Le batterie Tesla si usurano molto più lentamente del previsto

Le batterie Tesla si usurano molto più lentamente del previsto

Le paure sull'usura repentina delle batterie dei veicoli elettriche sembrano essere infondate, secondo un nuovo sondaggio a cui hanno risposto 350 autisti europei

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Tecnologia
Tesla
 

Se si ritorna nel periodo della rinascita dei veicoli elettrici, quindi a circa 10 anni fa, la paura sulla diffusione dei nuovi motori era relativa non solo all'autonomia di marcia, ma anche alla longevità delle batterie adottate. In molti si chiedevano se i motori elettrici avessero raggiunto i fatidici 100 mila chilometri senza perdere efficienza e la domanda sorgeva spontanea: che senso avrebbe risparmiare sulla benzina se fosse necessario sostituire la batteria ogni due o tre anni, spendendo quindi migliaia di euro a cadenza regolare?

In realtà si tratta di una paura che è ancora radicata in molti anche ai giorni nostri, anche se stanno arrivando le prime risposte. Nello specifico, un sondaggio condotto fra 350 utenti europei di autovetture Tesla ha rivelato che le legittime preoccupazioni sulla tecnologia in espansione sono infondate: secondo i partecipanti infatti in media c'è circa il 5% di degrado prestazionale delle batterie dopo 80 mila chilometri, e superata quella soglia pare che la velocità con cui avviene il degrado nell'efficienza diminuisca in maniera considerevole.

In media le auto elettriche del produttore americano con circa 260 mila chilometri mantengono un'efficienza di circa il 90%. In base ai dati resi disponibili attraverso l'indagine, è probabile (ma non certo) che le batterie Tesla arrivino all'80% di efficienza dopo 800 mila chilometri percorsi, una soglia enorme in relazione alle esigenze dell'autista comune. È d'obbligo il paragone con i motori a combustibile: nella maggior parte dei casi, e se non trattato con i dovuti riguardi, un motore tradizionale sarebbe già in serie difficoltà dopo 800 mila chilometri.

Tesla non ha alcuna garanzia sull'usura delle batterie su Model S e Model X, tuttavia garantisce che la batteria standard di Model 3 mantenga il 70% della capacità per circa 160 mila chilometri, che diventano circa 190 nel caso del modello con autonomia maggiorata. L'elettrico ha finalmente dimostrato di essere affidabile anche sul lungo periodo? Purtroppo non è così semplice, e la durata media di una batteria non rappresenta un valore assoluto, con alcuni utenti Tesla che hanno infatti verificato un degrado molto più consistente rispetto a quello riportato dal sondaggio.

In generale però le paure sul repentino degrado delle batterie dei veicoli elettrici dovrebbero essere meno pesanti, e sembra ormai decisamente improbabile che dopo un paio di anni siano del tutto da buttare, e sostituire, come invece si pensava fino a pochissimo tempo fa.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emanuele8317 Aprile 2018, 10:04 #1
bene, facciamo un sondaggio tra i fanboy e pubblichiamolo come notiziona degna di nota. nessuna base scientifica all'orizzonte, nessun metodo scientifico applicato, campione irrilevante.
Notturnia17 Aprile 2018, 10:25 #2
sarebbe molto bello che con oltre mille ricariche la capacità sia ancora quella del primo giorno.. bel litio vip... ma se fosse così allora non capisco perchè le batterie al litio dei telefonini con meno di 3 anni (circa 1000 ricariche) sono già belle che da buttare mentre sulle auto, con ricariche belle toste, durano senza fatica.

cmq.. buona notizia sapere che si hanno ancora 500 km di autonomia dopo 2 anni di uso della vettura (nel mio caso) contro i 950 km che ho con il gasolio..
\_Davide_/17 Aprile 2018, 10:35 #3
Beh, 500 Km sono già sufficienti per un utilizzo normale, vedremo come si evolvono. Per ora viaggio a gasolio anche io con una media di 1200 Km con un pieno (circa 60 L, su 70 di serbatoio).

