DS 9 E-Tense: l'ammiraglia ibrida anche in versione 4x4

DS 9 E-Tense: l'ammiraglia ibrida anche in versione 4x4

La gamma di veicoli DS si completa con l'ammiraglia DS 9 E-Tense, una berlina tra segmento D ed E che punta sul confort e la qualità degli interni offrendo una motorizzazione ibrida anche in declinazione 4x4

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Tecnologia
DS Automobiles
 

La gamma di veicoli che DS Automobiles propone sul mercato è fatta da modelli che puntano molto sulla qualità della costruzione e delle finiture, a voler rappresentare prescindendo dalla forma e dalle dimensioni esterne un prodotto di fascia alta. La gamma è sino ad ora stata formata da veicoli che potremmo definire simili per filosofia di design, per quanto differenziati nelle dimensioni: DS 3 Crossback e DS 7 Crossback sono accumunate dall'anima, con DS 4 che si pone a cavallo tra le due per ingombri e spazi.

[HWUVIDEO="3123"]DS 9 E-Tense: l'ammiraglia ibrida anche in versione 4x4[/HWUVIDEO]

Con il debutto di DS 9 la gamma tende a completarsi, con quella che a tutti gli effetti possiamo definire l'ammiraglia di casa. Si tratta di un veicolo che per dimensioni rientra a piena categoria nel segmento E, pur se per prezzo il connotato ideale è quello dei veicoli del segmento D. Di fatto, volendo fare un paragone diretto con le concorrenti europee più blasonate, si tratta di una vettura che per costi si posiziona quale diretta concorrente di Mercedes classe E, BMW serie 5 e Audio serie 6 ma che ha nelle loro sorelle maggiori il controaltare quanto a dimensioni complessive.

DS 9 ha una lunghezza di 4,93 metri, larghezza di 1,92 metri e altezza complessiva di 1,46 metri per un passo molto generoso di circa 2,9 metri. Sotto la scocca una motorizzazione ibrida, con due differenti opzioni: la prima prevede un motore termico accoppiato ad uno elettrico, entrambi che operano sull'assale anteriore con quindi sola trazione sulle ruote davanti. Il motore termico è un turbo benzina da 1.600cc di cilindrata, capace di erogare una potenza di 180CV; quello elettrico ha una potenza massima di 80kW, con una potenza massima cumulata in modalità ibrida pari a 225CV e una coppia di 360Nm.

La seconda versione ha trazione integrale, ottenuta abbinando un secondo motore elettrico che agisce sull'assale posteriore. Il 1.600cc turbo benzina ha in questa versione 200CV, mentre i due motori elettrici esprimono potenze pari rispettivamente a 81kW e 83kW per una potenza massima cumulata in modalità ibrida pari a 360CV e una coppia di 520Nm. Entrambe le automobili sono dotate di un cambio automatico a 8 rapporti e sono capaci di assicurare un'autonomia di funzionamento in modalità solo elettrica pari a 46Km per la prima e a 40Km per la seconda; il pacco batteria è identico, da poco 11,9kWh di capacità, mentre il caricatore integrato onboard accetta una potenza di ricarica massima di 7,4kW.

Vista da fuori DS9 è una berlina a 3 volumi imponente, con un taglio spiovente sul posteriore e con un frontale molto marcato che richiama nella calandra frontale le linee guida di design tipiche dei veicoli della famiglia DS. Due sono gli elementi estetici che caratterizzano in modo peculiare il design di questa vettura: la lavorazione del cofano e nella parte posteriore le due luci di posizione montate all'estremità del tetto, un chiaro richiamo all'iconica DS del 1955.

