GM produrrà un'auto autonoma senza volante e pedali entro il 2019

GM produrrà un'auto autonoma senza volante e pedali entro il 2019

General Motors prevede di iniziare la produzione di veicoli autonomi privi di controlli tradizionali come volante e pedali entro il 2019

di pubblicata il , alle 11:41 nel canale Tecnologia
General Motors
 

Questa è la settimana del Salone dell'Auto di Detroit, ed è dunque lecito attendersi diversi annunci importanti dai produttori automobilistici. Inizia General Motors con un annuncio che riguarda da vicino il mondo della tecnologia e che viene fatto nel momento adatto per sfruttare la coda lunga del CES.

La nuova vettura fa parte della quarta generazione di veicoli Chevrolet Bolt, auto all-electric che vengono collaudate sulle strade pubbliche nei dintorni di San Francisco e Phoenix. Quando l'impianto di produzione di Orion, Michigan, entrerà a regime, poi, le auto della famiglia Bolt verranno inserite nel servizio di ride-hailing in diverse città americane. Con questo termine si intende l'applicazione delle economie on demand al trasporto a pagamento di nuova generazione.

GM

"Viviamo un momento molto emozionante della storia dei trasporti e per questo siamo contenti di iniziare la produzione della prima auto senza i sistemi di controllo tradizionali", sono le parole di Dan Ammann, Presidente di GM. "E' un momento altamente simbolico che vogliamo condividere con tutti".

Al CES molti produttori hanno fatto annunci inerenti il mondo dell'automotive, all'interno di una serrata corsa all'innovazione e alle prestazioni. Da Nissan a Toyota, da Kia Motors a Jaguar Land Rover, da Ford a Byton, si sono susseguiti annunci di ogni tipo, che hanno riguardato vari aspetti della guida autonoma come il parcheggio assistito, i display per l'infotainment, la rilevazione del tasso alcolemico, la connettività, le applicazioni di realtà aumentata alla guida e molto altro ancora.

GM, dal canto suo, cerca di anticipare i rivali in quello che è il suo progetto: Ford, difatti, ha già annunciato un'auto con caratteristiche simili per il 2021, mentre Waymo, società del gruppo Alphabet e quindi Google, è in procinto di lanciare il primo servizio di ride-hailing commerciale a Phoenix servendosi di minivan senza conducente.

GM

GM è la prima fra queste compagnie a mostrare come saranno gli interni dei nuovi veicoli senza volante e pedali, curiosamente simmetrici rispetto a quanto siamo abituati a vedere in una plancia di auto tradizionale e con molto più spazio, sia sopra che sotto.

Per poter mettere in circolazione un'auto di questo tipo sulle strade statunitensi GM deve ottenere una deroga circa i requisiti di sicurezza imposti ai produttori automobilistici. Per sensibilizzare le istituzioni ha quindi preparato un Safety Report che potete leggere nella sua interezza a questo indirizzo.

Ciascun veicolo autonomo di GM equipaggia due sistemi per il tracciamento dei dati provenienti dai sistemi di sicurezza del veicolo, in modo da consentire ai tecnici di capire nel dettaglio quali cause hanno portato all'incidente. Secondo l'unità di self-driving dei veicoli General Motors, Cruise Automation, sei incidenti si sono verificati nel solo mese di settembre 2017 per quanto concerne i veicoli GM.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickmot15 Gennaio 2018, 12:10 #1
Non è presto il 2019 per l'autonomia completa? (Livello 5).

Oltretutto la totale assenza di comandi manuali mi lascia un filo perplesso per la gestione di quelle situazioni dove la guida autonoma può non essere utilizzabile (es. manovre particolari nei vialetti di casa, strade private e situazioni simili).

Altro dubbio: se io, utilizzatore di questa auto, non ho alcun modo di intervenire sulla guida di questo mezzo, perché dovrei stipulare una polizza a mio nome?
al13515 Gennaio 2018, 12:15 #3
Originariamente inviato da: nickmot
Non è presto il 2019 per l'autonomia completa? (Livello 5).

Oltretutto la totale assenza di comandi manuali mi lascia un filo perplesso per la gestione di quelle situazioni dove la guida autonoma può non essere utilizzabile (es. manovre particolari nei vialetti di casa, strade private e situazioni simili).

Altro dubbio: se io, utilizzatore di questa auto, non ho alcun modo di intervenire sulla guida di questo mezzo, perché dovrei stipulare una polizza a mio nome?


credo che cambieranno molte cose , tra diversi anni, anche a livello di polizze assicurative. queste macchine oltretutto sono una manna per le assicurazioni, meno incidenti, meno da pagare e dubito che caleranno in maniera pesante la polizza
Bivvoz15 Gennaio 2018, 12:50 #4
Originariamente inviato da: nickmot
Non è presto il 2019 per l'autonomia completa? (Livello 5).

Oltretutto la totale assenza di comandi manuali mi lascia un filo perplesso per la gestione di quelle situazioni dove la guida autonoma può non essere utilizzabile (es. manovre particolari nei vialetti di casa, strade private e situazioni simili).

Altro dubbio: se io, utilizzatore di questa auto, non ho alcun modo di intervenire sulla guida di questo mezzo, perché dovrei stipulare una polizza a mio nome?


In realtà la stessa GM non ha proprio detto che così, ha detto che sono pronti per il 2019 ma ci sono molte altre cose necessare indipendenti da GM.
Prima tra tutte la legge, senza leggi apposite le auto a guida autonoma non si possono fare.

Per le manovre in vialetti, box e simili me lo chiedo anche io, forse saranno pilotabili tramite smartphone o telecomandi.

Per l'assicurazione non cambia nulla, è il proprietario che assicura l'auto non il conducente.
Lo stesso ragionamento potresti farlo se adesso tu acquistassi un'auto da far guidare ad un autista, l'assicurazione sarebbe intestata a te non all'autista.
Ovvio che qualora si verificassero incidenti per malfunzionamenti c'è la possibilità di chiamare in causa il produttore, proprio come adesso in caso di guasto a qualsiasi sistema come abs, freni, sterzo, ecc.

EDIT: poi come ha giustamente detto al135 si potrebbe parlare di sconti per la responsabilità civile e cose del genere.
Mparlav15 Gennaio 2018, 13:04 #5
La tecnologia potrebbe arrivare molto prima della legislazione.
Allo stato attuale, penso che nessun Paese consenta l'automazione di livello 5.

Immagino che i primi veicoli saranno solo a noleggio con assicurazioni incluse: se il conducente non può intervenire sui comandi, non può avere responsabilità.
Cappej15 Gennaio 2018, 13:14 #6
una volta ho letto da qualche parte che a detta delle agenzie di assicurazioni i migliori clienti sono quelli che "bocciano" più spesso, da quelli zelanti con pochi incidenti, guadagnano poco...
Ci sta...
In tal caso lo prenderebbero in tasca di nulla!?!?!
Opteranium15 Gennaio 2018, 14:15 #7
passerò alla guida autonoma dopo che un paio di milioni di persone avranno fatto da beta tester, scusate la fiducia
Bivvoz15 Gennaio 2018, 14:22 #8
Originariamente inviato da: Opteranium
passerò alla guida autonoma dopo che un paio di milioni di persone avranno fatto da beta tester, scusate la fiducia


Questo sicuro, anche perchè inizialmente costeranno un botto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^