Ford chiude temporaneamente gli stabilimenti europei a causa del Coronavirus

Ford chiude temporaneamente gli stabilimenti europei a causa del Coronavirus

Ford ha deciso di fermare temporaneamente la produzione per contribuire alle misure di contenimento del virus. La decisione segue la designazione dell'Europa come nuovo epicentro dell'epidemia COVID-19 da parte della World Health Organization visto il crescente numero di casi nel nostro continente, casi che sono destinati a continuare a crescere rapidamente.

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Tecnologia
Ford
 

L'impatto del Coronavirus si fa sentire in Europa e comincia a colpire la produzione industriale. Ford ha deciso di sospendere la produzione di veicoli e motori nei suoi stabilimenti europei. La misura entrerà in vigore domani 19 marzo 2020 e potrebbe protrarsi per diverse settimane, a seconda delle indicazioni delle autorità. La decisione segue la designazione dell'Europa come nuovo epicentro dell'epidemia COVID-19 da parte della World Health Organization visto il crescente numero di casi nel nostro continente, casi che sono destinati a continuare a crescere rapidamente.

Ford Puma 2020

Ford ha quindi deciso di fermare temporaneamente la produzione per contribuire alle misure di contenimento del virus. Il presidente di Ford Europa ha dichiarato che al momento l'impatto del coronavirus negli stabilimenti di Ford è fortunatamente limitato, ma che altrettanto non si può dire per la società civile in generale, tra cui distributori, fornitori e clienti. L'impatto sui mercati e sulla catena di fornitura è definito addirittura drammatico.

I siti di produzione sono stati quindi fermati, anche perché molti punti vendita sono chiusi a causa delle misure restrittive, ma vanno avanti tutti i servizi di manutenzione dei veicoli e servizio ricambi, giustamente ritenuti essenziali.

Gli stabilimenti interessati dalla misura sono quelli tedeschi di Colonia e Saarlouis, assieme a quello rumeno di Craiova. Lo stabilimento di Valencia, dove vengono prodotti motori e assemblati veicoli, aveva già chiuso i battenti lunedì 16 marzo dopo che tre operai erano risultati positivi al tampone per il coronavirus.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^