I giganteschi camion da cava sposano l'elettrico, per veicoli fino 240 t di portata

I giganteschi camion da cava sposano l'elettrico, per veicoli fino 240 t di portata

Williams Advanced Engineering (WAE) e Fortescue Metals Group (Fortescue) hanno annunciato un accordo per lo sviluppo congiunto di sistemi elettrici per muovere camion da cava e miniere, veicoli tra i più grandi mai costruiti

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Tecnologia
 

Williams Advanced Engineering (WAE) e Fortescue Metals Group (Fortescue) hanno annunciato un accordo per lo sviluppo congiunto di sistemi elettrici per muovere camion da cava e miniere, veicoli tra i più grandi mai costruiti.

Il progetto riguarderà la progettazione e la costruzione di un adeguato propulsore elettrico, relativo pacco batteria ma soprattutto un sistema in grado di rigenerare energia mentre il camion viaggia in discesa che, vista la mole, rappresenterebbe un efficace soluzione sia come fonte di energia gratuita sia per supportare l'andatura del veicolo.

Nel dettaglio la batteria sarà costruita presso lo stabilimento WAE di Grove, Regno Unito, prima di essere spedita a Perth, in Australia, dove sarà integrata in un primo prototipo di camion da trasporto con portata da 240 tonnellate, che presterà il proprio servizio presso l'attività minerarie di Fortescue a Pilbara, nell'Australia occidentale.

Craig Wilson, Amministratore Delegato di Williams Advanced Engineering ha dichiarato:

"Siamo lieti di lavorare con Fortescue su questo progetto pionieristico che aiuterà a rendere possibile la loro futura strategia di decarbonizzazione, contribuendo ad una riduzione delle emissioni di carbonio nel settore minerario pesante.

“Il cambiamento climatico è una delle questioni più urgenti che il pianeta deve affrontare e Fortescue si impegna in questa sfida a testa alta attraverso il nostro obiettivo di raggiungere zero emissioni operative nette entro il 2040.


Clicca per ingrandire

"La storia di Fortescue nello sviluppo e nell'adozione di innovazione e tecnologia è stata la chiave del successo della nostra attività e, in collaborazione con Williams Advanced Engineering, non vediamo l'ora di applicare questa strategia tecnologica al nostro percorso di riduzione delle emissioni" ha dichiarato invece l'amministratore delegato di Fortescue, Elizabeth Gaines.

Per questo importante progetto WAE attingerà alla sua esperienza nel settore delle batterie ad alte prestazioni, settore nel quale l'azienda primeggia a livello globale in settori automobilistico, marittimo ed aerospaziale. La società è stata il fornitore unico di batterie per l'intera griglia di vetture del Campionato del mondo di Formula E nel 2014, un rapporto che è stato ripreso per la stagione 2022-23.

Infine, le aziende comunicano che per supportare la piena implementazione di una flotta di trasporto elettrico a batteria, tale progetto coinvolgerà anche lo sviluppo di un'unità di ricarica rapida che sfrutterà l'energia rinnovabile dalla rete Pilbara Energy Connect di Fortescue.

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LMCH05 Marzo 2021, 12:31 #1
Se ricordo bene, quel tipo di camion da miniera era già elettrico da decenni.
Hanno un diesel che genera corrente e motori elettrici con riduttori che muovono le ruote (perchè con quelle masse è meglio usare motori elettrici con riduttori piuttosto che accoppiare tramite frizione ed albero di trasmissione un motore a combustione interna alle ruote).
Adesso in pratica hanno aggiunto l'equivalente di un sistema di recupero (e probabilmente, con la batteria che fa da buffer per i picchi di carico possono usare dei generatori diesel più piccoli)
OUTATIME05 Marzo 2021, 12:34 #2
Sui camion da cava sinceramente non so, sui treni elettrodiesel funziona effettivamente così.
Cfranco05 Marzo 2021, 12:49 #3
Originariamente inviato da: LMCH
Se ricordo bene, quel tipo di camion da miniera era già elettrico da decenni.
Hanno un diesel che genera corrente e motori elettrici con riduttori che muovono le ruote (perchè con quelle masse è meglio usare motori elettrici con riduttori piuttosto che accoppiare tramite frizione ed albero di trasmissione un motore a combustione interna alle ruote).
Adesso in pratica hanno aggiunto l'equivalente di un sistema di recupero (e probabilmente, con la batteria che fa da buffer per i picchi di carico possono usare dei generatori diesel più piccoli)