All'interno troviamo un bilanciamento tra un design tradizionale, con una grande cura nella qualità della costruzione, e le innovazioni della tecnologia. Alcantara, pelle e metallo dominano le finiture, con un connubio tra il moderno tipico di un veicolo dotato di alimentazione Ibrida plug-in. Al cruscotto posto davanti al volante, che riporta le tipiche informazioni di marcia, viene affiancato un grande schermo centrale che gestisce il sistema di infotainment e di navigazione; sono presenti molti pulsanti, presenti anche sul volante, che guidano in modo chiaro a tutte le funzionalità ma a richiamare ad un design tradizionale, quasi retrò potremmo dire, troviamo accessori quali l'orologio analogico incastonato a centro plancia che si richiudere su se stesso a veicolo spento.

Abbiamo avuto l'opportunità di provare le due versioni di DS 9 in un test drive tra il lago d'Orta e la pista del Balocco, un tempo vero e proprio tempio del mondo Alfa Romeo e ora accessibile a tutti i brand del gruppo Stellantis. DS 9 E-Tense si è rivelata essere una automobile estremamente confortevole e spaziosa, anche o forse dovremmo dire soprattutto per gli occupanti dello spazio posteriore. E' una classica macinatrice di chilometri, che sfrutta al meglio l'abbinamento tra motore termico ed elettrico riuscendo ad offrire un buono spunto complessivo a dispetto di dimensioni e peso riuscendo però, quando si privilegia la marcia solo elettrica, a garantire un funzionamento completamente silenzioso.

Passando alla versione 4x4 emerge un animo più aggressivo, sempre però restando nei dettami di una grande berlina con le funzioni di ammiraglia: la spinta, quando si richiede in modalità Sport tutta la potenza, si fa sentire e con essa il lavoro su assetto e freni che sono stati rivisti rispetto alla versione con sola trazione anteriore. Non arriviamo al comportamento di una sportiva classica, è meglio metterlo subito in chiaro: non è questo l'intento di DS 9 4x4 quanto quello di offrire una risposta più pronta a coloro che ricercano una berlina importante, comoda, spaziosa ma che sappia anche assecondare nella guida tra le curve.

DS 9 è ricca di tecnologia che affianca il guidatore nella marcia di tutti i giorni, a partire da DS Active Scan Suspension che analizza il comportamento del veicolo e le condizioni della strada che stiamo percorrendo così da adattare la risposta di ogni ruota in modo indipendente a tutto vantaggio della sicurezza di marcia e del confort. Il sistema Drive Assist offre una funzionalità di guida autonoma di livello 2, gestendo la velocità del veicolo attraverso cruise control adattivo e gestendo la marcia all'interno della propria carreggiata. DS Driver Attention Monitoring tiene sotto controllo il conducente alla ricerca di segnali di un suo affaticamento che ne possa pregiudicare l'abilità di guida; DS Night Vision aiuta il conducente nella visione notturna permettendo di evidenziare ostacoli ed animali sino a 150 metri di distanza, mentre DS Park Pilot aiuta il conducente nel parcheggiare il veicolo in modo automatico, a lato strada o a pettine.

DS 9 E-Tense viene proposta in due differenti allestimenti, indicati con le sigle Performance Line+ e Rivoli+, offerti per entrambe le motorizzazioni secondo questo schema:

  • DS 9 E-Tense Performance Line+: 56.200€
  • DS 9 E-Tense Rivoli+: 59.200€
  • DS 9 4x4 E-Tense Performance Line+: 66.900€
  • DS 9 4x4 E-Tense Rivoli+: 69.900€

La versione 4x4, che porta in dote un secondo motore elettrico per una potenza complessiva pari a 360CV, ha un prezzo più elevato di 10.700€ rispetto alla versione E-Tense standard dall'allestimento equivalente. Per tutti i modelli sono disponibili alcune opzioni accessorie che ne migliorano ulteriormente la qualità nella costruzione e nelle finiture.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo09 Giugno 2021, 18:00 #1
quando vedremo le recensioni delle gpu nvidia e degli alder lake su quattroruote?
Gello09 Giugno 2021, 18:32 #2
Brought to you by Benjamin Sisko
gnpb09 Giugno 2021, 19:43 #3
Ah, il restyling della 508.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^