Il mio problema più grande è che io se mi fermo per 3 minuti posso rifornirmi per altri 1200 Km; con la Tesla quanto dovrei star fermo??
RaZoR9317 Aprile 2018, 10:37 #4
Originariamente inviato da: Notturnia
sarebbe molto bello che con oltre mille ricariche la capacità sia ancora quella del primo giorno.. bel litio vip... ma se fosse così allora non capisco perchè le batterie al litio dei telefonini con meno di 3 anni (circa 1000 ricariche) sono già belle che da buttare mentre sulle auto, con ricariche belle toste, durano senza fatica.
Perché le batterie usate da Tesla usano chimica NCA (nickel-cobalto-alluminio) che è ben diversa da quella usata nell'elettronica di consumo; inoltre non sono soggette a charge-discharge completi (90-100%) quotidiani. Se così fosse andrebbero incontro a degrado significativamente più rapido, ma per quel tipo di applicazioni (battery storage), Tesla usa un tipo differente di chimica (nickel-manganese-cobalto), che offre performance di picco inferiori ma longevità di numerose migliaia di cicli di carica.

I dati di questo articolo non sono una novità, anzi, è una cosa nota da tempo.
pistu_foghecc17 Aprile 2018, 10:44 #5

più che la durata

Mi preoccupa infiammabilità del pacco batteria. Se danneggiate non le spegni più
RaZoR9317 Aprile 2018, 10:48 #6
Originariamente inviato da: pistu_foghecc
Mi preoccupa infiammabilità del pacco batteria. Se danneggiate non le spegni più
Direi che è un non problema stando a numerosi incidenti stradali. Solamente quelli completamente disastrosi hanno provocato un incendio prolungato del pacco batterie, ma comunque non immediato.
thresher325317 Aprile 2018, 10:59 #7
Originariamente inviato da: emanuele83
bene, facciamo un sondaggio tra i fanboy e pubblichiamolo come notiziona degna di nota. nessuna base scientifica all'orizzonte, nessun metodo scientifico applicato, campione irrilevante.


Non é molto diverso da chi al contrario afferma che le batterie di Tesla dimezzano l'autonomia dopo due anni.
Wonder17 Aprile 2018, 11:14 #8
Un motore tradizionale... 800.000Km? Sono salito su un taxi Mercedes vecchio come il cucco in Marocco che sul contachilometri segnava oltre 1.500.000Km. Forse non era un motore tradizionale, pfff
Direi piuttosto che se la roba è fatta per durare, dura
marcram17 Aprile 2018, 11:17 #9
Originariamente inviato da: Wonder
Un motore tradizionale... 800.000Km? Sono salito su un taxi Mercedes vecchio come il cucco in Marocco che sul contachilometri segnava oltre 1.500.000Km. Forse non era un motore tradizionale, pfff
Direi piuttosto che se la roba è fatta per durare, dura


Eccezioni.
Anche nell'articolo, c'è scritto "nella maggior parte dei casi"...
domthewizard17 Aprile 2018, 11:20 #10
Originariamente inviato da: Notturnia
sarebbe molto bello che con oltre mille ricariche la capacità sia ancora quella del primo giorno.. bel litio vip... ma se fosse così allora non capisco perchè le batterie al litio dei telefonini con meno di 3 anni (circa 1000 ricariche) sono già belle che da buttare mentre sulle auto, con ricariche belle toste, durano senza fatica.

cmq.. buona notizia sapere che si hanno ancora 500 km di autonomia dopo 2 anni di uso della vettura (nel mio caso) contro i 950 km che ho con il gasolio..


Originariamente inviato da: RaZoR93
Perché le batterie usate da Tesla usano chimica NCA (nickel-cobalto-alluminio) che è ben diversa da quella usata nell'elettronica di consumo; inoltre non sono soggette a charge-discharge completi (90-100%) quotidiani. Se così fosse andrebbero incontro a degrado significativamente più rapido, ma per quel tipo di applicazioni (battery storage), Tesla usa un tipo differente di chimica (nickel-manganese-cobalto), che offre performance di picco inferiori ma longevità di numerose migliaia di cicli di carica.

I dati di questo articolo non sono una novità, anzi, è una cosa nota da tempo.

oppure, detta in maniera più terra terra: su un tesla il costo della batteria inciderà almeno per 1/3, quelle dello smartphone le producono in cina e costeranno si e no 2€ ma proprio volendola costruire nel migliore dei modi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^