La nuova batteria Tesla 4680 sarà prodotta da Panasonic

La nuova batteria Tesla 4680 sarà prodotta da Panasonic

La cella Tesla 4680 annunciata in occasione del Battery Day sarebbe affidata a Panasonic, secondo una recente indiscrezione

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Tecnologia
TeslaPanasonic
 

Durante l'importante Battery Day di Tesla tenutosi a settembre ci sono stati importanti annunci circa il cambio di strategia sulle batterie del marchio automobilistico di Elon Musk. Innanzitutto la nuova cella 4680 per le Tesla del futuro, più potente e con costi di produzione decisamente più bassi, al punto da consentire la produzione di auto elettriche molto meno costose e, forse, anche di una compatta in stile europeo a marchio Tesla.

Tesla e la produzione interna di batterie

Durante l'evento Tesla ha anche parlato della possibilità di dotarsi di macchinari per la produzione interna delle batterie, mentre fino a oggi si è sempre rivolta a fornitori esterni. Catl (Cina), LG Chem (Corea del Sud), Panasonic (Giappone), Byd (Cina) e Samsung Sdi (Corea del Sud) sono attualmente i principali produttori di batterie per veicoli elettrici. Panasonic è da tempo il partner principale di Tesla per la produzione delle batterie, ma il marchio americano si è affidato anche a LG Chem e CATL nel recente periodo.

Cella Tesla 4680

Tuttavia in quell'occasione il CEO Elon Musk non chiarì se la nuova cella 4680 sarebbe stata affidata a produttori di batterie esterni e lo stesso vale per il destino degli attuali formati 2170 e 18650, che alimentano oggi tutti i veicoli elettrici Tesla. Ora Nikkei Asia riferisce che Panasonic sta lavorando su linee di produzione per produrre prototipi della cella 4680. “Panasonic creerà un prototipo di linea di produzione presso le strutture esistenti. Il costo del progetto dovrebbe raggiungere le decine di milioni di dollari" riferisce la testata economica giapponese.

La produzione delle nuove celle inizierebbe a inizio 2021 e dovrebbe portare a un nuovo accordo di fornitura con Tesla. La quale ha già iniziato la produzione sperimentale delle nuove celle attraverso un impianto pilota presso lo stabilimento di Fremont (Gigafactory 1). Tesla sta già progettando sulla produzione in volumi delle nuove batterie adeguando la Gigafactory di Berlino (Gigafactory 4) e altri centri di produzione.

Tesla ha la capacità per produrre internamente quasi tutte le batterie di cui ha bisogno, ma negli ultimi anni ha deciso di rivolgersi a fornitori esterni per potersi concentrare sull'ingegnerizzazione e la produzione di moduli batteria e pacchi batteria. Se nel Battery Day Musk aveva lasciato intendere la volontà di produrre internamente le batterie, probabilmente si tratta di un piano a lunga scadenza, ancora successivo alla cella 4680.

Riguardo ai piani di Tesla sulle batterie non perdetevi come Tesla sta costruendo la batteria più grande al mondo.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^