Si, sono quasi tutti diesel con trazione elettrica, a parte i Caterpillar 797
E a quel che so hanno già quasi tutti freni elettrici rigenerativi, la novità di questo è che mancherebbe il diesel sostituito da un pacco batterie.
Zappz05 Marzo 2021, 13:10 #4
Proprio su un mezzo del genere rende al meglio un motore elettrico.
Notturnia05 Marzo 2021, 14:43 #5
il caterpillar 797F viaggia su una categoria diversa.. qua parlano di 240T di portata.. il CAT ne fa 360T.. il 50% in più..

https://www.cat.com/it_IT/news/mach...figuration.html

il più venduto al mondo nella sua classe...

restano comunque un mondo di nicchia con poco più di mille unità vendute nel mondo (fonte CAT 2018)
Notturnia05 Marzo 2021, 14:46 #6
p.s. piccola nota a latere.. parlare di decarbonizazione in un settore dove viene fatto un buco grande come una montagna per estrarre minerali dalla terra (a volte pure carbone) è ipocrisia visto che dove vengono usati questi mostri di norma l'energia elettrica è prodotta dal carbone..
marchigiano05 Marzo 2021, 14:50 #7
Originariamente inviato da: Zappz
Proprio su un mezzo del genere rende al meglio un motore elettrico.


esatto!!!!! ci sono categorie di mezzi che dovrebbero essere elettrici obbligatori ma non si fa niente per incentivarli.

pensate ai corrieri e postini, autobus, taxi, nettezza urbana.... tutti mezzi che fanno 100mt e poi si fermano, condizione ideale per un motore elettrico. ma niente... si incentiva la tesla da 500cv e 0-100 sotto i 3 secondi
Zappz05 Marzo 2021, 14:58 #8
Originariamente inviato da: marchigiano
esatto!!!!! ci sono categorie di mezzi che dovrebbero essere elettrici obbligatori ma non si fa niente per incentivarli.

pensate ai corrieri e postini, autobus, taxi, nettezza urbana.... tutti mezzi che fanno 100mt e poi si fermano, condizione ideale per un motore elettrico. ma niente... si incentiva la tesla da 500cv e 0-100 sotto i 3 secondi


Infatti, si ostinano a voler fare sportive elettriche che sono la cosa piu' inutile al mondo...
LMCH05 Marzo 2021, 15:05 #9
Originariamente inviato da: Cfranco
Si, sono quasi tutti diesel con trazione elettrica, a parte i Caterpillar 797
E a quel che so hanno già quasi tutti freni elettrici rigenerativi, la novità di questo è che mancherebbe il diesel sostituito da un pacco batterie.


Mi sembra strano che rimuovano completamente il generatore a bordo, con i livelli di potenza che gli servono e i requisiti che hanno di utilizzo, gli servirebbero dei gruppi batteria enormi (senza contare il problema di ricaricarli, di solito le miniere sono in posti abbastanza isolati li in Australia, oltre al carburante dovrebbero portarsi dietro dei gruppi di generatori diesel aggiuntivi (più grossi di quelli sui camion da cava) appositamente per la ricarica delle batterie.
L'unico caso in cui avrebbe senso sarebbe dove estraggono carbone ... se portano li delle "mini centrali a carbone" e nessuno gli fa rogne per i problemi ambientali aggiuntivi (metalli pesanti, radon e radionuclidi vari dispersi nelle immediate vicinanze).
Notturnia05 Marzo 2021, 15:06 #10
@Marchigiano, sfondi una porta aperta.. ci sono una miriade di mezzi che dovevano essere elettrici anche solo per convenienza.. tutta la filiera delle consegne in città si poteva incentivare in modo "eco" da tempo..
Autobus, navette, padroncini etc.. una marea di mezzi che non fa 200 km in un giorno e che puo' essere elettrico senza problemi.. anche gli autobus che fanno una sosta al capostazione della loro linea hanno 15 minuti ogni ora per la ricarica per poi rifare il viaggio di ritorno che spesso è di poche decine di km..

ma la questione è che ecologia ed elettrico non sono la soluzione ai nostri problemi ma solo la fonte di reddito di altri poteri.. altrimenti non vincolerebbero il biodiesel e l'etanolo ad un misero 7% nei combustibili fossili quando la quasi totalità dei veicoli oggi puo' viaggiare al 100% in biodiesel e con etanolo sopra il 50%.. ma si perdono soldi (tasse idrocarburi) e si riduce l'inquinamento senza guadagnarci..

sarebbe bello avere i camion delle immondizie elettrici e non sentirli la mattina alle 6 fare casino in giro.. o mettere scooter elettrici per le consegne dei postini al posto di vecchi 50ini e 125 puzzolenti..

ma non ci guadagna nessuno

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^