Il futuro della mobilità secondo Kia tra veicoli autonomi di Livello 4 e car-sharing intelligente

Il futuro della mobilità secondo Kia tra veicoli autonomi di Livello 4 e car-sharing intelligente

Kia Motors ha illustrato la sua visione della mobilità del futuro al Consumer Electronics Show di Las Vegas all'interno della sua nuova strategia "ACE"

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Tecnologia
Kia Motors
 

Una presentazione, quella di Kia Motors al CES, che non differisce certo in maniera sostanziale rispetto a quelle di molti altri produttori automobilistici, in un settore che va convintamente nella direzione dell'elettrificazione e della guida autonoma. La nuova strategia di Kia si può riassumere nell'acronimo "ACE", ovvero Autonomous, Connected ed Eco/Electric.

Allo stand Kia al CES i visitatori possono avere esperienza delle nuove tecnologie di guida autonoma tramite un simulatore VR, mentre un plastico diorama V2X evidenza come i veicoli del futuro potrebbero connettersi con le altre vetture e con l'ambiente urbano circostante.

La compagnia ha pianificato per il 2019 l'inizio dei test su vasta scala tramite una flotta apposita dotata di tecnologie di guida autonoma di ultima generazione. Si tratta di esperimenti propedeutici alla commercializzazione di veicoli a guida autonoma di Livello 4, prevista da Kia a partire dal 2021 con il suo progetto Smart City Pilot.

KIA Niro EV Concept

Entro il 2025 il produttore coreano immetterà sul mercato 25 nuovi veicoli elettrificati e environmentally-friendly. Fra questi, nel 2020, ci sarà un veicolo elettrico fuel-cell (FCEV), ovvero dotato di pila a combustibile alimentata da sostanze come idrogeno ed ossigeno, in opposizione al classico processo di combustione termica.

Fa parte di questa strategia la concept car Niro EV, che al CES evidenzia le tecnologie che Kia sta sviluppando insieme ai suoi partner tecnologici. Combinando i punti di forza del design di Kia con un propulsore elettrico a batteria altamente efficiente, il nuovo concept vuole rappresentare nei piani del produttore coreano il prossimo passo verso l'elettrificazione nella mobilità. Niro è un laboratorio interno a Kia di soluzioni che si concentrano soprattutto sullo stile e sui sistemi di illuminazione in cui, tra le altre, troviamo la tecnica motion graphic, che iscrive i fari nell'insieme d'illuminazione del veicolo.

Parliamo di un SUV compatto full-electric in cui, rispetto al design classico dei veicoli Kia, al posto della griglia anteriore tradizionale, non più necessaria per le esigenze di raffreddamento del motore, è stato collocato un pannello interattivo personalizzabile. Posteriormente, invece, la concept car presenta un ampio montante, con bordi puliti e affilati studiati per consentire all'aria di fluire più facilmente dal retro dell'auto.

Combinando i punti di forza del design di Kia con un propulsore elettrico a batteria altamente efficiente, Kia Niro EV Concept vuole rappresentare nei piani del produttore coreano il prossimo passo verso l'elettrificazione nella mobilità
La Niro EV Concept è un'auto che vuole essere completamente silente e, proprio per questo, deve essere dotata di una serie di accortezze per l'individuazione dei pedoni e la segnalazione a questi ultimi della sua presenza. Il nuovo Active Pedestrian Warning System (APWS) si basa su una combinazione di telecamere per la visione frontale dotate di tecnologia di riconoscimento degli oggetti e di altoparlanti anteriori. Se il sistema rileva un pedone o un ciclista di fronte all'auto gli altoparlanti emettono un allarme mirato specificamente a quella persona in modo da avvertirla della presenza dell'auto. APWS si integra con il sistema di illuminazione del veicolo di cui prima abbiamo parlato, che offre agli utenti e ai pedoni una modalità di comunicazione visiva intuitiva con il veicolo.

All'interno l'abitacolo ha un aspetto minimalista ed è pieno di risorse digitali. Il layout orizzontale della plancia presenta superfici ampie e levigate, progettato per rimandare all'idea di spazio e di tranquillità. Secondo Kia si tratta, inoltre, del primo veicolo dotato di connettività 5G all'interno dell'abitacolo, oltretutto dotato di tecnologie human-machine interface (HMI) mai viste prima d'ora.

I sistemi di infotainment e HVAC (riscaldamento, ventilazione e climatizzazione) consentono di interagire via touch o con gesture, mentre il volante funge da telecomando. Un'area apposita, infatti, permette al conducente di passare da una traccia musicale all'altra, di regolare il volume e di cambiare le impostazioni di ventilazione. Il display posizionato sul cruscotto digitale fornisce informazioni aggiuntive al conducente, come le impostazioni del veicolo, lo stato del propulsore e le informazioni di viaggio.

L'HMI consente ai conducenti di "accedere" al veicolo tramite riconoscimento facciale e vocale. Queste comunicazioni vengono gestite tramite la tecnologia messa a disposizione da Amazon Web Services (AWS), che dà il benvenuto ai passeggeri e regola le impostazioni del veicolo in base alle preferenze individuali preimpostate. Se il conducente non supera il processo di autenticazione come previsto, le tecnologie Amazon Rekognition e Amazon Polly disabilitano alcune funzionalità del veicolo.

Non manca un sistema di separazione del suono, che permette ai passeggeri che si trovano nella parte posteriore del veicolo di godere di un'esperienza uditiva separata rispetto ai passeggeri che si trovano nei posti anteriori.

KIA Niro EV Concept

Il Concept è poi alimentato da un propulsore elettrico che beneficia di tecnologie di nuova generazione. L'energia è fornita da un potente pacco batteria ai polimeri di litio da 64 kWh, abbinato a un motore elettrico da 150 kW. L'autonomia consentita da soluzioni di alimentazione di questo tipo si aggira sui 383 chilometri, secondo le stime di Kia Motors, con emissioni pari a zero.

Molto interessante anche il progetto di car-sharing di Kia. Al CES, il produttore coreano ha annunciato l'intenzione di lanciare il suo servizio "WiBLE" (sta per Widely Accessible) in altre regioni oltre che in Corea del Sud, dove è attivo da qualche mese. WiBLE, infatti, arriverà in alcune città europee entro la fine dell'anno.

In Corea, gli utenti WiBLE hanno accesso a una varietà di auto Kia per spostarsi in aree designate delle città. Si tratta sia di auto di piccole dimensioni che di SUV compatti, in ogni caso dotati di una gamma di tecnologie di sicurezza attiva. I passeggeri interagiscono con WiBLE tramite un'app per gli smartphone e godono di trasporti "one-way" senza l'obbligo di dover riportare l'auto nel punto in cui l'hanno originariamente prelevata.

Tecnologie di car-sharing come questa possono rivoluzionare in futuro la mobilità all'interno delle città. I sistemi intelligenti riducono il traffico ed evitano gli incidenti, consentendo alle persone di spostarsi senza possedere un'auto di proprietà. Come nel caso di WiBLE si richiede il veicolo presso la posizione in cui ci si trova tramite una comunicazione da remoto e, grazie alle tecnologie di guida autonoma, si raggiunge la destinazione in sicurezza, minimizzando il numero di auto coinvolte nel traffico cittadino.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^