Da oggi in vigore i nuovi incentivi auto: bonus anche per i veicoli tradizionali, non solo elettrici

Da oggi in vigore i nuovi incentivi auto: bonus anche per i veicoli tradizionali, non solo elettrici

La norma è in vigore da quest'oggi e prevede agevolazioni per l'acquisto non solo di veicoli elettrici e ibridi, ma anche tradizionali almeno Euro 6. Sino a 3.500€ per questi ultimi, mentre per quelli full electric si arriva a 10.000€ quale massimo

di pubblicata il , alle 11:31 nel canale Tecnologia
 

Sono operativi da quest'oggi, 1 agosto 2020, e varranno fino al 31 dicembre 2020, i nuovi incentivi per l'acquisto di auto nuove che il governo ha inserito all'interno del Decreto Rilancio convertito in legge. La particolarità di questi incentivi è quella di essere applicabili a tutte le tipologie di veicoli, non solo a quelli a emissioni zero o molto contenute, a condizione che rientrino all'interno di un determinato livello di costo:

  • veicoli con emissioni di CO2 fino a 60 g/km (veicoli elettrici e ibridi) e con prezzo risultante dal listino ufficiale della casa produttrice inferiore a 50.000€, IVA esclusa;
  • veicoli con emissioni di CO2 comprese tra 61 e 110 g/km (dotati di qualsiasi tipo di alimentazione), omologati in una classe non inferiore a Euro 6 e con un prezzo ufficiale inferiore a 40.000€ sempre IVA esclusa

fiat_500e_2020_leaked_720.jpg

Non è obbligatorio procedere con la rottamazione di un veicolo vecchio per poter avere accesso al contributo, ma qualora si proceda in questo modo l'entità dell'incentivo aumenta

  • se viene rottamato un veicolo immatricolato prima del 1 gennaio 2010 o che nel periodo di validità degli incentivi superi i 10 anni dalla data di immatricolazione, si beneficia di un contributo pari a 2.000€ per i veicoli con emissioni di CO2 da 0 a 60 g/km e di 1.500€ per i veicoli con emissioni da 61 a 110 g/km. In entrambi i casi il contributo è riconosciuto se il venditore pratica uno sconto di almeno 2.000€
  • se il nuovo veicolo viene acquistato senza rottamazione, il contributo è pari a 1.000€ per i veicoli con emissioni di CO2 da 0 a 60 g/km e di 750€ per i veicoli con emissioni da 61 fino a 110 g/km. In questo caso è richiesto che il venditore pratichi uno sconto di almeno 1.000€ sul prezzo.

Questi contributi si sommano a quelli dell'Ecobonus, accessibile in caso di acquisto di veicoli elettrici e ibridi, rendendo ancora più interessante la scelta di questa tipologia di automobili. L'entità dell'ecobonus è pari a 6.000€ per l'acquisto di veicoli elettrici con rottamazione (scende a 4.000€ senza rottamazione), mentre è di 2.500€ per i veicoli ibridi con rottamazione (1.500€ senza rottamazione).

Riassumiamo nello schema seguente gli importi di tutte le agevolazioni al momento disponibili:

AUTO Tradizionali (almeno EURO 6) con emissioni massimo 110 g/km di CO2

  • con ROTTAMAZIONE: sconto di 2.000€ concessionario + 1.500€ Stato: totale 3.500€
  • senza ROTTAMAZIONE: sconto di 1.000€ concessionario + 750€ Stato: totale 1.750€

AUTO Ibride (comprensivo di Ecobonus)

  • con ROTTAMAZIONE: sconto di 4.000€ (2.000€ concessionario + 2.000€ Stato) + Ecobonus di 2.500€: totale 6.500€
  • senza ROTTAMAZIONE: ssconto di 2.000€ (1.000€ concessionario + 1.000€ Stato) + Ecobonus di 1.500€: totale 3.500€

AUTO Full Electric (comprensivo di Ecobonus)

  • con ROTTAMAZIONE: sconto di 4.000€ (2.000€ concessionario + 2.000€ Stato) + Ecobonus di 6.000€: totale 10.000€
  • senza ROTTAMAZIONE: sconto di 2.000€ (1.000€ concessionario + 1.000€ Stato) + Ecobonus di 4.000€: totale 6.000€

La copertura finanziaria degli oneri verrà gestito attraverso il Fondo per l’acquisto di autoveicoli a basse emissioni di CO2, istituito presso il Ministero dello Sviluppo economico. La dotazione di questo fondo è stata incrementata di ulteriori 50 milioni di Euro, aggiuntivi rispetto ai 100 milioni per l’anno 2020 e 200 milioni per il 2021 già indicati nella versione originaria del Decreto Rilancio.

