Harley-Davidson, percorsi 1.723 km in 24 ore con l'elettrica LiveWirer: ma non è record

Harley-Davidson, percorsi 1.723 km in 24 ore con l'elettrica LiveWirer: ma non è record

Un appassionato giornalista svizzero, tale Michel von Tell, possessore di una Harley-Davidson LiveWire ha voluto dire le sua cercando di coprire il maggior numero di chilometri sulla sua moto elettrica nell'arco delle 24 ore: il risultato è stato pari a 1.723 km percorsi in 23 ore e 48 minuti

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Tecnologia
Harley-Davidson
 

Uno degli aspetti negativi che oggigiorno affligge la categoria delle moto elettriche riguarda sicuramente l'autonomia, non paragonabile per range e tempi di ricarica a quella dei modelli tradizionali a combustione.

Ma un appassionato giornalista svizzero, tale Michel von Tell, possessore di una Harley-Davidson LiveWire, ha voluto dire le sua cercando di coprire il maggior numero di chilometri sulla sua moto elettrica nell'arco delle 24 ore: il risultato è stato pari a 1.723 km percorsi in 23 ore e 48 minuti.

L'impresa è iniziata a Zurigo, Svizzera, percorrendo circa 200 km verso Stoccarda in Germania, da questo punto Michel ha ripetuto per sei volte la tratta di circa 150 km verso Singen percorrendo in entrambi i senti di marcia l'autostrada A81, il tutto cercando di sfruttare brevi soste di ricarica, circa 25 minuti l'una, sfruttando postazioni di ricarica rapida CC di livello 3.

Tale record raggiunto però non potrà rientrare all'interno Guinness World Records in quanto l'impresa, per questioni economiche ed organizzative, non è stata seguita dallo staff ufficiale certificatore pertanto in via ufficiale l'attuale record di percorrenza in 24 ore su di una moto elettrica rimane quello stabilito nel 2018 con il modello Zero S della Zero Motorcycles di 1.316,88 km raggiunto, a differenza di quanto sopra riportato, da un team di appassionati e su di un circuito.

Sicuramente comunque quanto messo in atto da Michel rappresenta un bel esempio dell'attuale possibilità di viaggio con una moto elettrica, colonnine di ricarica permettendo, in attesa che altri appassionati e costruttori provino a fare di meglio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Opteranium23 Marzo 2020, 19:16 #1
estetica orrenda a parte, non capisco la mania di elettrificare anche le moto.

Quanto sarà il loro contributo all'inquinamento, forse un millesimo del totale del traffico veicolare.

È davvero necessario imbastardire l'intera categoria, che vive di una sua poesia fatta anche di rumori, a causa di questo insopportabile fanatismo ecologista?
Notturnia24 Marzo 2020, 00:33 #2
Motociclista che fa 900 km in autostrada per dimostrare... che ci sono colonnine di ricarica e quindi puoi andare in autostrada? Il posto dove i motociclisti cercano di non andare mai....
Buono..
kamon24 Marzo 2020, 00:56 #3
Originariamente inviato da: Opteranium
estetica orrenda a parte, non capisco la mania di elettrificare anche le moto.

Quanto sarà il loro contributo all'inquinamento, forse un millesimo del totale del traffico veicolare.

È davvero necessario imbastardire l'intera categoria, che vive di una sua poesia fatta anche di rumori, a causa di questo insopportabile fanatismo ecologista?


Guarda un po, io sono molto più interessato allo sviluppo e alla diffusione delle moto elettriche proprio per questioni acustiche... Le moto spesso fanno un casino infernale che francamente detesto, in certi periodi e in certe zone non si vive, sembra di essere in guerra.
La "poesia" del motore a scoppio quando è troppo rumoroso francamente è poesia per una persona su cento, per le altre è solo mal di testa.
Ragerino24 Marzo 2020, 09:13 #4
Originariamente inviato da: kamon
Guarda un po, io sono molto più interessato allo sviluppo e alla diffusione delle moto elettriche proprio per questioni acustiche... Le moto spesso fanno un casino infernale che francamente detesto, in certi periodi e in certe zone non si vive, sembra di essere in guerra.
La "poesia" del motore a scoppio quando è troppo rumoroso francamente è poesia per una persona su cento, per le altre è solo mal di testa.


Io sono un motociclista, e francamente il problema non esiste, basterebbe far rispettare la legge. Ti dirò di più, le ultime moto che ho avuto sono state tutte con scarico incredibilmente silenzioso, e compro solo i caschi più silenziosi che esistono. Oltre a questo, il rumore della moto in montagna può aiutare, perche ti sentono arrivare. Spesso ti trovi i ciclisti in mezzo alla strada, voglio proprio vedere quanti morti ci saranno quando tutti i veicoli emetteranno zero rumore.



Per quanto riguarda l'articolo, cosa avrebbe dimostrato? Che un veicolo da che costa quanto un SUV, con autonomia da scooter 50cc, può andare in autostrada perche ci sono colonnine fast ogni 30km ? wow.
kamon24 Marzo 2020, 12:16 #5
Originariamente inviato da: Ragerino
Io sono un motociclista, e francamente il problema non esiste, basterebbe far rispettare la legge. Ti dirò di più, le ultime moto che ho avuto sono state tutte con scarico incredibilmente silenzioso, e compro solo i caschi più silenziosi che esistono. Oltre a questo, il rumore della moto in montagna può aiutare, perche ti sentono arrivare. Spesso ti trovi i ciclisti in mezzo alla strada, voglio proprio vedere quanti morti ci saranno quando tutti i veicoli emetteranno zero rumore.



Per quanto riguarda l'articolo, cosa avrebbe dimostrato? Che un veicolo da che costa quanto un SUV, con autonomia da scooter 50cc, può andare in autostrada perche ci sono colonnine fast ogni 30km ? wow.


Non entro nel merito del valore della prova in questione, non mi compete e francamente non me ne frega nulla, lo ho solo preso come spunto per parlare di quanto mi piace l'idea delle moto elettriche, i veicoli elettrici sono molto silenziosi ma non a rumore zero, i suoni prodotti da tutte le parti mobili e dal rotolamento degli pneumatici li rendonerebbero abbastanza udibili ma, e su questo hai ragione, lo farebbero in una città popolata di persone civili, che rispettano le leggi e le altre persone, non urlano come pescivendoli al mercato e non strombazzano il clacson nella strana convinzione che questo faccia scattare il verde più in fretta...
Quello che spero è che in futuro si vada migliorando e che quando la maggior parte dei veicoli circolanti (che in un futuro ideale dovrebbero essere molti meno anche se il concetto di mobilità condivisa mi scoccia da morire) nelle città sarà elettrico, già solo questo riduca drasticamente il rumore di fondo che rende "pericolosi" i mezzi più silenziosi.
Poi la questione dei motori rumorosi che li renderebbe più udibili dai ciclisti è vero, ma attiene sempre alla civiltà e al rispetto delle regole, se si seguissero le leggi, mantenendo le distanze, prestando attenzione ecc, il solo rumore del rotolamento delle gomme di un'auto la renderebbe sufficentemente udibili, torno sempre al fatto che io spero in un futuro più civile a 360 gradi e questo include non solo i mezzi che non spaccano i timpani (e francamente i coglioni) ma anche ad una maggiore coscienza civile degli italiani.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^