La Commissione europea multa BMW e Volkswagen per cartello

La Commissione europea multa BMW e Volkswagen per cartello

Sono 5 le case automobilistiche dichiarate colpevoli di aver messo in atto un cartello che ha impedito lo sviluppo tecnologico per ridurre le emissioni tra 2009 e 2014. Multe per 875 milioni di euro!

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Tecnologia
BMWPorscheVolkswagenAudiDaimler
 

La Commissione europea ha inflitto importanti multe - per un totale di 875 milioni di euro - ad alcuni costruttori automobilistici tedeschi, responsabili secondo l'indagine di aver tenuto comportamenti anticoncorrenziali tra il 2009 e il 2014 che hanno ostacolato lo sviluppo di tecnologie anti inquinamento, così da ridurre le emissioni dei veicoli diesel da loro prodotti.

Le cinque aziende coinvolte sono Daimler, BMW e i marchi Volkswagen, Audi e Porsche appartenenti al gruppo Volkswagen. Daimler è stata giudicata colpevole ma non ha ricevuto alcuna sanzione dalla Commissione europea, in quanto ha rivelato per prima la presenza di questo cartello tra aziende. Al Volkswagen Group è stata comminata una sanzione complessiva di poco più di 500 milioni di euro, mentre per BMW la multa è di poco meno di 373 milioni di euro.

Cosa è successo nel dettaglio? I 5 marchi automobilistici, a questa conclusione è arrivata la Commissione Europea, erano in possesso di tecnologie che avrebbero permesso di ridurre le emissioni dei propri veicoli diesel in misura superiore a quanto richiesto dalle normative dell'Unione Europea. Hanno però scelto congiuntamente di non implementare queste tecnologie evitando di farsi competizione tra di loro, di fatto impedendo che le emissioni dei propri veicoli diesel potessero ridursi ulteriormente.

Un comportamento di questo tipo è visto dalla Unione Europea come una collusione, atto illegale secondo la normativa antitrust e di fatto configurato come un vero e proprio cartello tra aziende.

Le 5 case automobilistiche hanno tenuto riunioni periodiche per analizzare lo sviluppo dei dispositivi di riduzione catalitica selettiva, tecnologia che permette di eliminare le emissioni di ossido di azoto (NOx) nocive generate dai motori diesel durante la marcia attraverso l'iniezione nei flussi di scarico di urea (nota anche come "AdBlue"). Nonostante la tecnologia fosse disponibile questi costruttori hanno scelto di non implementarla, così da evitare di farsi concorrenza tra di loro ma in questo modo anche limitando l'azione contro l'inquinamento dei propri veicoli.

È questa la prima volta che la Commissione Europea comunica che una collusione tra aziende produttrici implichi la creazione di un cartello tra di loro, chiamando in causa la normativa Antitrust. L'analisi non è entrata nel merito di analizzare e valutare se le aziende in causa abbiano o meno messo in atto manipolazioni dei test normativi sulle emissioni, tantomeno se gli standard venissero rispettati.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pin-head09 Luglio 2021, 11:10 #1
Bene, benissimo.
Avrebbero anzi dovuto pagare di più, molto di più. O farli chiudere, ricollocando i lavoratori, e galera per i responsabili.
Vash_8509 Luglio 2021, 11:18 #2
Originariamente inviato da: pin-head
Bene, benissimo.
Avrebbero anzi dovuto pagare di più, molto di più. O farli chiudere, ricollocando i lavoratori, e galera per i responsabili.


Se non ricordo male uno dei capoccia crucchi di vag è stato scelto come capro espiatorio e inviato negli usa per scontare qualche anno di galera per via di questa storia, ovviamente una sceneggiata per far contenti gli us ed evitare ripercussioni più serie.
Mparlav09 Luglio 2021, 11:22 #3
Se ne era parlato molto tempo fa' anche qui su hwupgrade, quando furono mosse le prime accuse.
Alla fine la sentenza è arrivata.
Dovrebbe esserci un procedimento anche in Germania per lo stesso motivo, ma non se è concluso.
Un paio di anni fa' sono state sanzionate in Germania, VW, BMW e Daimler per 110 milioni, per aver fatto cartello per 9 anni per l'acquisto dell'acciaio.
Unrue09 Luglio 2021, 11:46 #4
Daimler è stata giudicata colpevole ma non ha ricevuto alcuna sanzione dalla Commissione europea, in quanto ha rivelato per prima la presenza di questo cartello tra aziende.


