Il Lago Maggiore guarda all'elettrico: la navigazione sceglie ABB per la conversione di una motonave del 1965

Il Lago Maggiore guarda all'elettrico: la navigazione sceglie ABB per la conversione di una motonave del 1965

Frutto di una collaborazione tra la Navigazione del Lago Maggiore, bacino del nord Italia a cavallo tra Piemonte e Lombardia, ed il produttore ABB: progetto che prevede la riqualificazione della motonave San Cristoforo, imbarcazione a motore diesel costruita nel 1965, la quale riceverà un sistema di propulsione elettrico-ibrido denominato Onboard Microgrid

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Tecnologia
 

Uno dei settori dove il passaggio all'elettrico sta riscontrando maggior successo è sicuramente quello navale, molti gli esempi già visti, ad esempio la conversione delle piccole imbarcazioni ad uso turistico presso le Cascate del Niagara o dei più grandi traghetti di linea Norvegesi

Ora invece vi parliamo di un progetto italiano, frutto di una collaborazione tra la Navigazione del Lago Maggiore, bacino del nord Italia a cavallo tra Piemonte e Lombardia, ed il produttore ABB: progetto che prevede la riqualificazione della motonave San Cristoforo, imbarcazione a motore diesel costruita nel 1965, tutt'oggi in servizio, la quale riceverà un sistema di propulsione elettrico-ibrido denominato Onboard Microgrid, con scopo ultimo quello di contenere le emissioni inquinanti ed offrire un servizio più efficiente e confortevole agli utenti.

"I passeggeri della San Cristoforo beneficeranno di una navigazione più confortevole grazie alla riduzione di rumore, vibrazioni e fumi di scarico. Questo ammodernamento permetterà alla San Cristoforo di operare ancor più nel rispetto dell’ambiente. Siamo felici di lavorare con ABB, considerata l’impareggiabile esperienza del gruppo nel progettare, sviluppare ed implementare soluzioni propulsive ibride” spiega Alessandro Acquafredda, direttore generale Gestione Navigazione Laghi.

Un'imbarcazione in grado di ospitare a bordo fino 450 passeggeri e 27 veicoli, la quale riceverà un moderno sistema elettrico propulsivo, in abbinamento a relative batterie e sistema di gestione, un pacchetto che consentirà alla motonave di operare sia in modalità ibrida sia a zero emissioni.

“Il nostro Onboard Microgrid si rivolge ad uno specifico settore del mercato. Le imbarcazioni più piccole giocano un ruolo importante nel futuro dello shipping, che sarà elettrico, digitale e connesso” spiega Juha Koskela, managing director ABB Marine.

“Il progetto San Cristoforo è la concreta dimostrazione delle capacità del gruppo di modernizzare navi di qualunque tipo e dimensione, migliorandone l’efficienza energetica grazie ai benefici della propulsione ibrida” aggiunge Jyri Jusslin, Head of Global Service, ABB Marine & Ports.

Un progetto interessante che porta anche in Italia nuove forme di propulsione per le imbarcazioni, con interessanti prospettive per contenimento dei costi d'esercizio ed emissioni inquinanti; per maggiori dettagli a riguardo vi invitiamo a visionare l'intero comunicato stampa di ABB nonché, per rimanere aggiornati sul progetto S. Cristoforo, seguire la pagina Facebook della Gestione Navigazione Laghi.


Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
airis10 Giugno 2019, 20:11 #1
https://www.giornaledibrescia.it/se...getto-1.3370181

Qualcuno sui laghi italiani, il Sebino (il lago d'Iseo) ci aveva già pensato, un progetto nuovo, finito nella *erda grazie ad aziende veneto-napoletane (accoppiata che mette i brividi....)e all'ente navigazione che si è rivolto a cialtroni...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^