Milano: arriva l'obbligo delle colonnine per la ricarica elettrica nei distributori di carburante

Milano: arriva l'obbligo delle colonnine per la ricarica elettrica nei distributori di carburante

Il Consiglio comunale di Milano ha sottoscritto un provvedimento che obbliga l'istallazione di almeno una colonnina per ogni distributore di carburante del capoluogo lombardo entro il 2023

di pubblicata il , alle 17:51 nel canale Tecnologia
 
26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lain8423 Novembre 2020, 23:29 #11
Originariamente inviato da: blobb
w la libertà d'impresa
naturalmente il comune provvederà a risarcire il costo degli impianti...
che schifo
io se fossi un benzinaro metterei una colonnina con 1 kw di potenza ...


Può sempre mettere una colonnina sua e farsi pagare il prezzo che desidera (a potenza, a tempo) ma almeno un 11kW per comodità e tempistiche di ricarica.
blobb23 Novembre 2020, 23:38 #12
Originariamente inviato da: Lain84
Può sempre mettere una colonnina sua e farsi pagare il prezzo che desidera (a potenza, a tempo) ma almeno un 11kW per comodità e tempistiche di ricarica.


forse non ha capito, queste imposizioni non mi piacciono per niente, decide il benzinaro che tipo di carburante vendere, non il comune
FirePrince24 Novembre 2020, 09:24 #13
Un’ottima iniziativa, spero venga replicata altrove.
Pino9024 Novembre 2020, 10:18 #14
Mi sembra una buona idea.
Utonto_n°124 Novembre 2020, 10:39 #15
Originariamente inviato da: bancodeipugni
i poveri benzinari i costi se li devono accollare loro giusto ?

per il tipo di colonnine c'e' facoltà di scelta o prezzi di cartello ?


Originariamente inviato da: Qarboz
Ma poi, possono guadagnare sulla vendita di corrente? Perché se non sbaglio fino a poco tempo fa la Tesla doveva regalare le cariche ai supercharger perché non aveva i permessi di rivendere energia elettrica. E, visto che siamo in Italia, immagino che per ottenere tali permessi occorrano metri cubi di pratiche, tempi biblici e costi non alla portata di un benzinaio, IMHO


La cosa più semplice per un benzinaio è dare in concessione gli spazi a qualche gestore di colonnine, Enel, Hera o altri, come fanno le grosse aziende per le macchinette di bibite/caffè, chi mette la colonnina paga un canone al proprietario del distributore che gli da 8 mq di spazio e tutti vivono felici e contenti.
Mparlav24 Novembre 2020, 11:07 #16
La colonnina elettrica è una stupidaggine da installare, in confronto agli altri costi che ha sostenuto e sostiene un impianto di distribuzione carburanti.
Da notare che qui parliamo degli impianti all'interno dell'area comunale, che spesso sono realizzati su aree in concessione non di proprietà.

Ma lo stesso regolamento contiene un "particolare" MOLTO più importante e riguarda un altro argomento:
"Fra le azioni che sono state definite entra in vigore entro 30 giorni dall'approvazione del regolamento [B][U]il divieto di installare nuovi impianti a gasolio e biomassa per il riscaldamento degli edifici e, a partire dal 1° ottobre 2022, sarà vietato utilizzare gasolio anche negli impianti di riscaldamento già esistenti.[/U][/B] In caso di impossibilità tecnica a rinnovare l'impianto sarà necessario presentare una relazione tecnica che ne dimostri l'impedimento. Questa decisione tiene conto degli importanti incentivi messi a disposizione dei proprietari di immobili dal Governo e dall'Amministrazione comunale per il rinnovo degli impianti."
Notturnia24 Novembre 2020, 13:51 #17
ridicola l'imposizione per "legge" .. ma mi fa piacere che abbiano finalmente considerato anche i fumatori e che in quella norma si riducano le libertà di fumo ai produttori di tumori.. almeno qualcosa di buono in quella legge comunale è stato fatto.. peccato la solita mazzata ai distributori che già non se la passano bene e che dovranno mettere mano al portafoglio, o come suggerisce qualcuno, mettere un concorrente in casa che si trova la pappa pronta (lo spazio) e puo' guadagnare a sbaffo..
ma la strada è quella.. imporre con le leggi una rivoluzione inutile usando i soldi degli altri..

anche quella delle caldaie.. correttissima.. così come sarebbe però corretto vietare anche l'utilizzo delle caldaie a biomassa e a pellet ed imporre entro il 2022 il divieto di vendita e utilizzo di pellet per riscaldamento nel comune di milano.. almeno se si fanno le cose per la salute, come hanno detto, vanno fatte davvero.. e non per comodo
noor8324 Novembre 2020, 13:59 #18
Mettere roba che ogni tanto prende fuoco ed esplode con altra roba infiammabile è proprio una bella idea!
\_Davide_/24 Novembre 2020, 19:26 #19
Originariamente inviato da: Notturnia
così come sarebbe però corretto vietare anche l'utilizzo delle caldaie a biomassa e a pellet ed imporre entro il 2022 il divieto di vendita e utilizzo di pellet per riscaldamento nel comune di milano.. almeno se si fanno le cose per la salute, come hanno detto, vanno fatte davvero.. e non per comodo


Eh ma fino all'altro ieri il pellet era green! Ora come glielo dici che produce quasi la metà del particolato della città?
batou8324 Novembre 2020, 19:40 #20
Originariamente inviato da: Vindicator23
milano sta proprio dando fuori di testaa con stacosa eco green



Non solo Milano, ultimamente si stanno vedendo delle forzature veramente forti sia a livello di minchiate eco che a livello di pagamenti elettronici etc.., proprio nel periodo di crisi economica-sanitaria in cui NESSUNO sente il bisogno di questa roba che ci stanno propinando...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^