Hyundai mostra al CES il primo prototipo di taxi volante per Uber

Hyundai mostra al CES il primo prototipo di taxi volante per Uber

La società coreana è la prima a collaborare con Uber per la realizzazione di velivoli per il servizio di ride sharing aereo. Il prototipo è stato mostrato a Las Vegas, ma per ora si tratta ancora di un progetto su carta

di pubblicata il , alle 22:01 nel canale Tecnologia
HyundaiUber
 

Hyundai Motor sta collaborando con Uber allo sviluppo e alla possibile produzione di una flotta di "taxi volanti" per portare a compimento la visione di Uber di un servizio di ride sharing tramite velivoli. La nuova collaborazione è solo l'ultima sotto il cappello della rete Uber Elevate. Uber ha inoltre stretto una serie di collaborazioni e accordi immobiliari con Hillwood Properties, Related, Macquire, Oaktree e Signature.

Uber Elevate aveva fissato l'obiettivo di organizzare le prime dimostrazioni di volo nel corso di questo 2020, per rendere il servizio commercialmente disponibile nel corso del 2023. Hyundai ha annunciato la propria partecipazione in occasione del CES di Las Vegas, presentando il suo concept SA-1: un velivolo da quattro posti creato in parte appoggiandosi al processo open design di Uber.

Secondo i termini della collaborazione, Hyundai produrrà e allestirà i veicoli aerei, mentre Uber si occuperà di fornire i servizi di supporto, il collegamento con i trasporti di terra, e l'interfaccia cliente tramite una rete di ride-sharing aereo. Entrambe stanno però collaborando alla progettazione (e sono stati mostrati alcuni concept) delle strutture per il decollo e l'atterraggio e per l'attesa e le operazioni di imbarco/sbarco dei passeggeri.

"Hyundai è il nostro primo partner per quanto riguarda i veicoli, con esperienza di realizzazione di veicoli passeggeri su scala globale. Crediamo che Hyundai abbia il potenziale di costruire i veicoli Uber Air ad una velocità mai vista prima nell'attuale industria aerospaziale, realizzando velivoli di qualità, affidabili e ad alti volumi per abbassare il costo di viaggio per passeggero" ha commentiato Eric Allison, responsabile di Uber Elevate.

Il modello che Hyundai ha presentato al CES è pensato per una velocità di crociera di 290 chilometri all'ora, ad un'altitudine compresa tra i 300 e i 600 metri dal suolo e con un'autonomia di poco inferiore i 100 chilometri. Il veicolo concept è pensato come completamente elettrico, con propulsione distribuita e con rotori multipli che dovrebbero comunque operare con un rumore inferiore a quello di un comune elicottero.

Per ora, tuttavia, è tutto sulla carta: il velivolo mostrato da Hyundai infatti non è ancora stato provato e non sono ancora stati organizzati scenari di test. Non è dato sapere, inoltre, il suo costo di produzione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto07 Gennaio 2020, 22:42 #1

hihihihi

Ci voglio collegare il mio Flysky e provarlo un pochino,vediamo se va più veloce dei miei droni racing....
Mi toccherà cambiare la flight controller board,ci metto su la mia F7 più evoluta!
Unax07 Gennaio 2020, 23:44 #2
qualcuno lo ha visto volare? o è il solito modellino non funzionante?
maxsy08 Gennaio 2020, 01:41 #3
Originariamente inviato da: Unax
qualcuno lo ha visto volare? o è il solito modellino non funzionante?

direttamente dall'articolo:
...ma per ora si tratta ancora di un progetto su carta.
Ragerino08 Gennaio 2020, 09:41 #4
Secondo me questi giocattoli non si materializzeranno mai nell'uso reale, se non in qualche posto tipo gli emirati arabi, dove hanno più soldi che buon senso.
300008 Gennaio 2020, 10:30 #5
I droni, TUTTI, fanno un rumore pazzesco! INSOPPORTABILE!!!
Unax08 Gennaio 2020, 12:05 #6
Originariamente inviato da: Ragerino
Secondo me questi giocattoli non si materializzeranno mai nell'uso reale, se non in qualche posto tipo gli emirati arabi, dove hanno più soldi che buon senso.


sì sì insieme a hyperloop e tutto nel 2020
biometallo08 Gennaio 2020, 12:48 #7
Originariamente inviato da: 3000
I droni, TUTTI, fanno un rumore pazzesco! INSOPPORTABILE!!!


Invece gli elicotteri no? Perché lo scopo di questi droni sarebbe essere un alternativa ai tradizionali e rumorosi elicotteri...

Originariamente inviato da: maxsy
direttamente dall'articolo:
...ma per ora si tratta ancora di un progetto su carta.

Ma quindi è un origami?
rockrider8109 Gennaio 2020, 09:52 #8
Ma chi lo guida sto robo ? :-(

Ha un pilota automatico ?
biometallo09 Gennaio 2020, 10:10 #9
Originariamente inviato da: rockrider81
Ma chi lo guida sto robo? Ha un pilota automatico?

Si parla di una fase iniziale con piloti in carne ed ossa per poi passare successivamente alla guida automatica.
aqua8409 Gennaio 2020, 10:34 #10
Originariamente inviato da: 3000
I droni, TUTTI, fanno un rumore pazzesco! INSOPPORTABILE!!!

penso che sia inevitabile quello
le pale sono (devono essere) piccole per ovvi motivi, ma essendo piccole devono girare a grandissima velocità per fare si che il drone "voli"

ipoteticamente una sola ventola grande quanto il drone POTREBBE essere molto meno rumorosa, ma dubito che abbia poi la stessa stabilità di 5-6-7-8 ventole assieme.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^