Ford svela Mach 1: la Mustang più potente disponibile per l'Europa

Ford svela Mach 1: la Mustang più potente disponibile per l'Europa

L'Ovale Blu svela al Goodwood SpeedWeek Mach 1: la Mustang più potente disponibile in Europa, che offre la potenza di 460 CV.

di pubblicata il , alle 14:31 nel canale Tecnologia
Ford
 

Mustang Mach 1, che debutta al Goodwood SpeedWeek in svolgimento nel West Sussex, Regno Unito, di fronte a un pubblico virtuale, presenta prestazioni sviluppate nell'ottica di raggiungere un livello degno dell'iconica Mach 1 moniker con un'aerodinamica migliorata, un motore V8 5.0 da 460 CV appositamente calibrato e con capacità di raffreddamento potenziate per migliori capacità su pista.

Mach 1 è anche la prima Mustang di produzione, in Europa, disponibile con un cambio manuale a sei rapporti TREMEC ad alte prestazioni, dotato della tecnologia rev-matching per downshift più fluidi e un sistema di raffreddamento dell’olio ottimizzato per la guida ad alte prestazioni. I clienti possono scegliere anche una trasmissione automatica a 10 rapporti, con un software ricalibrato per prestazioni ottimizzate in ogni scenario di guida, sia su strada sia in pista.

Mustang Mach 1

Una configurazione esclusiva delle sospensioni ne migliora ulteriormente le prestazioni su strada garantendo anche una migliore prontezza in pista. Gli ammortizzatori MagneRide appositamente calibrati, le molle, le barre antirollio e le specifiche delle boccole tarate su misura, offrono un controllo e una risposta migliori anche in caso di carichi elevati in curva. Il software dello sterzo EPAS ottimizzato consente a Mach 1 di offrire più precisione di qualsiasi altra Mustang in Europa.

Parliamo di un veicolo che dunque usa la tecnologia per raggiungere prestazioni ragguardevoli. La tecnologia rev-matching utilizza il sistema di controllo elettronico del motore per sincronizzare automaticamente l'acceleratore durante i cambi marcia in modo da far corrispondere la velocità di rotazione del motore a quella del rapporto selezionato per avere cambi di marcia sempre fluidi e precisi. Inoltre, è possibile utilizzare il sistema flat shift, che consente ai conducenti di inserire la marcia successiva senza sollevare il pedale dell'acceleratore. Il miglioramento delle performance del cambio manuale è consentito grazie anche alla presenza di un ulteriore scambiatore di calore dedicato, sviluppato appositamente per fronteggiare il calore in eccesso dovuto all'aumento della richiesta di potenza.

Inoltre, Mustang Mach 1 è dotata di un servofreno con un tempo di risposta più rapido, garantendo prestazioni di frenata rapide e costanti anche ai carichi elevati. I cerchi in lega da 19" a 10 razze sono più larghi davanti e dietro di 0.5" e sono equipaggiati con pneumatici Michelin Pilot Sport 4 già predisposti per la pista.

Mustang Mach 1

Inoltre, l'auto condivide con il passato alcuni elementi, al di là dell'iconico motore V8 già menzionato. Con il modello Mustang Shelby GT350, disponibile per i clienti Ford Nord America, la nuova Mach 1 condivide l'Open Air Induction System, il collettore di aspirazione con corpi farfallati da 87 mm che aumentano la portata dei flussi d'aria all'interno del motore. Questo sistema di aspirazione ottimizzato lavora in abbinamento ad un software di gestione del motore appositamente ricalibrato e ad un duplice sistema di iniezione del carburante ad alta e bassa pressione che consente di esprimere il massimo della piena potenza nella zona rossa del contagiri. La potenza massima viene infatti raggiunta a 7.500 giri/min, mentre i 529 Nm di coppia massima vengono scaricati a terra a 4.600 giri/min.

Gli interni sono caratterizzati da una combinazione di colori Ebony e dettagli in alluminio tornito Dark Engine, mentre i sedili sportivi in​​pelle presentano dettagli a contrasto color arancione. Ogni Mustang Mach 1 presenta un esclusivo badge sul cruscotto con il logo Mach 1, abbinati a esclusivi battitacco e un nuovo display di avvio sul quadro strumenti digitale da 12".

Per i clienti italiani è prevista un'esclusiva edizione limitata da 57 esemplari. Mustang Mach 1 sarà disponibile nel solo colore Fighter Jet Grey con Hood Stripes sul cofano e Side Stripes sulle portiere che ne completano lo stile ispirato alle corse. Le griglie anteriori sia superiore sia inferiore sono rifinite in nero lucido mentre il logo Mach 1 appare sul posteriore e lateralmente.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia19 Ottobre 2020, 23:25 #1
Mi sono fermato alla tecnologia evoluta usata per far si che il cambio automatico e il motore non siano fuori sincronia nelle cambiate di marcia... ma che fesseria è ?... tutti i cambi automatici hanno un sistema per sincronizzare le cambiate.. mai sentito un cambio automatico grippare.. 10 rapporti per soli 460 cv ?... vabbè.. imparassero dagli europei...
Bella la colorazione ma il resto sono cose normali.. alla peggio le sospensioni sono una chicca.. ma sistemi adattativi c’è ne sono a bizzeffe sulle sportive tedesche
Goofy Goober20 Ottobre 2020, 10:23 #2
Perchè non rimettono disponibile il 10 rapporti sulla 2.3 ecoboost come era per il modello del 2017??
CarmackDocet20 Ottobre 2020, 11:21 #3
Un cercho da 20" sarebbe stato meglio... così non la compro! :P
MustangGT20 Ottobre 2020, 17:24 #4
Si tratta di una pura operazione commerciale della Ford, per rievocare solo con il nome un modello che all'epoca era invece qualcosa di completamente diverso rispetto alla "normale" Mustang. Ha poi solamente 11CV in più rispetto ad una normale GT, perciò le prestazioni saranno praticamente identiche. Se si vogliono prestazioni importanti si passa alle versioni Shelby GT 350 e GT500. A mio parere se per la Bullit può avere senso un'operazione di questo tipo, con il nome Mach1 direi proprio di no. Ci si sarebbe dovuto aspettare una nuova Mustang per essere degna di portare questo nome.
totano8421 Ottobre 2020, 12:02 #5
'Mach 1' o no, a me questa generazione della Ford Mustang lo fa venire barzotto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^