Ford, BMW, Gruppo Daimler e Gruppo Volkswagen insieme per sviluppare una rete di ricarica rapida per auto elettriche

Ford, BMW, Gruppo Daimler e Gruppo Volkswagen insieme per sviluppare una rete di ricarica rapida per auto elettriche

L’implementazione della rete inizierà nel 2017 con un primo lotto che prevede la messa in opera di 400 stazioni di ricarica sul territorio europeo; oggi l'annuncio congiunto di Ford Motor Company, BMW, Gruppo Daimler e Gruppo Volkswagen, con Audi e Porsche, dell'accordo per lo sviluppo di una rete di punti di ricarica rapida

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 14:42 nel canale Tecnologia
VolkswagenFordBMWPorscheAudiDaimlerMercedes-Benz
 

"Perché non si mettono tutti insieme (i produttori di auto) e creano uno standard per la ricarica dei veicoli elettrici?" Questa è una delle critiche che maggiormente si sente quando si parla di mobilità elettrica. Effettivamente è come se con una data auto potessi fermarmi a fare il pieno solo in determinati distributori mentre in altri, sebbene la materia prima sia esattamente la stessa (la benzina), la forma della pompa fosse diversa e impedisse il rifornimento. Ebbene, qualcosa sembra muoversi in questa direzione ed è di oggi l'annuncio congiunto di Ford Motor Company, BMW, Gruppo Daimler e Gruppo Volkswagen, con Audi e Porsche, dell'accordo per lo sviluppo di una rete di punti di ricarica rapida. La joint venture tra costruttori costituirà una rete indipendente, partecipata alla pari dalle Case aderenti. La rete si baserà sullo standard tecnologico di ricarica esistente, Combined Charging System (CCS), e sarà in grado di rifornire di energia tutti i veicoli elettrici con impostazioni di ricarica CCS; l'obiettivo è quello di favorire in questo modo un più rapido sviluppo del mercato delle auto elettriche in Europa.

La rete si baserà sullo standard tecnologico di ricarica esistente, Combined Charging System (CCS)

L’obiettivo tecnologico è quello di arrivare alla ricarica rapida DC fino a 350 kW, per abbreviare di molto i tempi di rifornimento, uno dei talloni d'Achille delle auto elettriche attualmente. Le stazioni di ricarica verranno posizionate anche lungo le arterie di maggiore scorrimento e le autostrade, in modo da rendere la ricarica delle auto elettriche più simile al rifornimento di gasolio e benzina che tutti ben conosciamo.o. L’implementazione della rete inizierà nel 2017 con un primo lotto che prevede la messa in opera di 400 stazioni di ricarica sul territorio europeo. Entro il 2020, secondo le stime della joint-venture, i clienti dovrebbero avere accesso a migliaia di punti di ricarica rapida sul territorio dell'Unione. I soci fondatori, BMW Group, Daimler, Ford Motor Company e Volkswagen Group, saranno partner alla pari nella joint venture, mentre le altre case automobilistiche saranno incoraggiate a partecipare alla rete di ricarica per contribuire a creare soluzioni di ricarica convenienti per i clienti di veicoli elettrici, dando così nuova linfa a questo mercato, ritenuto da molti chiave per la riduzione delle emissioni e dell'inquinamento a livello continentale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PeK07 Dicembre 2016, 14:53 #1
ma se possono utilizzare la tecnologia supercharger di tesla in maniera totalmente libera perché sviluppare un nuovo standard?

risposta: per poter chiedere royalties a chi fa gli adattatori fra i vari standard.
Mparlav07 Dicembre 2016, 15:50 #2
Quello standard di ricarica esiste dal 2011.
Supercharger di Tesla ne usa uno proprietario ma ha aderito al "consorzio" tedesco e fornirà un suo adattatore per poter utilizzare il CCS.

Se non ricordo male non esistano adattatori per fare il contrario.
LASCO07 Dicembre 2016, 15:52 #3
Inoltre questa nuova stazione di ricarica è circa tre volte più potente del supercharger di Tesla e ci vorrà un terzo del tempo per ricaricare
calabar07 Dicembre 2016, 18:39 #4
Ricordo male io o questa news era già uscita non molto tempo fa?
Bestio07 Dicembre 2016, 18:59 #5
400 "in tutto il territorio europeo" mi pare ancora un po pochino...
Purtroppo ce ne vorrà ancora di tempo prima che potremo dire addio ai combistibili fossili.
D6907 Dicembre 2016, 21:35 #6
Tanti auguri...

i costruttori asiatici sono avanti anni luce sulla trazione elettrica con in testa Toyota, Honda, Nissan e Mitsubishi tanto per dirne alcune, ma anche altre marche come Suzuki e Mazda non stanno di certo a dormire come hanno fatto gli europei fino ad oggi, in più sembra che i paesi petroliferi arabi più ricchi abbiano investito una cifra indicibile per lo sviluppo di nuove tecnologie basate sulle rinnovabili in sviluppo già da anni e anni ed abbiano già in mano alcune soluzioni per noi fantascientifiche pronte ad entrare nella vita di tutti i giorni appena il petrolio sarà stato sfruttato fino all'osso (e non ci manca molto) tra cui entra nei vari target anche la trazione elettrica.

