Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Elon Musk: 'il problema della guida autonoma è che le strade sono progettate per gli esseri umani'

Elon Musk: 'il problema della guida autonoma è che le strade sono progettate per gli esseri umani'

Con uno dei suoi soliti stravaganti tweet Musk ha posto una questione tutt'altro che banale. Passare dal Livello 2 di guida autonoma al Livello 3 non sarà affatto semplice

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Tecnologia
Tesla
 

"Bisogna capire come affrontare il problema dell'intelligenza artificiale del mondo reale per poter concretizzare la guida autonoma generalizzata e non supervisionata, poiché l'intero sistema stradale è progettato per reti neurali biologiche con imager ottici" lo ha scritto Elon Musk, CEO di Tesla, su Twitter. Quello che probabilmente è uno dei più coloriti e cervellotici messaggi di Musk, in realtà, sottintende una complessa problematica, quella legata al passaggio dalla guida autonoma di Livello 2 alla guida autonoma di Livello 3.

In maniera molto più prosaica, Musk intende dire che, visto che le strade sono state originariamente concepite per gli esseri umani, è difficile adattare un sistema di intelligenza artificiale in modo tale da essere in grado di interpretare l'ambiente in maniera sufficientemente efficace. In altre parole, affinché sia possibile affidarsi esclusivamente alla guida autonoma non è sufficiente dotare i veicoli di sensori, ma è necessario che il sistema conosca tutte le caratteristiche e le eventuali problematiche dei tragitti che deve affrontare.

Per questi motivi, i sistemi di guida autonoma superiori al Livello 2 sono proibiti, se non in rarissime eccezioni. Come nel caso di Honda Legend, il primo veicolo dotato di guida autonoma di Livello 3. Per poter rendere questa auto sicura si è provveduto a un meticoloso lavoro di mappatura delle autostrade e dei percorsi su cui l'auto si troverà a circolare.

Honda Legend

Proprio le informazioni sui percorsi immagazzinati nel sistema di guida autonoma di Honda Legend consentono alla casa giapponese di parlare di guida autonoma di Livello 3. In altre parole, questo veicolo avrà una maggiore consapevolezza di ciò che lo circonda.

Ciò che ci dice Musk è proprio questo: dotare i veicoli di guida completamente autonoma non sarà una sfida solo per le case automobilistiche ma anche e soprattutto per la rete viaria, che dovrà essere adattata in modo da poter essere leggibile dagli "occhi" del sistema informatico.

Seguiteci anche su Instagram per foto e video in anteprima!
55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
386DX4003 Maggio 2021, 13:29 #1
In tutte le discussioni si e' parlato di questo punto e infatti imho si pensava di fare il passo piu' lungo della gamba. Molte delle strade moderne sono evoluzioni di quelle che erano strade sterrate dove ci passavano bovini ed equini con carri, attraverso paesi, con una variabilità di disegni che segue per forza di cosa quei percorsi e la geografia circostante. Non e' che "dal momento che il progresso lo richiede" si deve fare un rettilineo che passi su un ponte immaginario attraverso tutto il paese ove l' AI funziona perfettamente.
Se a malapena si riesce a mantenerla visti i costi enormi una infrastruttura cosi' come e' figuriamoci rifarla completamente per "adattarla" alla AI.
TorettoMilano03 Maggio 2021, 13:34 #2
già permettere la guida autonoma solo nelle autostrade sarebbe un ottimo traguardo. che poi per rendermi molto felice mi basterebbe rendere autonomi i camion/tir nelle fasce notturne con conseguente strade meno ingorgate per tutti nelle ore diurne. spiace ovviamente per chi perderebbe lavoro
386DX4003 Maggio 2021, 13:41 #3
Sarà che si invecchia ma l'unica utilità reale che potrei vedere in un ipotetico mondo futuro simile sarebbe l'assenza (non affatto garantita anzi) di una responsabilità del "proprietario" (ammesso che lo si sia) del veicolo a fronte di qualsiasi cosa succeda. La logica dovrebbe essere quella dell' autobus e i passeggeri.
Ma allora ho come il dubbio appunto che il proprietario non sia davvero proprietario bensi' "utente" del veicolo con tutte le logiche dei servizi che attualmente si usano ad es. su smartphone o altro. E' tutto comodo ma da qualche parte quella comodità si paga.
cristt03 Maggio 2021, 13:45 #4

ma va?

