e-bike con tetto fotovoltaico, dal Belgio un progetto per il cicloturismo a lungo raggio

e-bike con tetto fotovoltaico, dal Belgio un progetto per il cicloturismo a lungo raggio

Un progetto artigianale quello nato ad Anversa dall'appassionato di tecnologia e cicloturismo Peter Helsen, il quale ha realizzato la propria e-bike equipaggiata di impianto fotovoltaico pensata appositamente per il cicloturismo su lunghe distanze

di pubblicata il , alle 20:47 nel canale e-bike
 

Un progetto artigianale quello nato ad Anversa dall'appassionato di tecnologia e cicloturismo Peter Helsen, il quale ha realizzato la propria e-bike equipaggiata di impianto fotovoltaico pensata appositamente per il cicloturismo su lunghe distanze.

Pochi i dati tecnici disponibili in rete e sulle pagine social di Peter, ma dalle foto pubblicate si possono capire alcune specifiche: in primis la struttura del telaio, molto simile a quello di un modello cargo, ovvero in grado di garantire nella parte anteriore della bicicletta un vano dove poter stipare bagagli ed oggetti vari.


Clicca per ingrandire

Evidente anche l'interasse molto lungo in abbinamento a due ruote con differenti dimensioni, il tutto affiancato ad un sistema elettrico costituito da un motore integrato nel mozzo anteriore, tre pannelli fotovoltaici, per una potenza di picco di 300 W, ed ipotizziamo una piccola batteria posta nel vano anteriore.

Il risultato è una e-bike in grado di offrire un sistema di assistenza alla pedalata con un'autonomia di circa 200 km ma anche una parziale protezione ad esempio dalla pioggia semplificando il viaggio anche con condizione meteo non ottimali.

Attualmente Peter è in viaggio lungo un itinerario di circa 3.000 km che si snoda tra Belgio, Francia, Austria e Germania, passando ad esempio da Susa, Lago di Como, Bergamo e Passo dello Stelvio, coprendo in media circa 200 km al giorno e soggiornando in campeggi e zone di sosta grazie alla possibilità di avere con sé tutto il necessario per i pernottamenti.

Un progetto ormai collaudato questo del belga che qualche anno fa lo ha visto anche protagonista di un importante viaggio andata e ritorno che lo ha portato fino in Cina; per maggiori dettagli vi invitiamo a visitare la pagina facebook di Peter Helsen ed a seguire il suo canale Instagram.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sandro kensan03 Agosto 2021, 20:58 #1
Ok, ma se c'è vento?

Comunque qui i pannelli ce li vedo bene, offrono potenza, anzi molt aenergia nei confronti dell'energia che serve per una giornata in una bicicletta.
agonauta7803 Agosto 2021, 20:58 #2
Interessante, vista la larghezza della "bici" creeranno una pista ciclabile più larga oppure mettono la targa e la omologano per l'autostrada?
Er Monnezza03 Agosto 2021, 21:55 #3
Originariamente inviato da: Sandro kensan
Ok, ma se c'è vento?

Comunque qui i pannelli ce li vedo bene, offrono potenza, anzi molt aenergia nei confronti dell'energia che serve per una giornata in una bicicletta.


Qui in Sardegna quando si alza il maestrale se vai in giro con una bici del genere prendi il volo
Unax03 Agosto 2021, 22:01 #4
qualcosa di più orrerrimo non esiste
AarnMunro04 Agosto 2021, 06:57 #5

...che faccia lo Stelvio...ed i suoi tornanti.

A quando un cappello con celle per indursi l'elettrosciok?
aqua8404 Agosto 2021, 07:36 #6
Va bé se quel “coso” è una bicicletta…
ramses7704 Agosto 2021, 07:56 #7
Non basta che i ciclisti vaghino per la strada come deficienti, ora facciamo pure le bici grandi come auto.
Cfranco04 Agosto 2021, 08:50 #8
Originariamente inviato da: ramses77
Non basta che i ciclisti vaghino per la strada come deficienti, ora facciamo pure le bici grandi come auto.


Beh, ci sono già gli automobilisti che vagano per la strada come deficienti con mezzi grandi come le auto, perché un ciclista no ?
blobb04 Agosto 2021, 09:20 #9
Niente è grosso come un camper
Voglio vedere se si sbilancia la bicicletta come la tieni
inited04 Agosto 2021, 12:13 #10
Nulla che non si veda in giro per le strade di Bruxelles con regolarità, al netto dei pannelli è una cargo bike come tante circolano con dentro i figlioletti del o della conducente o le merci portate per lavoro, e i pannelli non aumentano particolarmente l'ingobro, al massimo può essere questione di equilibrio dei pesi (zavorra bassa quindi) e di aerodinamica...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^