Quindi questa coalizione se è mirata per creare uno standard che tagli fuori le concorrenti che non usano lo stesso standard, ho paura che sia un grosso, grosso boomerang...
RaZoR9308 Dicembre 2016, 13:12 #7
Originariamente inviato da: D69
Tanti auguri...

i costruttori asiatici sono avanti anni luce sulla trazione elettrica con in testa Toyota, Honda, Nissan e Mitsubishi tanto per dirne alcune, ma anche altre marche come Suzuki e Mazda non stanno di certo a dormire come hanno fatto gli europei fino ad oggi, in più sembra che i paesi petroliferi arabi più ricchi abbiano investito una cifra indicibile per lo sviluppo di nuove tecnologie basate sulle rinnovabili in sviluppo già da anni e anni ed abbiano già in mano alcune soluzioni per noi fantascientifiche pronte ad entrare nella vita di tutti i giorni appena il petrolio sarà stato sfruttato fino all'osso (e non ci manca molto) tra cui entra nei vari target anche la trazione elettrica.

Quindi questa coalizione se è mirata per creare uno standard che tagli fuori le concorrenti che non usano lo stesso standard, ho paura che sia un grosso, grosso boomerang...
i produttori asiatici che tu citi non hanno un singolo veicolo elettrico decente in commercio. Chi é avanti anni luce é Tesla.
blobb08 Dicembre 2016, 13:34 #8
Originariamente inviato da: RaZoR93
i produttori asiatici che tu citi non hanno un singolo veicolo elettrico decente in commercio. Chi é avanti anni luce é Tesla.


veramente la nissan leaf è la macchina elettrica piu venduta,
RaZoR9308 Dicembre 2016, 14:22 #9
Originariamente inviato da: blobb
veramente la nissan leaf è la macchina elettrica piu venduta,
Era la macchina elettrica piú venduta. É stata superata nel 2015 dalla Model S, una macchina con un prezzo medio di vendita vicino ai 100k$ (3 volte più alto della Nissan). Model 3 ha ottenuto più "prenotazioni" in una settimana delle Leaf vendute negli ultimi 6 anni, ma francamente le vendite vogliono dire poco allo stato attuale. La leadership è chiaramente di Tesla, sotto tutti i punti di vista : performance, densità del battery pack, raffreddamento a liquido proprietario, costo per cella e costo per pacco, fatturato da veicoli elettrici, brand, rete proprietaria di charger da 145kW. Ben presto Tesla-Panasonic saranno anche i leader in termini di output di produzione delle celle.

Nissan, con i suoi <30 kWh di celle prismatiche e raffreddamento ad aria non é neanche sullo stesso pianeta.
blobb08 Dicembre 2016, 14:37 #10
Originariamente inviato da: RaZoR93
Era la macchina elettrica piú venduta. É stata superata nel 2015 dalla Model S, una macchina con un prezzo medio di vendita vicino ai 100k$ (3 volte più alto della Nissan). Model 3 ha ottenuto più "prenotazioni" in una settimana delle Leaf vendute negli ultimi 6 anni, ma francamente le vendite vogliono dire poco allo stato attuale. La leadership tecnologica è chiaramente di Tesla, sotto tutti i punti di vista : performance, densità del battery pack, raffreddamento a liquido proprietario, costo per cella e costo per pacco, fatturato da veicoli elettrici, brand, rete proprietaria di charger da 145kW. Ben presto Tesla-Panasonic avranno saranno anche i leader in termini di output di produzione delle celle.

Nissan, con i suoi <30 kWh di celle prismatiche e raffreddamento ad aria non é neanche sullo stesso pianeta:


le batterie sono panasonic non tesla, stai confrontando una macchina da 120.000€ con una macchina da 25.000, le auto elettriche sono un prodotto di nicchia, e non è che abbiano tutta sta tecnologia..... vedrai che quando le grandi case si dedicheranno al settore

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^