Kia mostra per la prima volta EV6, la sua prima auto elettrica su piattaforma dedicata

Kia mostra per la prima volta EV6, la sua prima auto elettrica su piattaforma dedicata

Il design è molto accattivante, per un veicolo che trarrà benefici derivanti dall'impiego della piattaforma E-GMP

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Tecnologia
Kia Motors
 

Kia ha rivelato le forme della nuova EV6. Quello che in precedenza è stato identificato con il nome in codice "CV" è il primo veicolo completamente elettrico della casa automobilistica coreana. Basato sulla piattaforma modulare E-GMP che vedremo anche in Hyundai Ioniq 5, EV6 mostra un design decisamente accattivante, frutto di un lungo lavoro che ha coinvolto tre diversi studi.

Queste forme sono infatti il frutto della collaborazione tra i centri di design di Kia che operano a Namyang (Corea del Sud), Francoforte (Germania) e Irvine (California, Usa).

Kia EV6: piattaforma E-GMP e design accattivante

L'uso della piattaforma E-GMP consente inoltre a EV6 di vantare specifiche di tutto rispetto, un'autonomia di 500 chilometri e la ricarica ultra-fast, che consentirà di ripristinare 100 chilometri di autonomia in soli 4 minuti. Anche se la lista completa delle specifiche tecniche di Kia EV6 non è stata ancora rivelata, sappiamo che l'accelerazione 0-100 km/h avverrà in 3 secondi, il che equivale a dire che, nel modello più completo, il veicolo elettrico disporrà di una propulsione elettrica decisamente potente.

La Kia EV6 sembra essere un'auto di dimensioni compatte ma con un'estetica da crossover. Le parole chiave utilizzate dalla casa automobilistica nei suoi comunicati stampa sono "moderno", "elegante" e "aerodinamico". Un grosso lavoro viene promesso per quanto riguarda proprio le soluzioni aerodinamiche e l'ottimizzazione dei flussi d'aria. L'aria, infatti, viene convogliata attraverso e sotto il pavimento piatto dell'auto nel tentativo di garantire la migliore gestione possibile dei flussi aerodinamici.

Caratteristiche luci diurne, presa d'aria bassa nella parte anteriore, linee nette e dettagli high-tech, così come un parabrezza arretrato, maniglie delle porte nascoste e fianchi posteriori audaci, sono gli elementi degli esterni di Kia EV6 che contribuiscono a darle un aspetto così aggressivo. Sul lato è presente una linea caratteriale che corre lungo il fondo delle porte, curvando verso l'alto in prossimità dei passaruota posteriori, secondo Kia allungando visivamente il profilo dell'auto.

Grazie alla piattaforma E-GMP, gli interni della Kia EV6 saranno molto spaziosi. Il produttore ha implementato uno schermo curvo ad alta definizione (AVN), limitando in modo significativo il numero di pulsanti fisici rispetto alle passate generazioni. Completano gli interni la consolle centrale con il vano portaoggetti sul fondo e l'ampio bracciolo.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ferste15 Marzo 2021, 13:41 #1
Carina...non male il volante stile Citroen XM
Utonto_n°115 Marzo 2021, 14:18 #2
Il design è molto accattivante?? il davanti è brutto, mentre il posteriore è una delle cose più brutte che abbia mai visto

poi, non capisco il titolo: "...la sua prima auto elettrica", ma esistono due case automobilistiche con lo stesso nome?
Perchè con 2 sec di ricerca ho trovato, la Kia e-Niro e la Kia e-Soul, dal sito Kia:
https://www.kia.com/it/tutto-su-kia..._gamma_EV_2020/
Non una, ma ben due modelli Kia già in commercio...
radeon_snorky15 Marzo 2021, 15:00 #3
Originariamente inviato da: Utonto_n°
Il design è molto accattivante?? il davanti è brutto, mentre il posteriore è una delle cose più brutte che abbia mai visto

poi, non capisco il titolo: "...la sua prima auto elettrica", ma esistono due case automobilistiche con lo stesso nome?
Perchè con 2 sec di ricerca ho trovato, la Kia e-Niro e la Kia e-Soul, dal sito Kia:
https://www.kia.com/it/tutto-su-kia..._gamma_EV_2020/
Non una, ma ben due modelli Kia già in commercio...


"su piattaforma dedicata"

un po' come dire "la migliore nel suo segmento"
ing.leo15 Marzo 2021, 16:30 #4
Originariamente inviato da: radeon_snorky
"su piattaforma dedicata"

un po' come dire "la migliore nel suo segmento"


Assolutamente no
è la prima auto totalmente elettrica che nasce sulla piattaforma SOLO per auto elettriche! Le altre erano derivare da auto con motore tradizionale, c'è una bella differenza!
acerbo15 Marzo 2021, 17:24 #5
L'estetica é assolutamente soggettiva, a me piace, ho l'impressione che la gente vorrenbbe macchine tutte uguali. Per me un'elettrica deve avere personalità e differenziarsi stilisticamente dai modelli a benzina, non come fa mercedes ad esempio.
Comunque come per tutte le elettriche la discriminante sarà l'autonomia, quando una casa dichiara 500km bisogna sempre levarne un centinaio e per me sono ancora pochi.
radeon_snorky15 Marzo 2021, 17:38 #6
Originariamente inviato da: ing.leo
Assolutamente no
è la prima auto totalmente elettrica che nasce sulla piattaforma SOLO per auto elettriche! Le altre erano derivare da auto con motore tradizionale, c'è una bella differenza!
hai quotato me ma stiamo dicendo la stessa cosa, la frase successiva "migliore..." era una battuta

a me sta bene che realizzino piattaforme dedicate per le auto elettriche (a meno che la piattaforma "a carbone" non sia così malleabile da ospitare tutte le differenze che ci sono)

purtroppo il costo e quindi il relativo prezzo di vendita è sempre proibitivo (gli incentivi drogano il mercato....)

e comunque aspetto un elettrico a spina con range extender a metano!
ramses7716 Marzo 2021, 09:31 #7
Mi preoccupa una cosa: le auto del giorno d'oggi sono sempre più inguidabili per persone di una certa età.
Non dico anziani necessariamente, ma già persone non abituate a troppa elettronica, schermi, touchscreen, parametri e nozioni "moderne" da conoscere come flussi di energia o di ricarica, fanno fatica a capire plugin ed elettriche.
E' il progresso, ma noi faremo la stessa fine?
ferste16 Marzo 2021, 12:07 #8
Originariamente inviato da: acerbo
L'estetica é assolutamente soggettiva,


ma figurati, qui abbiamo fior fior di designer, cattedratici anche di arti figurative contemporanee, che ti dicono cosa è bello e cosa è brutto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^