FCA e Renault insieme: ufficiale la proposta di fusione. Si pensa all'elettrico in grande?

FCA e Renault insieme: ufficiale la proposta di fusione. Si pensa all'elettrico in grande?

Il nuovo, ipotetico, gruppo diventerà tra i più grandi del mondo con un'operazione che non comporterà alcuna chiusura degli stabilimenti ma che provocherà una sinergia di oltre 5 miliardi e 2,5 miliardi di dividendo agli attuali azionisti di Fca per la disparità dei valori dei due gruppi. Quale sarà davvero il futuro?

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Tecnologia
FCARenault
 

Era nell'aria da qualche giorno ma solo da qualche minuto è stata ufficializzata la proposta di fusione tra FCA e il gruppo Renault pronta a rendere fattibile uno dei più grandi gruppi automobilistici al mondo. Secondo le informazioni dell'ultima ora, la società risultante dalla fusione risulterebbe per il 50% detenuta dagli azionisti di FCA e per il 50% da quelli di Groupe Renault con il risultato di avere una governance paritetica e una maggioranza di consiglieri indipendenti.

FCA e Renault: cosa cambia nel futuro delle automobili

Il risultato della fusione di FCA e Renualt potrebbe portare alla creazione del terzo più grande Original Equipment Manufacturer (OEM) al mondo con oltre 8,7 milioni di veicoli venduti e una fondamentale presenza sul mercato nelle regioni e nei paesi chiave. Soprattutto si verrebbe a creare un gruppo con una moltitudine di marchi così ampio e complementare da permettere una fornitura agli utenti sul mercato sia sul segmento consumer classico che su quello "luxury".

Ma non è solo questo perché la creazione di un polo automobilistico come quello di FCA e Renault permetterebbe alle due società di guardare con molta più precisione ed importanza il futuro e fondamentale mercato dell'elettrico che si sta ormai affacciando in modo prepotente. La proposta di FCA fa seguito ad iniziali dialoghi operativi tra le due società per identificare prodotti e ambiti geografici in cui si potrebbe collaborare, in particolar modo nello sviluppo e nella commercializzazione di nuove tecnologie.

Palese, secondo FCA, come l'aggregazione migliorerebbe l’efficienza del capitale e la velocità nello sviluppo dei prodotti a tutto vantaggio anche dei consumatori finali. Palese anche la volontà di avere maggiore sicurezza per le due aziende nel prendere decisioni coraggiose e cogliere su larga scala le opportunità nel settore automobilistico in campi come la connettività, l’elettrico e i veicoli a guida autonoma.

Da un punto di vista tecnico-economico ecco che l'unione avverrebbe sotto una capogruppo olandese e il consiglio di amministrazione della società sarebbe composto inizialmente da 11 membri con una maggioranza di consiglieri indipendenti e con un numero uguale di consiglieri (4 per ciascuna) in rappresentanza di FCA e Groupe Renault ed uno Nissan. I benefici derivanti dalla combinazione delle due attività sarebbero condivisi per il 50% dagli attuali azionisti di Fca e per il 50% dagli attuali azionisti di Groupe Renault. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ragerino27 Maggio 2019, 12:14 #1
Interessante, ma il gruppo Renault, non ha anche la Nissan dentro?
lcfr27 Maggio 2019, 12:29 #2
"Secondo le informazioni dell'ultima ora, la società risultante dalla fusione risulterebbe per il 50% detenuta dagli azionisti di FCA e per il 50% da quelli di Groupe Renault con il risultato di avere una governance paritetica e una maggioranza di consiglieri indipendenti."

Un'autentica FOLLIA...
aqua8427 Maggio 2019, 12:35 #3
Intanto qualcuno ci sta guadagnando, anche se poi nn si fa niente dopo, nel frattempo il titolo ha avuto un aumento considerevole.
Davis527 Maggio 2019, 12:42 #4
e intanto l'antitrust muta...
Mparlav27 Maggio 2019, 12:42 #5
Governance paritetica saranno solo casini per l'amministratore delegato.

parlando di marchi, abbiamo:
Chrysler
Dodge
FIAT
Lancia
Jeep
Ram Trucks
Abarth
Alfa Romeo
Maserati
SRT

e poi

Renault
Dacia
Lada
Alpine

e poi aggiungiamo Nissan/Infiniti e Mitsubishi e Datsun.

Se va' in porto l'accordo, daranno una sfoltita.
Poty...27 Maggio 2019, 12:48 #6
be ma è la cosa giusta da fare per contrastare volkswagen che detiene praticamente tutto il resto dei marchi... anzi anche citroen ci dovrebbe pensare se no vw finisce che si compra tutto...
Portocala27 Maggio 2019, 13:02 #7
FCA talmente impreparata sull'elettrico che è arrivata prima a comprare crediti CO2 da Tesla e adesso ad unirsi con qualcuno che un minimo di elettrico lo fa.
kamon27 Maggio 2019, 13:33 #8
Madonnina che mostro che viene fuori... Non riesco nemmeno a immaginere quale casino cosmico possa essere guidare un colosso di queste dimensioni.

Ci sarà a guidare?
Growan27 Maggio 2019, 13:36 #9
Tanto auto peggiori di quelle che fa rispetto alla concorrenza, difficilmente le potrebbe fare, forse...

Magari è la volta che esce qualcosa di buono, mah...
kamon27 Maggio 2019, 13:41 #10
Originariamente inviato da: Mparlav
Governance paritetica saranno solo casini per l'amministratore delegato.

parlando di marchi, abbiamo:
Chrysler
Dodge
FIAT
Lancia
Jeep
Ram Trucks
Abarth
Alfa Romeo
Maserati
SRT

e poi

Renault
Dacia
Lada
Alpine

e poi aggiungiamo Nissan/Infiniti e Mitsubishi e Datsun.

Se va' in porto l'accordo, daranno una sfoltita.


Anzitutto, bye bye Lancia...

Originariamente inviato da: Growan
Tanto auto peggiori di quelle che fa rispetto alla concorrenza, difficilmente le potrebbe fare, forse...

Magari è la volta che esce qualcosa di buono, mah...


Ma chi?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^