Honda, secondo veicolo elettrico e stop al diesel. Sospeso l'idrogeno

Honda, secondo veicolo elettrico e stop al diesel. Sospeso l'idrogeno

Dopo essere rimasta indietro in una prima fase, Honda sta recuperando velocemente nel campo dei veicoli elettrici. Dopo Honda e sta lavorando su un secondo veicolo elettrico previsto per il 2020, mettendo in secondo piano o interrompendo definitivamente gli altri progetti su diesel e auto ad idrogeno

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Tecnologia
Honda
 

Honda e rappresenta certamente un progetto dal grande potenziale, molto bene accolto al Salone dell'Auto di Francoforte, dove la compatta a propulsione completamente elettrica è stata ufficializzata. Dopo essere rimasta indietro rispetto alle altre case automobilistiche in fatto di elettrificazione, Honda vuole recuperare velocemente e addirittura fare dell'elettrico il suo campo di azione principale.

Honda e equipaggerà una batteria da 35,5kWh capace di garantire un'autonomia da 220 km. Tra le caratteristiche più innovative, Honda e annovera un sistema denominato Side Camera Mirror, in poche parole i canonici specchietti retrovisori laterali risultano sostituiti da due appendici decisamente più compatte dotate di telecamere e, all'interno della abitacolo, due monitor da 6" che si occuperanno di riprodurre le immagini, ovviamente in tempo reale. La versione meno costosa sarà in vendita a €29.470 e l'auto arriverà nelle strade nell'estate 2020.

Stando a quanto emerso negli ultimi giorni, Honda e non sarà l'unico veicolo elettrico per il produttore giapponese, che piuttosto prevede di presentare una seconda auto elettrica nel 2022. Honda si concentrerà soprattutto sull'Europa con un veicolo che, dunque, presumibilmente riproporrà in certi aspetti la filosofia della Honda e. Secondo le sue statistiche, ad esempio, il mercato delle auto elettriche nel Regno Unito è salito dal 2% del 2015 al 7/8% attuale e "comincia ad essere significativo".

Incidono anche le normative europee sulle emissioni. "Regole, mercato e comportamento dei consumatori stanno cambiando in Europa ed evidenziano come il passaggio all'elettrificazione sta avvenendo molto più rapidamente che nel resto del mondo" ha detto Tom Gardner, senior vice-president di Honda Motor Europe, in un'intervista a driving.co.uk.

Per questi motivi Honda si concentrerà sulle propulsioni elettriche, accantonando i progetti su diesel, ibrido plug-in e anche idrogeno. "Forse in futuro ci sarà spazio per le auto a celle a combustibile alimentate a idrogeno, ma è ancora troppo presto" ha detto Katsushi Inoue, presidente della divisione europea di Honda, in un recente intervento.

Honda, che non prevede di rilasciare modelli ibridi plug-in in Europa, si sta concentrando anche sui sistemi di ricarica. Ha annunciato una collaborazione con Vattenfall, un importante fornitore europeo di energia, al fine di fornire contratti flessibili per i conducenti di veicoli elettrici. Vattenfall si occuperà di installare caricatori intelligenti domestici da 7,4 kW per tutti i clienti che acquisteranno nei prossimi anni un veicolo elettrico Honda. Il servizio sarà disponibile nel Regno Unito e in Germania a partire dal prossimo anno, mentre l'approdo in altri paesi europei avverrà successivamente.

Le iniziative di produttori come Honda nel campo dell'elettrificazione hanno uno scopo ben chiaro: far sì che al prossimo cambio di aiuto il passaggio all'elettrico sia il più conveniente per la maggior parte degli utenti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

38 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cloud7612 Novembre 2019, 10:13 #1
Io avrei aggiunto altri 3 o 4 monitor...
virgolanera12 Novembre 2019, 10:19 #2
Ma quanto è brutta??!!?!?!
sniperspa12 Novembre 2019, 10:19 #3
Originariamente inviato da: Cloud76
Io avrei aggiunto altri 3 o 4 monitor...


