La E1 Series sarà il primo campionato di barche elettriche

La E1 Series sarà il primo campionato di barche elettriche

Ecco come saranno gli aliscafi completamente elettrici che parteciperanno a questa competizione. Definiti "Racebird", questi aliscafi da corsa ad alta velocità renderanno sicuramente emozionante la visione delle gare

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Tecnologia
 

Il motorsport con mezzi elettrici sta acquisendo progressivamente nuovo pubblico. La Formula E, dopo un inizio difficile, interessa a un numero di appassionati sempre maggiore, mentre grandi ascolti hanno caratterizzato il debutto della Extreme E, serie automobilistica per vetture fuoristrada, ancora una volta completamente elettriche. E ora è la volta delle barche elettriche con la E1 Series.

Racebird

Ecco come saranno gli aliscafi completamente elettrici

Presentata insieme alle imbarcazioni che si sfideranno nelle corse, le cosiddette "Racebird", la E1 Series partirà nel 2023 come versione elettrificata della serie di gare di motoscafi F1H20. Regolamentata dall'autorità internazionale che governa lo sport della motonautica, l'UIM, la E1 Series vedrà sfidarsi imbarcazioni capaci di sollevarsi sopra la superficie dell’acqua.

Racebird

Questo è dovuto all'esigenza di compensare la quantità di energia che si consumerebbe a causa dell'alta resistenza generata dall'acqua. A tal scopo gli ingegneri della E1 hanno propeso per un design ad aliscafo che permetterà alle imbarcazioni di sollevarsi di circa 40 centimetri rispetto alla superficie dell'acqua, consumando così meno energia e prolungando l'autonomia delle batterie.

Racebird

Le "Racebird" sono progettate da Seabird Technologies e Victory Marine e saranno dotate di corpi interamente in carbonio con ali sui lati che si piegano sotto per conferire la struttura da aliscafo. La cabina è completamente chiusa, come accade con i motoscafi a benzina da corsa, il che dona a questi veicoli un aspetto estetico decisamente accattivante.

Racebird

Per quanto riguarda le misure, abbiamo una lunghezza di 7 metri e una larghezza di 3 m, misura nella quale rientrano le ali di alluminio. Le barche peseranno circa 800 kg e raggiungeranno una velocità di 50 nodi (93 km/h). Quest'ultimo è un dato sensibilmente lontano da quello che caratterizza le controparti F1H20 a benzina (che toccano i 250 km/h) ma, considerando le sfide a cui va incontro la navigazione con veicoli elettrici, rappresenta comunque un ottimo inizio.

Racebird

L'elevata resistenza che a cui l'acqua sottopone i mezzi elettrici sarà in parte compensata dai design futuristici di questi mezzi, ottimizzati per ridurre il più possibile l'effetto scia che interferisce sulle barche che seguono.

Vedremo un prototipo delle "Racebird" entro la fine dell'anno, mentre la produzione è prevista per il 2022. Dodici squadre competeranno nella E1 Series, con la prima gara prevista per l'inizio del 2023 (nessuna sede ufficiale per le corse è stata ancora annunciata). Un vantaggio per le città che partecipano sarà che la E1 Series lascerà le strutture di ricarica sul posto per l'uso pubblico. In questo modo i proprietari di barche elettriche potranno ricaricare i propri veicoli.

Sunbird ha dichiarato che svilupperà anche una versione commerciale della barca elettrica. Lo scopo della E1 Series è proprio questo: non solo quello di intrattenere gli spettatori, ma anche e soprattutto di promuovere la transizione all'elettrico anche per le imbarcazioni.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar09 Giugno 2021, 12:56 #1
Diamine, dalla miniatura dell'articolo per un attimo ho creduto che si parlasse di Star Destroyer...
supertigrotto09 Giugno 2021, 18:49 #2
Praticamente guardando le barche..... è wipeout !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^