La produzione delle batterie Tesla rilascia lo stesso CO2 di 8 anni di guida a benzina, secondo uno studio

La produzione delle batterie Tesla rilascia lo stesso CO2 di 8 anni di guida a benzina, secondo uno studio

Uno studio svedese dimostra come per produrre una batteria per un auto elettrica si emettano nell'aria 17,5 tonnellate di diossido di carbonio, circa 8 anni di guida a benzina. Lo studio è già stato affrontato da altre fonti, e pare che per annullare l'impatto ambientale della batteria ci voglia molto meno

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Tecnologia
Tesla
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

198 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
benderchetioffender23 Giugno 2017, 13:34 #11
a parte la ricerca che così esposta sembra molto deficitaria di dettagli, bisogna dire però che l'auto elettrica ha un vantaggio non da poco:

benché oggi lo stoccaggio e produzione di elettricità per un parco macchine proiettato tutto sull'elettrico sia inverosimile, l'auto eletrtica, come tutte le cose elettriche, slega letteralmente il sistema di produzione energia dal consumo: mi spiego

se domani finisce il petrolio, col ca__o che il parco macchine odierno gira, quelle elettriche possono usare in futuro batterie che -potrebbero- non contenere metalli rari, potrebbero essere piu green nella loro produzione, potrebbe essere generata corrente da N altri sistemi non ancora inventati (fissione?)

cioè l'elettricità e benzina sono dei mezzi per portare energia ad un sistema, ma uno è possibile crearlo in vari modi, l'altro bisogna aspettare che "qualche dinosauro" rimanga intrappolato a a certe condizioni di pressione per millenni, cioè non è riproducibile
Rubberick23 Giugno 2017, 13:41 #12
Il tutto è iniziare.. conviene che ci sia gente che investe in queste ricerche
metrino23 Giugno 2017, 13:48 #13
Analisi che definire deficitaria è ... deficitario!
Qui si mischia capre e cavoli, oltre al fatto che i conteggi sono stati fatti con lo spanno-metro e non con dati certi.
Ma se anche una Tesla , in termini di impatto ambientale, costasse un pochino di più di un'auto tradizionale, sarebbe comunque un successone!
Queste tecnologie sono agli albori, non potranno che migliorare, mentre il ciclo 8 e il ciclo Diesel sono ormai alla frutta e con l'abbassamento dei limiti di emissione non riusciranno a starci dentro per molto.

Non voglio entrare nei vari dettagli perché ci sono talmente tante sfaccettature che è complicato considerarle tutte (chissà perché lo studio in questione si è limitato a delle ipotesi e ad un solo aspetto della faccenda).
tok8923 Giugno 2017, 13:54 #14
Siamo passati dall'avere computer grandi come una casa a computer che stanno nello spazio di un orologio da polso in poco più di una generazione, ma stranamente abbiamo auto che consumano come 20 anni fa (lasciamo perdere i consumi dichiarati) e la tecnologia delle batterie che non evolve.. Non sono un "complottaro", ma un paio di domande me le faccio
marchigiano23 Giugno 2017, 13:54 #15
Originariamente inviato da: Portocala
Cioè da una parte viene considerata la produzione della batteria mentre nell'altra il consumo dell'auto a benzina?

E perchè allora non consideriamo la produzione del motore dell'Audi? O quello si fa consumando CO2?


il motore cosa vuoi che inquini a produrlo? è un pezzo di ferro, come i motori elettrici delle auto elettriche. mettiamo poi 1€ di accise ogni 10KWh di elettricità poi vediamo la convenienza, no perchè le strade non sono gratis a casa mia... da voi non so

Originariamente inviato da: pingalep
non si calcolano nemmeno i costi sociali per tenere destabilizzate le aree in cui si estrae petrolio per garantire prezzi bassi.


scusa ma ora vuoi venirmi a dire che le auto elettriche usano elettricità non prodotta da fonti di energia derivante dal petrolio?

e le guerre che ne derivano, e il terrorismo che ne deriva. idem per i componenti delle batterie, anche se il litio al momento viene da aree non "calde" socialmente.

eolico+fotovoltaico più auto elettriche in ricarica durante gli orari di lavoro e di picco produzione fotovoltaico per me sono un sistema su cui investire, soprattutto in italia dove di sole ne abbiamo e di petrolio meno


ok quindi nei giorni nuvolosi non si torna a casa ma si dorme in brandina dentro la fabbrica... bello

Originariamente inviato da: Opteranium
andiamo tutti in bicicletta e ciao


mi facessero una pista ciclabile in cui non rischio di essere investito ogni 2 secondi mi starebbe pure bene, anche in cambio di pagare un bollo e un'assicurazione sulla bici

Originariamente inviato da: Bivvoz
Le fonti rinnovabili avanzano a ritmo serrato.
In Italia più della metà dell'energia prodotto è da fonti rinnovabili.


sicuro? mi pare molto meno, considerando la parte idroelettrica che considerarla impatto zero è fuori luogo

Comunque le batterie per le auto elettriche del futuro non saranno certamente queste.
Dovranno essere più leggere, veloci, capienti e pulite.


a grazie graziella
marchigiano23 Giugno 2017, 13:58 #16
Originariamente inviato da: metrino
Queste tecnologie sono agli albori, non potranno che migliorare, mentre il ciclo 8 e il ciclo Diesel sono ormai alla frutta e con l'abbassamento dei limiti di emissione non riusciranno a starci dentro per molto.


facile imporre euro6 agli altri mentre le centrali emettono quello che cavolo gli pare la tesla non inquinerà allo scarico ma in centrale? ha il fap la centrale? il campo elettromagnetico generato dall'elettrodotto?

