Energica EGO Sport Black: stile e tecnica direttamente dal prototipo MotoE

Energica EGO Sport Black: stile e tecnica direttamente dal prototipo MotoE

Grazie anche a tutti i test svolti in pista, ed ai chilometri macinati dai collaudatori e dai tester d'onore come Max Biaggi e Colin Edwards, si è voluto presentare un'edizione aggiornata della stradale EGO con diverse migliorie sia dal punto di vista estetico sia dal punto di vista tecnologico: ecco la EGO Sport Black

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Tecnologia
Energica
 

Il produttore italiano di moto elettriche Energica, dall'anno prossimo impegnato come costruttore unico nel nuovo campionato FIM Enel MotoE World Cup, partecipa per il primo anno ad Intermot, nota kermesse biennale dedicata al settore delle due ruote che si tiene a Colonia, con tutta la sua gamma di moto ovvero, la naked EVA, la versione café racer EVA ESSEESSE9 e la supersportvia EGO.

Proprio quest'ultimo modello è stato la base di partenza per lo sviluppo delle moto che vedremo gareggiare nella nuova categoria 100% elettrica del campionato mondiale di motociclismo, grazie anche a tutti i test svolti in pista, ed ai chilometri macinati dai collaudatori e dai tester d'onore come Max Biaggi e Colin Edwards, si è voluto presentare un'edizione aggiornata della stradale EGO con diverse migliorie sia dal punto di vista estetico sia dal punto di vista tecnologico: ecco la EGO Sport Black.

“Essere scelti come Costruttore Unico per la prossima FIM Enel MotoE World Cup è per noi la consacrazione del nostro prodotto come punto di riferimento indiscusso a livello mondiale per il settore delle moto elettriche ad alta prestazione, ed è la conferma dell’ottimo lavoro fatto fino ad oggi” ha affermato Livia Cevolini, CEO Energica Motor Company.

La nuova versione Sport Black è ispirata al prototipo test della Ego Corsa 2019 ed omaggia tutti i partner che hanno affiancato Energica in questo progetto che è solo all'inizio del suo percorso: oltre alla livrea completamente nera con tutti i loghi dei partner, questo pacchetto include anche la sella Tech con cuciture rosse ed il kit di componenti in Ergal.

Quanto sviluppato nei test in pista sarà alla base delle novità per tutti i modelli Energica 2019, sui quali saranno introdotte le seguenti migliorie tecniche:

  • Traction Control configurabile su 6 livelli di intervento: per un’esperienza di guida ancora più esaltante e sicura
  • Cruise Control: ogni moto Energica sarà dotata di un sistema di cruise control che utilizza il freno elettrico per mantenere la velocità ed incrementare l’energia in frenata
  • Nuovo comando gas elettronico: aumenta i già alti standard di sicurezza, la linearità e la precisione del controllo del motore. Il nuovo sistema sarà in grado di rilevare rotazioni della manopola inferiori a 0.01° (un centesimo di grado)
  • Manopole riscaldate: impostabili su 4 livelli di potenza attraverso il dashboard, spento e tre differenti livelli di caldo
  • Nuova luce “Cuore Pulsante”: oltre alla funzione estetica indicherà anche lo stato di progresso durante la carica del pacco batterie

Da gennaio invece arriveranno novità software per tutte tute le moto Energica nuove ed anche per quelle già nelle mani dei relativi proprietari:

  • Interruzione di carica ad un livello prefissato scelto dall'utente
  • Migliorie sulla gestione del raffreddamento del caricabatterie on-board
  • Più carica/meno tempo: il nuovo software aumenterà la corrente di carica in fast charge riducendo il tempo di ricarica del 15%.

Bello vedere che l'esperienza accumulata in pista viene prontamente riversata sui modelli di serie, sicuramente dall'anno prossimo dove avremo più moto e più piloti che ogni domenica di gara si sfideranno, l'evoluzione di queste due ruote elettrica potrà essere sicuramente esponenziale, tutto a vantaggio della tecnologia e dell'utente finale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rei & Asuka04 Ottobre 2018, 18:32 #1
da quando era un prototipo li seguo, quanto vorrei almeno provarla...
andbad05 Ottobre 2018, 10:42 #2
Originariamente inviato da: Rei &
da quando era un prototipo li seguo, quanto vorrei almeno provarla...


Puoi noleggiarla, se vuoi.
Altrimenti devi seguirli, ogni tanto fanno dei demo-day, anche se vanno esauriti in pochi minuti.

Tornando alla moto, è l'unico prodotto elettrico della categoria davvero acquistabile (escludendo quindi roba costruita in casa e che ti consegnano dopo 9 mesi ma anche no). Le specifiche non sono nemmeno male (peso a parte), ma il prezzo è purtroppo troppo elevato per le mie tasche (anche se si trovano le chilometri zero a poco più della metà.

By(t)e
Rei & Asuka05 Ottobre 2018, 11:13 #3
I demo day avevo visto e perso le speranze...
Per il noleggio non sapevo, guardo

Si in pratica è l'unico prodotto completo: o meglio, ce ne sarebbe anche un altro, di cui ora mi sfugge il nome, ma forse non made in Italy.
Sul prezzo, non mi esprimo nemmeno, mancora una macchina di quella cifra non mi posso comprare
Unrue05 Ottobre 2018, 11:43 #4
Ma nella foto sopra vedo la testata di un motore a scoppio o sbaglio?
andbad05 Ottobre 2018, 12:10 #5
Originariamente inviato da: Unrue
Ma nella foto sopra vedo la testata di un motore a scoppio o sbaglio?


Sbagli.

By(t)e
Unrue05 Ottobre 2018, 12:11 #6
Originariamente inviato da: andbad
Sbagli.

By(t)e


Eh, quando si dice a qualcuno che sbaglia, si dovrebbe anche dare la risposta corretta... Quindi cos'è quella che sembra la testata di un motore?
andbad05 Ottobre 2018, 12:47 #7
Originariamente inviato da: Unrue
Eh, quando si dice a qualcuno che sbaglia, si dovrebbe anche dare la risposta corretta... Quindi cos'è quella che sembra la testata di un motore?


La risposta corretta non la conosco. Ma so che la tua è sbagliata, partendo dal supposto che la moto è completamente elettrica.

Può essere l'inverter di trazione, il caricabatteria, o qualsiasi altra cosa che necessita di raffreddamento.
Ma DI CERTO non è la testata di un motore a scoppio.

Quello che so è che il motore a magneti permanenti è sotto la sella:
Link ad immagine (click per visualizzarla)

Le batterie stanno più o meno dove starebbe un blocco motore nelle moto tradizionali, mentre tutt'intorno ci sono gli apparati elettronici (inverter, bms, caricabatterie, ecc...). Davanti c'è un radiatore (che dovrebbe servire il motore e forse l'inverter).
Qui una visuale della EVO, che condivide la stessa meccanica:
Link ad immagine (click per visualizzarla)

By(t)e
Rei & Asuka05 Ottobre 2018, 12:48 #8
Alette di raffreddamento, ma non so se delle batterie o dell'inverter. Quello non è dato saperlo per ora.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^