Imagination, con Series4 lancia la sfida a NVIDIA Drive per la guida autonoma

Imagination, con Series4 lancia la sfida a NVIDIA Drive per la guida autonoma

La britannica Imagination deve affrontare una grande sfida in questo settore, con NVIDIA che ha investito molto e ha recentemente annunciato nuove importanti partnership

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Tecnologia
 

Imagination Technologies, che gli appassionati ricorderanno come responsabile della serie di GPU PowerVR, ha ora rilasciato IMG Series4, che definisce come neural-network accelerator (NNA) per i sistemi di assistenza alla guida (ADAS) e per la guida autonoma. Il nuovo hardware per le reti neurali sarà in grado, secondo i piani dell'azienda, di gestire auto a guida autonoma e robotaxi che richiedono una mole di calcoli per le prestazioni di intelligenza artificiale necessarie.

Assistenza alla guida e guida autonoma nel futuro della mobilità

L'azienda afferma che Series4 può fornire fino a 600 TOPS (tera-operations per second) a larghezza di banda ridotta e a latenza contenuta. Scendendo nel dettaglio, la società afferma di poter raggiungere 12,5 TOPS per ciascun core, con consumi inferiori a 1 watt. Imagination è in grado di raggruppare le unità logiche alla base del suo sistema in cluster da due, quattro, sei o otto core, per poi espandere la complessità del suo hardware raggruppando tra di loro i cluster.

Imagination Series4 NNA

Series4 NNA raggiunge "prestazioni fino a 20 volte superiori rispetto a quelle delle GPU embedded e fino a 1000 volte superiori rispetto alle CPU embedded dedicate alle inferenze per l'intelligenza artificiale" secondo il comunicato stampa diramato da Imagination.

Ma sono più importanti le latenze per un sistema del genere. Imagination, che ha sede nell'Hertfordshire, Regno Unito, ma che nel 2017 è stata acquisita da un fondo legato al governo cinese, spiega che i cluster possono essere assegnati a una singola attività in modo da minimizzare il carico di lavoro e ridurre i tempi di risposta. Brevetterà, inoltre, la tecnologia Imagination’s Tensor Tiling (ITT), che suddivide i dati da processare in sotto-insiemi allo scopo di rendere più efficiente l'elaborazione. Il processo riduce la necessità di inviare i dati alla memoria esterna al chip, ottimizzando gli invii e riducendone la consistenza. In questo modo, Imagination può ottenere una compressione della larghezza di banda necessaria fino al 90%.

"Series4 NNA ha il potenziale per diventare la piattaforma di riferimento per le tecniche di assistenza alla guida e per la guida autonoma" ha detto Andrew Grant, direttore senior della divisione AI presso Imagination Technologies. La compagnia britannica, però, deve superare la concorrenza di NVIDIA Drive, con il produttore californiano che ha recentemente annunciato un importante accordo con il Gruppo Hyundai.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
corvazo14 Novembre 2020, 11:00 #1
Ma come fra "poco" Elon tira fuori il robotaxi ma il futuro della guida autonoma è una partita tra NVdida e IM?
niky8914 Novembre 2020, 14:02 #2
Originariamente inviato da: corvazo
Ma come fra "poco" Elon tira fuori il robotaxi ma il futuro della guida autonoma è una partita tra NVdida e IM?


Perché tanto Tesla fallisce nel giro di due anni. Cit.
AceGranger14 Novembre 2020, 14:35 #3
Originariamente inviato da: corvazo
Ma come fra "poco" Elon tira fuori il robotaxi ma il futuro della guida autonoma è una partita tra NVdida e IM?


è inteso come fornitori terzi.
Pino9016 Novembre 2020, 10:30 #4
SI parla dei fornitori dell'HW su cui il SW gira. In questo momento NVIDIA ha una posizione molto importante con le varie declinazioni della piattaforma Jetson.
Qarboz16 Novembre 2020, 20:06 #5
'Mazza come sono vecchio. Quando ho letto Immagination ho pensato a https://www.youtube.com/watch?v=wFaCuHa10oE&app=desktop"][COLOR="Blue"] loro[/COLOR][/URL]...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^