Ghiath, l'auto della polizia di Dubai dotata di tecnologia per il riconoscimento facciale

Ghiath, l'auto della polizia di Dubai dotata di tecnologia per il riconoscimento facciale

La Polizia di Dubai si sta costruendo un parco veicoli d'ordinanza veramente di tutto rispetto, oltre ad auto del calibro di Lamborghini, Bugatti e Bentley, oppure il futuristico Hoverbike, metà moto e metà drone già in dotazione ad alcuni agenti scelti, è arrivato anche un SUV 4x4 dalle abbondanti dimensioni e ricco di tecnologia

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Tecnologia
 

La Polizia di Dubai si sta costruendo un parco veicoli d'ordinanza veramente di tutto rispetto, oltre ad auto del calibro di Lamborghini, Bugatti e Bentley, oppure il futuristico Hoverbike, metà moto e metà drone già in dotazione ad alcuni agenti scelti, è arrivato anche un SUV 4x4 dalle abbondanti dimensioni e ricco di tecnologia.

Si chiama Ghiath, è un mezzo basato sulla struttura di un Chevrolet Suburban, opportunamente e largamente modificato dal preparatore W Motors: gli esterni sono stati resi sicuramente più accattivanti grazie ad un nuovo design completamente rivisitato in chiave moderna, la vera chicca però è la tecnologia presente a bordo pensata per contribuire a facilitare il compito di sorveglianza delle strade da parte delle forze dell'ordine.

Come si può vedere nel video qui riportato, a bordo risulterebbero integrati sistemi tali da garantire un servizio mobile di riconoscimento facciale e lettura delle targhe, per il momento, anche per una questione di sicurezza, non sono state diffuse informazioni circa l'esatta tecnologia adottata.

Ad ogni modo, nelle poche note pubblicate si precisa che tale progetto è stato sviluppato grazie ad una collaborazione con l'azienda locale Safe City Group e si dovrebbe basare esclusivamente su una telecamera dome, quindi orientabile, a scomparsa nel tettuccio.

Tale sistema presente a bordo, collegato al database della sede operativa della Polizia di Dubai, è in grado quindi di identificare, e nel caso segnalare, persone o veicoli ricercati, un servizio interessante sul quale speriamo di ricevere maggiori dettagli a riguardo una volta che diventerà completamente operativo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
aqua8429 Novembre 2018, 10:43 #1
anche io sono un amante del Facial
demon7729 Novembre 2018, 10:49 #2
Il problema è che tutte le donne stanno dentro un sacco della spazzatura.
Che fanno? Mettono i codici a barre?
emiliano8429 Novembre 2018, 11:27 #3
Originariamente inviato da: demon77
Il problema è che tutte le donne stanno dentro un sacco della spazzatura.
Che fanno? Mettono i codici a barre?


bella

pero' devo contraddirti, solo le musulmane, che a dubai saranno tipo il 10%

Originariamente inviato da: aqua84
anche io sono un amante del Facial


anche questa non male
300029 Novembre 2018, 11:29 #4
Repo Man_
dr-omega01 Dicembre 2018, 00:30 #5
"Tale sistema presente a bordo, collegato al database della sede operativa della Polizia di Dubai, è in grado quindi di identificare, e nel caso segnalare, persone o veicoli ricercati..."

I poVeri, solo i poVeri, perchè girano a piedi o con auto "normali", mentre i veri criminali girano indisturbati nelle loro supercar e possiedono appartamenti e/o alberghi, ecc.
Stiamo sempre parlando di Dubai, una cattedrale nel deserto costruita solo per riciclare fondi sporchi dei peggiori criminali dell'umanità.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^