In pratica, se commetti un illecito ma poi ti autodenunci non hai conseguenze? Interessante...
AdolfoG09 Luglio 2021, 12:28 #5
Originariamente inviato da: Mparlav
Se ne era parlato molto tempo fa' anche qui su hwupgrade, quando furono mosse le prime accuse.
(...)
Un paio di anni fa' sono state sanzionate in Germania, VW, BMW e Daimler per 110 milioni, per aver fatto cartello per 9 anni per l'acquisto dell'acciaio.


Scusate, sono precisino: "fa'" è imperativo, seconda persona, del verbo fare. Nelle locuzioni di tempo si utilizza "fa", senza apostrofo.

Ciò detto, ben vengano multe molto salate!
Notturnia09 Luglio 2021, 13:28 #6
ridicolo.. sono sanzionati perchè hanno fatto cartello per non implementare una tecnologia che avevano a disposizione..

da domani inizieranno a guardare tutti i brevetti che giacciono nei cassetti e che non sono usati ma avrebbero potuto essere usati ?

capisco che l'europa abbia bisogno di soldi ma sarebbe ora di tassare chi esporta il danaro dall'europa e non chi lavora qui.

fra l'altro il caso parla del periodo 2006-2014 quando non veniva usato l'Adblue (l'urea) per la dissoluzione degli ossidi di nitrogeno.. in pratica avrebbero tenuto alti i prezzi per evitare che venisse usato riducendo la dimensione dei serbatoi di urea nei veicoli

bah... ad oggi non è neanche obbligatorio usarlo sugli impianti di cogenerazione e generazione..

solita politica eco-chic.. una causa su una cosa vecchia di 15 anni
ferste09 Luglio 2021, 14:40 #7
Originariamente inviato da: Notturnia
ridicolo.. sono sanzionati perchè hanno fatto cartello per non implementare una tecnologia che avevano a disposizione..


Beh, si, l'antitrust è li per quello

da domani inizieranno a guardare tutti i brevetti che giacciono nei cassetti e che non sono usati ma avrebbero potuto essere usati ?


se tutti li hanno e si accordano per non usarli e ridurre i costi....si.

solita politica eco-chic.. una causa su una cosa vecchia di 15 anni


ehm, forse non hai capito la questione, se fosse se si fosse trattato di un accordo simile su qualsiasi cosa, ecologica o meno, sarebbe stato lo stesso
Ago7209 Luglio 2021, 21:32 #8
Originariamente inviato da: Unrue
In pratica, se commetti un illecito ma poi ti autodenunci non hai conseguenze? Interessante...


Non è propriamente così, o meglio se ti autodenunci per i reati di cartello, allora non vieni punito. In Italia abbiamo recepito questa norma con la legge 231/2001.
Ovviamente se l'illecito coinvolge altri reati allora, non sei coperto per quelle violazioni.
Per intenderci, quì non c'è stata nessuna frode, le macchine erano in linea con le norme. Solo che si poteva fare meglio e loro hanno fatto cartello per evitare di fare meglio e non farsi concorrenza tra di loro. Per cui il reato di cartello è stato abbuonato.
Se invece facendo cartello, il cartello avesse corrotto qualcuno, chi si è autodenunciato sarebbe andato sotto processo per corruzione, ma non per l'accusa di cartello.
ciolla200510 Luglio 2021, 09:28 #9
"quì non c'è stata nessuna frode, le macchine erano in linea con le norme"

Esatto, e negli ultimi tempi abbiamo anche assistito a "processi alle intenzioni".

Perché non si applica la stessa pratica alla politica?
barzokk10 Luglio 2021, 10:30 #10
ehm forse non avete ancora notato che i 500 milioni per Volkswagen sono una briciola
da wiki:
Fatturato € 252,6 miliardi (2019)
Utile netto € 14 miliardi (2019)

Originariamente inviato da: Ago72
Non è propriamente così, o meglio se ti autodenunci per i reati di cartello, allora non vieni punito. In Italia abbiamo recepito questa norma con la legge 231/2001.
Ovviamente se l'illecito coinvolge altri reati allora, non sei coperto per quelle violazioni.
Per intenderci, quì non c'è stata nessuna frode, le macchine erano in linea con le norme. Solo che si poteva fare meglio e loro hanno fatto cartello per evitare di fare meglio e non farsi concorrenza tra di loro. Per cui il reato di cartello è stato abbuonato.
Se invece facendo cartello, il cartello avesse corrotto qualcuno, chi si è autodenunciato sarebbe andato sotto processo per corruzione, ma non per l'accusa di cartello.

ok, sembra realista

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^