Non voglio entrare nei vari dettagli perché ci sono talmente tante sfaccettature che è complicato considerarle tutte (chissà perché lo studio in questione si è limitato a delle ipotesi e ad un solo aspetto della faccenda).


ecco allora entra nei dettagli così magari hai un idea più completa
FirePrince23 Giugno 2017, 14:03 #17
Uno "studio" francamente ridicolo, non merita neanche un commento.
danieleg.dg23 Giugno 2017, 14:03 #18
Originariamente inviato da: Bivvoz
Le fonti rinnovabili avanzano a ritmo serrato.
In Italia più della metà dell'energia prodotto è da fonti rinnovabili.


Fonte di questo dato? A me risulta il 14,8% includendo fotovoltaico, eolico e geotermico (ma quest'ultimo ha una percentuale risibile). L'idroelettrico contribuisce per un altro 13.6%.
qboy23 Giugno 2017, 14:04 #19
Originariamente inviato da: Strato1541
L'auto elettrica per come è concepita allo stato attuale accumulatori+motore elettrico non è sostenibile su larga scala.L'impatto ambientale è nettamente superiore a quello di una normale ciclo 8.
Esistono molti articoli in merito e l'argomento sarebbe molto lungo.
Quello che si dimenticano di dire è la rarità dei materiali impiegati per costruire gli accumulatori, inoltre nessuno spiega come uno stato senza centrali nucleari ( tecnologia ormai accantonata) possa produrre abbastanza corrente per alimentare tutto il parco auto, inquinando poco. Nessuno lo dice perchè allo stato attuale non è possibile!
Le rinnovabili vanno bene ma non sono costanti, potrebbero andar bene SOLO se si distribuissero i picchi e usassimo MOLTA meno corrente , anche senza le auto da ricaricare!
Nessuno parla del costo ( economico e ambientale) dello smaltimento egli accumulatori una volta esausti...
Tesla è l'auto del "segreto di pulcinella" tanta potenza e tante batterie, nulla di nuovo! Una vera strada potrebbe essere l'idrogeno ( toyota Mirai per esempio) e nel mentre le auto a metano potrebbero essere il traghetto verso le nuove tecnologie.
A me sembra solo che ogni tanto qualcuno si sveglia e dice che non va più bene, oggi non va più bene il diesel (forse perchè la tesla è americana e vuole entrare nel nostro mercato e allo stesso tempo non vogliono che le nostre auto entrino nel loro?!). Ieri non andava più bene la benzina verde perchè emetteva troppa c02 e prima non andava bene la benzina rossa perchè aveva il piombo...Lo scopo è venderci un prodotto non duraturo così poi dovremo comprarne di nuovi, l'ambiente è l'ultimo problema degli stati e delle multinazionali!


andiamo per passi:
1. batterie+motore non è sostenibile? prova a produrre su larga scala e vedrai che è sostenibile eccome
2. non c'è nessuna rarità nei materiali delle batterie, se ti riferisci al litio basta aprire il più scrauso dei video su youtube e vedi quanto litio serve per una batteria e la sua rarità..
3.per soddisfare il fabbisogno energetico di energia mondiale era stato fatto proprio uno studio guarda qui
4.le rinnovabili non sono costanti? parliamo delle due principali rinnovabili, solare e eolico di giorno, eolico di notte..
5.Lo smaltimento delle batterie come al punto 1 è facilmente risolvibile riciclando su larga scala, tesla infatti sta progettando proprio tutto il ciclo degli accumulatori.
6.Il diesel continua a essere pompato giusto dalla volkswagen (audi, vw, seat, ecc ecc)che ha investito enormemente in motori termici a gasolio. tant'è tantissime case automobilistiche hanno già annunciato che hanno iniziato a ridurre l'offerta di motori diesel sui loro modelli.
7.La Tesla è si americana ma non immagini neanche gli ostacoli interni che ha dovuto subire visto che gli USA esportano democrazia in cambio di petrolio, mi sembra proprio che non sai di cosa stai parlando

E vedo che nessuno cita il fatto che il mercato fossile per rimanere a galla ha bisogno di incentivi annuali con costi inimmaginabili.

my 0,02€
Notturnia23 Giugno 2017, 14:05 #20
c'è ancora qualcuno che crede che le auto elettriche risolvano i problemi.. li spostano altrove.. è come togliere lo sporco in salotto e metterlo sotto al tappeto..

le soluzioni elettriche, nel complesso ecosistema del mondo, non cambiano il problema.. serve molta energia per produrre una macchina elettrica e altrettanta per un'auto a benzina o diesel.. e serve energia per spostare una macchina.. e che venga dalle pile o dalla benzina sempre energia è ..

consumarla in auto o produrla in una centrale poco cambia..

se avessimo pannelli ovunque avremmo altri inquinamenti (termico in primo luogo a quanto pare..) etc..

non c'è soluzione.. per fare un lavoro serve energia.. e l'energia inquina.. verde o marrone che sia l'energia perturba l'ambiente.. solo che le auto a pile danneggiano lontano dalla macchina.. le auto a combustibile interno danneggiano vicino alla macchina.. tutto qua.. la gente non vuole vedere sporco a casa propria e quindi vuole spostarlo altrove

se fosse un problema ecologico avremmo le auto a idrogeno da 50 anni.. le auto a idrogeno inquinano come quelle a pile di oggi.. ma potevamo averle 50 anni fa..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^