto a guida autonoma uscirebbe tranquillamente da quel cerchio perchè non segue esclusivamente la segnaletica ma ha sensori di prossimità e localizzatore gps abbinato a mappe aggiornate

piuttosto in quel cerchio potrebbero rimanere intrappolati molti imborniti che si vedono alla guida tipo questo

https://www.youtube.com/watch?v=GxomW9x1eq0
Oenimora21 Marzo 2017, 13:38 #7
Originariamente inviato da: articolo
gli algoritmi di guida autonoma imparano [...] L'algoritmo sa [...] gli algoritmi attuali

I sistemi di guida autonoma attuali si basano su reti neurali, il cui funzionamento non ha proprio nulla di algoritmico. Al massimo di algoritmo, a parte quelli di supporto, c'è quello che emula una rete neurale artificiale, ma il funzionamento di quella rete neurale, quella parte che impara e "sa" è tutt'altro che algoritmico.
Hoolman21 Marzo 2017, 14:06 #8
LOL.. quoto chi dice che in Italia è impensabile, andrebbe sistemata e rifatta pressochè tutta la segnaletica, orizzontale, verticale.... e i cantieri onnipresenti su tutte le nostre strade ? E la paletta del vigile urbano?

A confronto, portare la fibra in tutte le case è un gioco da ragazzi...
fano21 Marzo 2017, 15:01 #9
Hmm e se le macchine di Google invece di essere IA fossero possedute?

Questo spiegherebbe molto più semplicemente senza tanti paroloni perché il sale gli da noia:

Link ad immagine (click per visualizzarla)

ovvero:
http://futurama.wikia.com/wiki/Were-Car
devil_mcry21 Marzo 2017, 15:09 #10
Originariamente inviato da: recoil
ma a parte la segnaletica pensate alle rotonde
ci sono casi in cui c'è tanto traffico e ti devi "buttare" in rotonda se no non passi più, tra umani la cosa è chiara e si rallenta per far passare quelli che si sono immessi
oppure devi immetterti in una strada con un sacco di traffico, prima o poi qualcuno ti fa i fari e ti lascia passare se no ci resti in eterno

come si comporterà la guida autonoma in quei casi? in teoria non rilevando la possibilità di immettersi nella rotonda/strada in sicurezza dovrebbe stare ferma, magari per minuti interi
con la sola guida autonoma si può pensare alle auto che si gestiscono da sole e rallentano per favorire le altre, ma con la situazione mista che durerà per anni e anni sarà un bel casino


Lol in rotonda non ti dovresti "buttare". Hanno la precedenza da sinistra punto. Passi quando tocca a te. Buttandoti tagli la strada ad un mezzo e pure quello a guida autonoma è in grado di frenare senza venirti addosso (pure in modo più preciso a dirla tutta). Le rotonde e le code sono tutte rappresentabili con delle teorie e dei modelli matematici ci sarebbe meno casino e non ci sarebbe la necessità di "buttarsi" se si applicassero soluzioni matematiche a tali modelli.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^