direi che il titolo è da premio GAC (grazie al c....)
Opteranium03 Maggio 2021, 13:55 #5
la guida autonoma, leggasi entro in macchina e mi addormento, resterà un sogno per almeno altri 15 anni
zappy03 Maggio 2021, 13:59 #6
Originariamente inviato da: 386DX40
...Molte delle strade moderne sono evoluzioni di quelle che erano strade sterrate dove ci passavano bovini ed equini con carri, attraverso paesi, con una variabilità di disegni che segue per forza di cosa quei percorsi e la geografia circostante. Non e' che "dal momento che il progresso lo richiede" si deve fare un rettilineo che passi su un ponte immaginario attraverso tutto il paese ove l' AI funziona perfettamente.
Se a malapena si riesce a mantenerla visti i costi enormi una infrastruttura cosi' come e' figuriamoci rifarla completamente per "adattarla" alla AI.

premesso che musk scopre l'acqua calda, diciamo anche che la tua idea è un po' figlia del paese dove vivi...
non tutte le strade hanno origini "storiche", la tua è una visione un po' europeocentrica
gino4603 Maggio 2021, 14:01 #7
Il problema se così lo vogliamo chiamare è che l’ia non è dotata di intuito, non è quindi capace di affrontare situazioni per la quale non è stata addestrata oppure non è stata addestrata a sufficienza. In poche parole se una determinata situazione non è stata prevista, l’ia non sarà in grado di gestirla. Prevedere tutte le casistiche che accadono lungo le strade è praticamente impossibile. L’essere umano per natura è dotato di capacità che l’ia attualmente non ha e probabilmente non avrà per molti anni ancora.
TorettoMilano03 Maggio 2021, 14:06 #8
Originariamente inviato da: gino46
Il problema se così lo vogliamo chiamare è che l’ia non è dotata di intuito, non è quindi capace di affrontare situazioni per la quale non è stata addestrata oppure non è stata addestrata a sufficienza. In poche parole se una determinata situazione non è stata prevista, l’ia non sarà in grado di gestirla. Prevedere tutte le casistiche che accadono lungo le strade è praticamente impossibile. L’essere umano per natura è dotato di capacità che l’ia attualmente non ha e probabilmente non avrà per molti anni ancora.


in realtà la guida autonoma embrionale di oggi sembrerebbe già migliore delle capacità umane ma a livello morale preferiamo avere più morti per colpe umane che meno morti ma con l'IA colpevole
marittimus03 Maggio 2021, 14:08 #9

e beh...

In effetti sai com'è?! Sono secoli se non millenni che le strade si fanno così e ci si va con almeno 1 se non 2 occhi aperti e a volte purtroppo neanche bastano.
Detto questo sarebbe bello avere le macchine che filano su dei binari anche se virtuali.

Intanto temo che il problema più grosso sarà ancora per un po'che le strade sono invase da esseri umani, quelli davvero imprevedibili.

Dove al momento conta per questo aspetto le strade sono spesso simili a quelle europee quindi concordo con il punto di vista di 386DX40.

Io per ora ho risolto: alla guida mia moglie! A lei piace guidare... a me fare il passeggero.
rockroll03 Maggio 2021, 14:10 #10
Originariamente inviato da: gino46
Il problema se così lo vogliamo chiamare è che l’ia non è dotata di intuito, non è quindi capace di affrontare situazioni per la quale non è stata addestrata oppure non è stata addestrata a sufficienza. In poche parole se una determinata situazione non è stata prevista, l’ia non sarà in grado di gestirla. Prevedere tutte le casistiche che accadono lungo le strade è praticamente impossibile. L’essere umano per natura è dotato di capacità che l’ia attualmente non ha e probabilmente non avrà per molti anni ancora.


Estrememente daccordo, anche perchè hai un gatto come il mio.

Già una volta dissi che sono le infrastrutture stradali, a conoscenza della zona e vigilanti sul traffico, quelle che dovrebbero dare l'input alla strumentazione di bordo, senza 5G ed altre farneticazioni: fatto una tantum lo sforzo suddetto, tutte le auto presenti e future non avranno più bisogno a bordo di A.I. ed altre incerte diavolerie, ma avrranno solo dei ricevitori di segnali (B.T.?) che azioneranno i servoattuatori del caso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^