General Motors: 100 milioni di dollari per produrre la sua auto a guida autonoma

General Motors: 100 milioni di dollari per produrre la sua auto a guida autonoma

General Motors prevede di iniziare la produzione di veicoli autonomi privi di controlli tradizionali come volante e pedali entro il 2019

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Tecnologia
General Motors
 

General Motors ha già mostrato la sua auto autonoma senza volante e pedali al Salone dell'Auto di Detroit nello scorso gennaio. La nuova vettura fa parte della quarta generazione di veicoli Chevrolet Bolt, con cui condivide la piattaforma di base, ed è alla base di un progetto portato avanti dall'unità di self-driving dei veicoli General Motors, Cruise Automation.

GM annuncia adesso un investimento superiore ai 100 milioni di dollari per potenziare le sue strutture e rispettare la scadenza fissata di commercializzare l'auto autonoma entro il 2019. Si fa riferimento al potenziamento strutturale degli impianti di Orion e Brownstown. Il primo si occuperà delle unità di produzione della Cruise AV, mentre il secondo curerà i moduli per la parte superiore dei veicoli contenenti la tecnologia necessaria alla guida autonoma.

Cruise AV

Cruise AV è un'auto completamente elettrica derivata dalla Chevrolet Bolt EV, la quale viene già attualmente prodotta presso l'impianto di Orion. GM porta avanti questo progetto già da qualche mese e ha avviato le sperimentazioni presso le strade di California, Arizona e Michigan in cui è possibile provare le auto a guida autonoma di nuova generazione. I test sono stati affidati a Cruise Automation, una startup che investe nella guida autonoma già da diversi anni e che GM ha acquisito nel marzo del 2016. Un anno dopo GM annunciava di sostenere le operazioni di Cruise in California con un ulteriore investimento di 14 milioni di dollari.

Gli investimenti confermano le intenzioni di General Motors di rispettare le scadenze fissate. Di fatto, la società ha già fatto sapere che la produzione dei moduli è già iniziata e che la produzione della quarta generazione di Cruise AV inizierà nel 2019.

Cruise AV

Alla base di questo progetto c'è il ride sharing a guida autonoma. Già una parte della flotta sperimentale, infatti, è adibita al trasporto dei dipendenti di Cruise nell'area della Silicon Valley. I dipendenti richiamano le vetture attraverso un'app e automaticamente vengono trasportati dal loro domicilio al luogo di lavoro.

"Stiamo facendo progressi nel nostro piano di iniziare la commercializzazione nel 2019", si legge nel precedente comunicato a proposito di una dichiarazione di Dan Ammann, Presidente di GM. "Le nostre squadre di Orion e Brownstown dimostrano di possedere grande esperienza nella costruzione di veicoli di test a guida autonoma di alto livello e con battery pack avanzati".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^