Il primo aeroporto per velivoli elettrici a decollo verticale realtà entro l'anno

Il primo aeroporto per velivoli elettrici a decollo verticale realtà entro l'anno

A Coventry in Inghilterra verrà costruito il primo aeroporto per velivoli elettrici e droni autonomi a decollo verticale. Il progetto nasce grazie al supporto di Hyundai Motor Group e del Governo britannico

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Tecnologia
Hyundai
 

Urban Airport ha scelto Coventry, città situata nel cuore dell'Inghilterra, come sede per costruire il primo aeroporto per velivoli elettrici a decollo verticale (eVTOL). Il trasporto aereo urbano rappresenta il futuro della mobilità, tanto che colossi come Amazon stanno lavorando da tempo in questo settore non solo per il trasporto persone, ma anche le consegne.

Nell'ambito del concorso Future Flight Challenge, indetto dal Governo britannico per sostenere lo sviluppo di infrastrutture necessarie alla mobilità aerea del futuro, a spuntarla è stato il progetto Air One di Urban Air Port, fondato su una struttura a zero emissioni, pienamente dedicata al decollo e all'atterraggio di velivoli e droni elettrici. I lavori per costruire il primo aeroporto per droni, aerotaxi e velivoli elettrici termineranno entro la fine del 2021.

"Le macchine volanti erano un futuristico volo di fantasia. Air One porterà il trasporto aereo urbano pulito alle masse e scatenerà un nuovo mondo aereo di mobilità a emissioni zero", ha dichiarato Ricky Sandhu, fondatore e presidente esecutivo di Urban Air Port.

Al progetto ha partecipato anche la divisione Urban Air Mobility di Hyundai. La multinazionale coreana ha scelto proprio il progetto Air One come rampa di lancio per pubblicizzare e commercializzare i suoi velivoli autonomi futuri, il cui debutto è atteso entro il 2028.

"Mentre portiamo avanti il nostro programma di aeromobili eVTOL, lo sviluppo delle infrastrutture di supporto è fondamentale. Air-One è un progetto unico che apre la strada allo sviluppo di una rete infrastrutturale robusta, accessibile e intermodale per la mobilità futura. Siamo entusiasti di far parte di questa partnership nel Regno Unito e non vediamo l'ora di lavorare insieme per creare impatto e opportunità per la comunità attraverso soluzioni di mobilità sicure, convenienti e incentrate sull'uomo", ha dichiarato Pamela Cohn, chief operating officer per la divisione Urban Air Mobility di Hyundai Motor Group.

Per la progettazione e costruzione del sito, oltre al supporto di Hyundai, Urban Air Port ha ricevuto un oneroso aiuto finanziario dal Governo di Sua Maestà di 1,2 milioni di sterline come premio per la vittoria al Future Flight Challenge.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marko_00130 Gennaio 2021, 11:17 #1
se è a decollo verticale si chiama eliporto
e, strabiliante, è indicato su LinkedIn
come con 2, dico 2, dipendenti
un
Aviation Planner and Analyst at Urban-Air Port
e un
Lead Industrial Designer at Urban-Air Port
che dalla foto pare un ragazzo che, fuggito da HK,
ha appena finito le superiori al Royal College of Art
(ma pure possibile che faccia come certi che mettono, a 50 anni,
la foto della prima comunione)
inoltre ci sono altri due dipendenti, nascosi,
probabile siano le vere menti dell'operazione.
chissà se pure da loro vige l'opzione
"mandami il capitolato che accetti, così lo presento
come fatto da me, poi ti mando una cassa di alcolici a scelta
più altro ovviamente"
(fatto realmente accaduto, non per sentito dire, prima
che gli americani sbaraccassero tutto per obbligare i loro capitolati)
LMCH30 Gennaio 2021, 21:31 #2
In base alle foto quel che vogliono realizzare non è neanche un eliporto, ci sono giusto due pad (uno sopra il "cono troncato con i pannelli solari" e quelle che sembrano auto elettriche per portare a destinazione finale o andare a prendere al loro luogo di partenza i passeggeri.
Guardando le altre immagini sembra che ci sia pure un hangar (relativamente piccolo, al massimo per due veicoli se è un hangar) ed una ulteriore piazzola (o almeno uno spazio esterno per parcheggiare un veicolo).
Unax31 Gennaio 2021, 12:52 #3
a me queste immagini digitali ricordano quei disegni colorati nelle vecchie riviste anni 60 70, le mirabolanti invenzioni del futuro
rockroll01 Febbraio 2021, 12:25 #4
Originariamente inviato da: LMCH
In base alle foto quel che vogliono realizzare non è neanche un eliporto, ci sono giusto due pad (uno sopra il "cono troncato con i pannelli solari" e quelle che sembrano auto elettriche per portare a destinazione finale o andare a prendere al loro luogo di partenza i passeggeri.
Guardando le altre immagini sembra che ci sia pure un hangar (relativamente piccolo, al massimo per due veicoli se è un hangar) ed una ulteriore piazzola (o almeno uno spazio esterno per parcheggiare un veicolo).


Per far volare il mio drone è sufficiente, peccato che debba andare fino a Coventry.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^