Il pulmino Volkswagen T2 si rinnova in un concept: stesso stile, motore elettrico e tanta tecnologia

Il pulmino Volkswagen T2 si rinnova in un concept: stesso stile, motore elettrico e tanta tecnologia

Un progetto portato avanti dal centro di ricerca Volkswagen della California in collaborazione con Electric GT, azienda specializzata nella conversione alla trazione elettrica anch'essa con sede nel medesimo stato: il risultato è un pulmino T2 a 11 finestre del 1962, denominato Type 20

di pubblicata il , alle 08:41 nel canale Tecnologia
Volkswagen
 

Volkswagen, in attesa dell'arrivo del Volkswagen ID Buzz previsto per il 2022, presenta un concept ufficiale basato sull'iconico pulmino T2: un esercizio di stile e di tecnica come banco di prova per tecnologie future.

Un progetto portato avanti dal centro di ricerca Volkswagen della California in collaborazione con Electric GT, azienda specializzata nella conversione alla trazione elettrica anch'essa con sede nel medesimo stato: il risultato è un pulmino T2 a 11 finestre del 1962, denominato Type 20, il quale mantiene lo stesso stile e design ma contestualizzato ai giorni d'oggi per finiture, materiale e tecnologia.

"Il futuro del Gruppo Volkswagen sarà definito dal nostro successo nello sviluppo di nuove tecnologie progettate per soddisfare le esigenze dei nostri clienti. Mentre lanciamo la prossima generazione di veicoli elettrici e autonomi, l'innovazione definirà sempre più chi siamo" ha dichiarato Scott Keogh, presidente e CEO di Volkswagen Group of America

Il Type 20 è dotato di un sistema di trazione elettrica basato su un motore in grado di generare 122 CV e 235 Nm di coppia, per il momento, abbinato ad una piccola batteria da soli 10 kWh, ma ci sarebbe ampio margine per migliorare quest'ultimo dato.

A bordo tanta altra tecnologia come:

  • Controllo accesso tramite parametri biometrici: un sistema di riconoscimento facciale in tempo reale, costituito da una telecamera grandangolare da 720p integrata nella seconda finestra del guidatore abbinato ad un sistema di elaborazione Nvidia Jetson TX2.

  • Assistente digitale: microfoni direzionali in tre zone del veicolo, esterno, cabina di guida e zona passeggeri posteriore. Un agente vocale intelligente si basa sulle funzionalità vocali esistenti del gruppo e può ricevere comandi di linguaggio più naturali. Il sistema fornisce feedback LED ai comandi esterni tramite i fari e l'iconico logo Volkswagen.
  • Particolari con disegno generativo: i progettisti Volkswagen hanno creato ruote personalizzate, supporti per specchietto retrovisore e elementi di supporto interni utilizzando il design generativo, un processo incentrato sull'ottimizzazione della forza riducendo al minimo il peso, che imita l'evoluzione naturale per creare forme organiche.
  • Sistema di infotainment olografico: un display olografico Looking Glass II è integrato nel cruscotto del Type 20, generando immagini 3D senza la necessità di occhiali speciali

Questo pulmino Type 20 sarà in mostra presso il centro di ricerca Volkswagen in California per celebrare la storia della società di due decenni nella Silicon Valley, insieme ad altre installazioni che includono prototipi del passato, artefatti del progetto e veicoli storici.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Raven04 Luglio 2019, 08:54 #1
Ehm... ok... ma quello in foto è un T1! Il T2 è questo:

Link ad immagine (click per visualizzarla)
FirePrince04 Luglio 2019, 09:14 #2
Disegno generativo? Ma che traduzione è? Si chiama ottimizzazione topologica.
Opteranium04 Luglio 2019, 09:30 #3
la mitica supposta su ruote.
Cmq non sopporto queste commistioni antico-moderno, come ormai è uso fare con l'elettrificazione delle auto d'epoca, sono un insulto alla storia.
kamon04 Luglio 2019, 10:51 #4
Originariamente inviato da: Raven
Ehm... ok... ma quello in foto è un T1! Il T2 è questo:

Link ad immagine (click per visualizzarla)


Già, in effetti...
Ork04 Luglio 2019, 11:25 #5
Originariamente inviato da: Raven
Ehm... ok... ma quello in foto è un T1! Il T2 è questo:


no.. è identico al mio T2 del 62. negli anni hanno cambiato parecchie cose a partire dai doppi finestrini
lemming04 Luglio 2019, 11:50 #6
Il problema di questi pulmini è che se subisci un frontale rischi di rimanerci, perchè c'è poca protezione per il conducente.
Per il resto, sono meravigliosi.
mattia.l04 Luglio 2019, 12:03 #7
Originariamente inviato da: Opteranium
la mitica supposta su ruote.
Cmq non sopporto queste commistioni antico-moderno, come ormai è uso fare con l'elettrificazione delle auto d'epoca, sono un insulto alla storia.


Perchè? Le auto d'epoca sono belle ma inquinano. Togliere il motore originale per metterne uno elettrico fa bene all'ambiente ed alla macchina stessa
Opteranium04 Luglio 2019, 14:45 #8
Originariamente inviato da: mattia.l
Perchè? Le auto d'epoca sono belle ma inquinano. Togliere il motore originale per metterne uno elettrico fa bene all'ambiente ed alla macchina stessa

le auto d'epoca sono una frazione infinitesima del parco macchine, girano spesso solo per le fiere o gli eventi e per il resto stanno in garage.
Il loro contributo all'inquinamento è ZERO.

Finiamola con questi discorsi assurdi.
thecatman04 Luglio 2019, 19:31 #9
pienamente daccordo! dai facciamo la f40 o la countach elettrica...ma andate a nascondervi dietro i dentoni della nordica scansafatiche.
anzi no, andate a dirglielo a quelli del gas monkey garage o a quelli di street custom las vegas.
giuliop04 Luglio 2019, 21:57 #10
Originariamente inviato da: Opteranium
le auto d'epoca sono una frazione infinitesima del parco macchine, girano spesso solo per le fiere o gli eventi e per il resto stanno in garage.
Il loro contributo all'inquinamento è ZERO.

Finiamola con questi discorsi assurdi.


Sì, finiamola con i discorsi assurdi come i tuoi.

Il contributo sarà minimo ma non è sicuramente zero: una macchina d'epoca guidata per solo qualche parata all'anno può inquinare tanto quanto una macchina moderna, usata quotidiniamente o quasi, nello stesso periodo.
Anche il contributo all'inquinamento di una singola macchina moderna è vicino allo zero: secondo il tuo "ragionamento" anche tutte le macchine moderne non contribuiscono all'inquinamento.

Totale nonsense.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^