Jaguar E-Type Zero, auto 100% elettrica per il Royal Wedding di Harry e Meghan

Jaguar E-Type Zero, auto 100% elettrica per il Royal Wedding di Harry e Meghan

Nessuna informazione sulle motivazioni di questa originale scelta: dalle foto si può notare la linea completamente originale del mezzo e la curiosa guida a sinistra anziché a destra come di prassi nel Regno Unito

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Tecnologia
 

Nei giorni scorsi uno dei temi più trattati da televisioni e giornali è stato sicuramente il Royal Wedding tra il Principe Harry e Meghan Markle. Chi ha parlato della cerimonia, chi del vestito e chi degli invitati, noi invece vi proponiamo una curiosa notizia legata ad uno dei mezzi di trasporto che i due sposi hanno utilizzato nel giorno delle loro nozze.

Precisamente parliamo di una Jaguar E-type Roadster a propulsione 100% elettrica, usata per allontanarsi dalla Frogmore House, luogo dove si è svolto il ricevimento nuziale: denominata Zero Concept è un esemplare del 2017 realizzato dal reparto Jaguar Classic Works partendo da una E-Type 1.5 del 1968 originariamente dotata di alimentazione a benzina.

Nessuna informazione sulle motivazioni di questa originale scelta: dalle foto si può notare la linea completamente originale del mezzo e la curiosa guida a sinistra anziché a destra come di prassi nel Regno Unito.

Ora passiamo a qualche dato tecnico, sotto l'enorme cofano trova posto un propulsore elettrico da 220 kW, circa 295 CV, e relative batterie agli ioni di litio in grado di offrire un'autonomia di circa 270 km con prestazioni tali da passare da 0 a 100 km/h in soli da 5,5 secondi, meglio della vettura originale.

A completare l'aggiornamento strumentazione aggiornata al digitale, incastonata in una nuova plancia in fibra di carbonio, e presa di ricarica nascosta nello sportellino sul parafango posteriore sinistro, originariamente dedicato al bocchettone di rifornimento del serbatoio.

Jaguar Classic attualmente offre questa conversione anche al pubblico, a patto che siate disposti a pagare circa 400.000 € per la conversione, ed ulteriori 150.000 € per l'acquisto di una E-Type in buono stato se non disponete di questo elegante modello nel vostro parco auto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marko#8822 Maggio 2018, 09:53 #1
La E-Type elettrica è un bell'insulto... se vogliono dare l'immagine di quelli che badano al green che pensino ad altro.
demon7722 Maggio 2018, 09:56 #2
Fare una conversione del genere su un'auto d'epoca è un delitto secondo me.
Se vuoi l'auto elettrica ne prendi una di oggi.

La E-type deve rimanere col motore della E-Type.







...comunque rispetto all'iphone X in oro stiamo già avanti diversi anni luce.
Rei & Asuka22 Maggio 2018, 10:00 #3
Premessa: ho una Prius.
Un lavoro del genere, passi su una 500, che ce ne sono a migliaia.
Passi su una Jaguar distrutta, senza motore o altro, come hanno fatto con una 308GTB andata a fuoco e con motore da buttare.
Ma prendere una E-type normale e convertirla, è un insulto davvero oltre che uno spreco.
Mparlav22 Maggio 2018, 10:04 #4
E' un'idea sviluppata tempo fa' dal reparto Jaguar Classic e secondo me hanno fatto bene, visto l'accoglienza entusiastica che ha ricevuto alla presentazione dell'anno scorso.

Maggiori dettagli qui:
https://www.jaguar.it/news/e-type-zero.html
jepessen22 Maggio 2018, 10:34 #5
Se avessi un'auto d'epoca non andrei a modificarla in questa maniera...

Potrebbe pero' essere, a livello collezionistico, una buona idea: se vengono convertite in molte, le poche che rimangono originali acquistano valore. Se ne convertono poche, diventano pezzi quasi unici e acquistano a loro volta valore.