models_720.jpg

Sono presenti alcune agevolazioni addizionali all'interno delle nuove normative. Chi acquista un veicolo usato omologato almeno Euro 6, entro la fine del 2021, oppure completamente elettrico o ibrido rottamando un veicolo che sia di classe non superiore a Euro 3 beneficerà di una riduzione del 40% degli oneri fiscali legati al trasferimento di proprietà. Chi, acquistando un veicolo con CO2 compreso tra 0 e 110 g/Km sceglie di rottamare anche una seconda vettura ha diritto ad un bonus supplementare di 750€ che può essere utilizzato in alternativa come credito d'imposta entro 3 anni per l'acquisto di monopattini elettrici, biciclette elettriche, abbonamenti a servizi di trasporto pubblico e servizi di mobilità elettrica sostenibile o in condivisione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
phmk01 Agosto 2020, 13:16 #1
Ma avevano parlato anche di un incentivo alla rottamazione senza acquisto, con un bonus da spendere in acquisto abbonamenti ai mezzi pubblici delle aree metropolitane.
Sparito ?
Ragerino01 Agosto 2020, 16:18 #2
LOL
Cosi le case partono dal prezzo di listino, applicano lo sconto 'eco' e gg. Sarà la solita incul8.
Rei & Asuka01 Agosto 2020, 18:54 #3
Bella cagata.
Le case possono non accettare... Così alcune, vedi DACIA, non lo hanno fatto. Ho aspettato un mese per nulla
Cr4z3302 Agosto 2020, 14:51 #4
Originariamente inviato da: Ragerino
LOL
Cosi le case partono dal prezzo di listino, applicano lo sconto 'eco' e gg. Sarà la solita incul8.


Esattamente quello che stanno GIA' facendo.
wobbly02 Agosto 2020, 19:02 #5
Poi si è scoperto che l'inquinamento e le polveri sottili sono prodotte dal bestiame (https://st.ilsole24ore.com/art/tecn...l?uuid=Ab1fxVWF) e non dalle automobili.

Eppure incentivi alla sostituizione delle vacche con qualcosa di meno inquinante non ce ne sono, quindi dare bonus alle auto meno inquinanti è una scusa per finanziare il comparto delle automobili che avrà le sue belle lobby in parlamento.
tallines02 Agosto 2020, 20:39 #6
Non è vero che lo sconto per acquistare un auto a benzina è di 3.500 Euro .

Qui da me, come in molte altre regioni, lo sconto è di solo 3.000 euro .

In più prima che venisse approvata questa legge sugli Ecoincentivi, lo sconto per l' acquisto delle auto a benzina era di 4.000 euro.........
qboy02 Agosto 2020, 23:56 #7
Originariamente inviato da: wobbly
Poi si è scoperto che l'inquinamento e le polveri sottili sono prodotte dal bestiame (https://st.ilsole24ore.com/art/tecn...l?uuid=Ab1fxVWF) e non dalle automobili.

Eppure incentivi alla sostituizione delle vacche con qualcosa di meno inquinante non ce ne sono, quindi dare bonus alle auto meno inquinanti è una scusa per finanziare il comparto delle automobili che avrà le sue belle lobby in parlamento.


ma anche se non fosse colpa delle auto, ti farebbe schifo vedere meno furgoni fumanti in giro? no cosi ... per un amico chiedo
Mparlav03 Agosto 2020, 14:47 #8
Originariamente inviato da: wobbly
Poi si è scoperto che l'inquinamento e le polveri sottili sono prodotte dal bestiame (https://st.ilsole24ore.com/art/tecn...l?uuid=Ab1fxVWF) e non dalle automobili.

Eppure incentivi alla sostituizione delle vacche con qualcosa di meno inquinante non ce ne sono, quindi dare bonus alle auto meno inquinanti è una scusa per finanziare il comparto delle automobili che avrà le sue belle lobby in parlamento.


Puoi sempre diventare vegano e fare proselitismo

In ogni caso in quell'articolo si parla soprattutto di metano non di polveri sottili, ed era gia noto fa tempo per gli studi condotti sugli allevamenti in Australia e Nuova Zelanda.
D'altro canto intorno alle città più inquinate d'Italia, che sforano periodicamente i limiti delle polveri, non ci sono allevamenti degni di nota.
In compenso ci sono impianti di riscaldamento a gasolio e pellet in abbondanza e sono incentivati alla sostituzione, oggi più che mai, in misura ben superiore alle auto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^