L'elettrica Volkswagen ID.R battere il record generale anche a Goodwood: ecco il video

L'elettrica Volkswagen ID.R battere il record generale anche a Goodwood: ecco il video

Fin dalle prove la ID.R aveva già fatto vedere un netto passo avanti rispetto l'edizione 2018, riuscendo a stracciare il record di 41,6 secondi, imbattuto da 20 anni e realizzato da Nick Heidfeld con la V10 McLaren F1 della stagione 1998, fermando il cronometro a 39,9 secondi

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Tecnologia
Volkswagen
 

La Volkswagen ID.R scende ancora una volta in pista per battere un altro record, dopo il successo raccolto al Pikes Peak 2018 e l'impresa compiuta sul circuito del Nürburgring-Nordschleife, il prototipo elettrico questa volta conquista Goodwood, tracciato sul quale ogni anno si svolge il Festival of Speed, storico evento dove gli appassionati possono spingere le loro due e quattro ruote su per una salita di 1,86 km tra balle di fieno e cambi di direzione.

Fin dalle prove la ID.R, guidata da Romain Dumas, aveva già fatto vedere un netto passo avanti rispetto l'edizione 2018, riuscendo infine a stracciare il record di 41,6 secondi, imbattuto da 20 anni e realizzato da Nick Heidfeld con la V10 McLaren F1 della stagione 1998, fermando il cronometro a 39,9 secondi.

Nel video, oltre all'incredibile accelerazione della vettura, si può notare l'estrema stabilità della monoposto nonché l'impeccabile trazione che non lascia spazio a nemmeno una piccola imprecisione sia in partenza sia nelle curve, a nostro parere sintomo si un ulteriore passo avanti della gestione del sistema elettrico nonché anche dell'aerodinamica, quest'ultima più raffinata dell'anno passato.

Sicuramente un tracciato cortissimo come questo di Goodwood annulla completamente l'attuale problematica dei veicoli elettrici, ovvero il rapporto tra autonomia e peso, detto questo comunque l'impresa risulta degna di nota lasciando anche tante facce impressionate e felici tra gli spettatori.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
megthebest08 Luglio 2019, 08:48 #1
In pratica il pilota non conta più nulla.. l'auto è fornita di I.A. e andremo in giro come automi..
A questo punto a che serve mettere a rischio la vita del conducente? queste gare fatele con i droni radiocontrollati e vincerà chi monterà sulla vettura la migliore tecnologia
Dumah Brazorf08 Luglio 2019, 09:00 #2
Il record l'ha fatto perchè dopo Heidfeld non hanno più permesso alle F1 di correre per il tempo altrimenti era sotto di altri 5 secondi.
Comunque quel "tracciato" è troppo pericoloso, dovrebbero levare del tutto il cronometro.
zappy08 Luglio 2019, 10:18 #3
record idioti e "distrazione di massa".
questi prototipi non hanno nulla a che vedere con la diffusione (eventuale) dell'elettrico nell'uso quotidiano. Si può sapere in città cosa serve un record 0-100 o un record di velocità?
StefanoA08 Luglio 2019, 10:18 #4
Speriamo anche che l'IA aiuti a scrivere i titoli in italiano meglio corretto
Unrue08 Luglio 2019, 11:02 #5
Originariamente inviato da: zappy
record idioti e "distrazione di massa".
questi prototipi non hanno nulla a che vedere con la diffusione (eventuale) dell'elettrico nell'uso quotidiano. Si può sapere in città cosa serve un record 0-100 o un record di velocità?


Serve a far sviluppare le tecnologie e a portarle su auto normali. In Formula 1 c'è una lista infinita di tecnologie nate lì e portate su auto da strada.

E ovviamente anche per farsi pubblicità, che non fa mai male.
zappy08 Luglio 2019, 11:05 #6
Originariamente inviato da: Unrue
Serve a far sviluppare le tecnologie e a portarle su auto normali. In Formula 1 c'è una lista infinita di tecnologie nate lì e portate su auto da strada.

E ovviamente anche per farsi pubblicità, che non fa mai male.

al 99% per farsi pubblicità...
Unrue08 Luglio 2019, 11:08 #7
Originariamente inviato da: zappy
al 99% per farsi pubblicità...


Il 99 % non direi. Si potrebbe dire la stessa cosa per le supercar classiche, a cosa servono? A far progredire le tecnologie. Una Lamborghini da 600 cavalli non la sfrutti praticamente mai per un uso quotidiano, solo in pista. Se non alzi mai i limiti resti sempre con le stesse cose. Questo è un discorso che esula dall'elettrico.
zappy08 Luglio 2019, 14:50 #8
Originariamente inviato da: Unrue
Il 99 % non direi. Si potrebbe dire la stessa cosa per le supercar classiche, a cosa servono? A far progredire le tecnologie. Una Lamborghini da 600 cavalli non la sfrutti praticamente mai per un uso quotidiano, solo in pista. Se non alzi mai i limiti resti sempre con le stesse cose. Questo è un discorso che esula dall'elettrico.

tranquillo che ci penserà la realtà a farci tornare dove siamo sempre stati. L'unica domanda è quanto tempo ci metterà, e questo dipende da quanto correremo veloci verso il baratro.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^