A seconda di quante ne vengono convertite, o le originali o queste ultime potrebbero guadagnare di valore. Il collezionista in fondo non cerca auto performanti, cerca auto rare e di prestigio; se una modifica la rende unica (ed e' una modifica autorizzata dalla casa madre) un collezionista potrebbe comunque vederla di buon occhio, anche se e' una modifica dell'originale.
h4xor 170122 Maggio 2018, 13:13 #6
Originariamente inviato da: Marko#88
La E-Type elettrica è un bell'insulto... se vogliono dare l'immagine di quelli che badano al green che pensino ad altro.


Originariamente inviato da: demon77
Fare una conversione del genere su un'auto d'epoca è un delitto secondo me.
Se vuoi l'auto elettrica ne prendi una di oggi.

La E-type deve rimanere col motore della E-Type.







...comunque rispetto all'iphone X in oro stiamo già avanti diversi anni luce.


Quoto in toto, pessimo!
Piuttosto meglio che propongano 'anche' queste motorizzazioni su delle repliche (che la Jaguar su commissione fa)...
btw personalmente parlando, se proprio devo modificare una E-Type, elaborerei il motore partendo dall'originale o ne swapperei uno superiore, magari sempre Jaguar... Benzina ovviamente
fosse una macchina daily
biffuz22 Maggio 2018, 20:52 #7
Hanno fatto bene, è ora che i motori a combustione vengano rinchiusi nel posto che spetta loro, in un museo! Sono i petrolieri che convincono la gente che sono belli! Ma non sono altro che un trabiccolo meccanico vecchio di due secoli, che per restare al passo coi tempi viene reso sempre più complicato e ridicolo, mentre sappiamo tutti che sono rumorosi, puzzano e fanno venire il cancro.
Poi è un chiaro messaggio quello lanciato da quei due: simboleggia l'unione delle cose belle del passato della Gran Bretagna con la tecnologia del futuro.

E ora vado a fare un giro con la mia Grande Punto diesel, la tecnologia del futuro mica posso permettermela oggi
thecatman22 Maggio 2018, 21:42 #8
lunga vita al diesel!
Adamo K.23 Maggio 2018, 01:21 #9
Originariamente inviato da: jepessen
Se avessi un'auto d'epoca non andrei a modificarla in questa maniera...

Potrebbe pero' essere, a livello collezionistico, una buona idea: se vengono convertite in molte, le poche che rimangono originali acquistano valore. Se ne convertono poche, diventano pezzi quasi unici e acquistano a loro volta valore.

A seconda di quante ne vengono convertite, o le originali o queste ultime potrebbero guadagnare di valore. Il collezionista in fondo non cerca auto performanti, cerca auto rare e di prestigio; se una modifica la rende unica (ed e' una modifica autorizzata dalla casa madre) un collezionista potrebbe comunque vederla di buon occhio, anche se e' una modifica dell'originale.


Le nuove norme europee che dovrebbero arrivare a breve dicono che per essere storica dovrà essere tutta come d'origine, per cui ogni modifica dall'originale farà decadere il concetto di storica e relative agevolazioni, poi ciò non toglie che uno potrà modificarla a proprio piacimento, al principino l'hanno omologata al povero automobilista comune si vedrà.
Tozzo7223 Maggio 2018, 02:49 #10
Originariamente inviato da: Adamo K.
Le nuove norme europee che dovrebbero arrivare a breve dicono che per essere storica dovrà essere tutta come d'origine, per cui ogni modifica dall'originale farà decadere il concetto di storica e relative agevolazioni, poi ciò non toglie che uno potrà modificarla a proprio piacimento, al principino l'hanno omologata al povero automobilista comune si vedrà.


L'auto ovviamente non è stata omologata per il Principe ma l'ha omologata direttamente la casa madre. Qualora non godesse più delle agevolazioni riservate alle auto storiche godrebbe di quelle riservate alle auto elettriche. Sempre che al Principe possa interessare la cosa e sempre che sia di proprietà del medesimo e non della Casa produttrice.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^