Bisognerà pur giustificare in qualche modo i prezzi elevati
canislupus12 Novembre 2019, 10:21 #4
E' veramente brutta e soprattutto io non mi fiderei mai di avere al posto degli specchietti, due telecamere.
Tanto più che questo vorrebbe dire dover sempre spostare lo sguardo al centro del cruscotto.
nx-9912 Novembre 2019, 10:34 #5
Honda: Sospeso l'idrogeno


Mettetevi d'accordo

Future Show del Tokyo Motor Show. E sembra che in Giappone la via dell’idrogeno sia molto più avanti rispetto all’Europa. Le proposte di Honda, Kawasaki Heavy Industries e Suzuki sono lì a dimostrarlo.
Honda invece pensa alle stazioni di rifornimento.

Honda invece ha esposto la ultima versione della sua Smart Hidrogen Station, che è già operativa in una ventina di punti nel Paese e prevede di arrivare a 100 installazioni entro il prossimo anno. Questa piccola stazione è in grado di produrre idrogeno in loco dall’elettrolisi dell’acqua. Usando energia solare e altre risorse di energia rinnovabili. Ed è poi in grado di pressurizzarlo senza l’uso di un compressore meccanico. Per rendere possibile il rifornimento delle auto che funzionano con celle a combustibile in circa 3 minuti, garantendo una percorrenza di 750 km.
Grazie a queste caratteristiche, le Smart Hidrogen Station di Honda sono piccole e silenziose rispetto ad altre stazioni di rifornimento di idrogeno. E mentre altre stazioni di idrogeno costano 4-500 milioni di yen (da 3,3 milioni di Euro a 4,2 milioni), Honda afferma che questa stazione può essere installata per soli 50-70 milioni di Yen 450.000/580.000 Euro.
Pino9012 Novembre 2019, 10:34 #6
Originariamente inviato da: virgolanera
Ma quanto è brutta??!!?!?!


A me piace!

Originariamente inviato da: canislupus
E' veramente brutta e soprattutto io non mi fiderei mai di avere al posto degli specchietti, due telecamere.
Tanto più che questo vorrebbe dire dover sempre spostare lo sguardo al centro del cruscotto.


Premettendo che sono d'accordo sul fattore affidabilità e costo in caso di guasti e rotture, credo che l'implementazione segua la via tracciata da Audi in cui gli schermi si trovano sullo sportello corrispondente, più o meno dove guarderesti con uno specchietto normale. Aggiungo che diversi giornalisti in fase di recensione di non mi ricordo quale SUV appunto Audi si lamentarono della posizione di questi schermi dicendo che sono meno comodi dello specchio. Giusto per precisare eh
ferste12 Novembre 2019, 10:38 #7
Ma l'abbiamo già vista, un mese fa, era l'A112...
Apix_102412 Novembre 2019, 10:42 #8
Originariamente inviato da: ferste
Ma l'abbiamo già vista, un mese fa, era l'A112...


per me assomiglia anche un pò alla 127... linee moderne a gogo
canislupus12 Novembre 2019, 10:53 #9
Originariamente inviato da: Pino90
A me piace!



Premettendo che sono d'accordo sul fattore affidabilità e costo in caso di guasti e rotture, credo che l'implementazione segua la via tracciata da Audi in cui gli schermi si trovano sullo sportello corrispondente, più o meno dove guarderesti con uno specchietto normale. Aggiungo che diversi giornalisti in fase di recensione di non mi ricordo quale SUV appunto Audi si lamentarono della posizione di questi schermi dicendo che sono meno comodi dello specchio. Giusto per precisare eh


Spiego meglio il mio commento...
Siamo in un forum di tecnologia e quindi è normale pensare di vedere con gioia tutto ciò che ci porta in una sorta di mondo futuristico.
L'idea però di dovermi affidare ad uno schermo che per sua natura potrebbe avere mille problemi (si guasta la parte di elettronica che lo controlla ad esempio) e mi deve far camminare al "buio" non mi entusiasma più di tanto.
Penso che affidare ogni parte fisica ad un controllo di un computer potrebbe in qualche modo farci pensare di essere talmente sicuri da smettere di usare i nostri sensi e percezioni.
nickname8812 Novembre 2019, 10:58 #10
Sarà l'ennesima utilitaria che costerà il doppio della concorrenza proponendo un autonomia dimezzata ed un peso lievitato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^