e.SAT, nuovo aereo elettrico ad ala fissa dalla Germania

e.SAT, nuovo aereo elettrico ad ala fissa dalla Germania

Un'altra startup aeronautica tedesca approva nella mobilità aerea urbana (UAM). Si chiama e.SAT ed ecco ciò che ha da proporre

di pubblicata il , alle 20:01 nel canale Tecnologia
 

e.SAT GmbH sta lavorando a una piattaforma ibrida elettrica conosciuta come "Silent Air Taxi". Lo sviluppo va avanti presso l'Università Tecnica di Aquisgrana (RWTH) e riunisce 50 progettisti. Si tratta di un aereo elettrico ad ala fissa che usa componenti per il suo gruppo propulsore progettati dal Fraunhofer IPT (Institute for Production Technology). e.SAT utilizzerà motori forniti da MTU, la principale azienda tedesca operante nel campo della produzione di motori aeronautici per aerei ed elicotteri.

Il progetto mira a coniugare i benefici della mobilità elettrica alla mobilità in volo all'interno di contesti urbani (urban air mobility). È stato presentato al Paris Air Show dove Lars Wagner, COO di MTU Aero Engines, ha dichiarato che il progetto Silent Air Taxi ha "un'alta probabilità di diventare realtà". Il volo inaugurale è previsto entro la fine dell'anno.

e.SAT

Il prototipo e.SAT è in lavorazione da oltre quattro anni e già diversi brevetti che lo riguardano sono stati depositati. Sarà in grado di trasportare un pilota e quattro passeggeri alla velocità di 300 km/h per una distanza massima di 1000 km. Per il decollo necessita di una distanza di 400 metri.

e.SAT

Una delle prerogative di questo modello è la sua silenziosità: secondo i progettisti, in fase di decollo produrrà non più di 65 dBA, ovvero il rumore che può esserci in un ristorante affollato. Se ci si allontana per almeno 100 metri, inoltre, non sarà possibile udire alcun rumore proveniente dal velivolo.

Gli esperti di aviazione noteranno la configurazione di tipo "Box wing", dove le punte delle ali sono collegate tra di loro da alette verticali. Questa configurazione è nota per la capacità di ridurre la resistenza indotta e conseguentemente contenere i consumi, e in questo caso prolungare l'autonomia della batteria.

e.SAT

Il Ministero dei trasporti tedesco sta assicurando quattro milioni di euro per sostenere il progetto, con ulteriori 12,7 milioni previsti per l'aeroporto di Aquisgrana-Merzbrück, dove sarà testato.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pingalep18 Marzo 2020, 00:42 #1
stupendo. per me l'ideale sarebbe creare degli aerei vettori che portino gli aerei di linea in quota di volo e poi rientrino. a questo punto potresti farli elettrici per poi ricaricarli più volte al giorno. poi quando l'aereo è in quota la propulsione standard è abbastanza efficiente e nemmeno troppo rumorosa
nx-9928 Marzo 2020, 10:08 #2
Il grande problema dei viaggi aerei, visti gli eventi dei primi mesi del 2020, non è più come ma chi trasporti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^