Milano, pioggia di incentivi: fino a 6 mila euro per l'acquisto di un'auto ibrida

Milano, pioggia di incentivi: fino a 6 mila euro per l'acquisto di un'auto ibrida

Milano, arrivano incentivi fino a 1800 euro per l'acquisto di scooter e moto a basso impatto ambientale: in caso di rottamazione il contributo arriva a 3 mila euro; fino a 1.500 euro per l'acquisto di e-bike. Aiuti anche per auto e veicoli commerciali.

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Tecnologia
 

Il comune di Milano ha varato un piano di contributi per privati e imprese che desiderano sostituire i vecchi veicoli con nuovi modelli a basso impatto ambientale. L'obiettivo è svecchiare il parco auto e moto circolante in città per contenere le immissioni inquinanti e la congestione del traffico.

"La decisione risponde anche alla necessità di mettere a disposizione dei cittadini forme di mobilità alternative all'utilizzo del trasporto pubblico, oggi penalizzato dalla necessità di mantenere il distanziamento fisico tra le persone anche su tram, bus e metropolitane a causa dell'epidemia Covid-19 in corso. I contributi sono cumulabili con le agevolazioni concesse dallo Stato", riporta l'amministrazione meneghina. "Sostituire un vecchio diesel, acquistare uno scooter o una bici elettrica sarà più facile e meno oneroso per tutte le famiglie e le imprese, anche del terzo settore, e consentirà di contenere le emissioni più inquinanti in città", ha aggiunto Marco Granelli, assessore alla Mobilità.

Gli incentivi sono destinati ai cittadini maggiorenni e, per la prima volta, senza limitazioni ISEE in modo da permettere a tutti di accedervi. Sono state incluse nuove categorie: i fondi sono destinati a micro, piccole e medie imprese, ai lavoratori autonomi titolari di partita IVA residenti a Milano, a enti del terzo settore e alle imprese artigiane non milanesi purché titolari di licenza per l'esercizio dell'attività di vendita su aree pubbliche rilasciata dal comune di Milano.

Fra le altre novità inserite nel nuovo bando in pubblicazione la possibilità per i privati di ottenere un contributo fino a 1.800 euro per l'acquisto di scooter e 1.500 euro per bici ibridi o elettriche, senza obbligo di rottamazione. Il contributo per lo scooter passa a 3 mila euro in caso di rottamazione o per chi non possiede un veicolo da almeno quattro mesi.

Per accedere ai contributi per l'acquisto di autoveicoli ibridi, elettrici, bifuel, benzina euro 6 i privati dovranno contestualmente provvedere alla radiazione per demolizione di un veicolo per il trasporto persone nello specifico con alimentazione benzina fino a euro 2 incluso o diesel fino a euro 5 incluso. I contributi arrivano a 6 mila euro per l'acquisto di un'auto ibrida e 9600 euro per una "full electric".

Per quanto riguarda le imprese sarà possibile accedere alle agevolazioni per acquistare fino a cinque veicoli commerciali o veicoli per il trasporto delle persone, dal furgoncino fino all'autocarro e dall'autovettura al pullman, diesel euro 6 solo per i camion e i pullman (N2, N3 e M3), benzina euro 6, Gpl, metano, ibrido e elettrico. Per esempio, in caso di sostituzione di un furgone, il contributo è tra i 6,6 mila e i 16.200 euro a seconda della categoria e in caso di camion il contributo arriva fino a 21 mila euro. Sono inoltre previsti dei contributi per l'acquisto di scooter e cargobike ad alimentazione ibrida o elettrica.


Sala, attuale sindaco di Milano

Le agevolazioni per le imprese sono concesse ai soggetti che contestualmente provvederanno alla demolizione di un veicolo delle categorie N1, N2, N3, M1, M2 e M3 con alimentazione a benzina fino ad euro 2/II incluso o diesel fino ad euro 5/V incluso, oppure di un motoveicolo o ciclomotore (classificati come categoria L) a due tempi fino a euro 2 o con alimentazione a gasolio fino a euro 2 o con alimentazione a benzina a quattro tempi Euro 0, 1).

I contributi saranno disponibili a partire dalla pubblicazione del bando sul sito del Comune nelle prossime settimane e fino all'esaurimento dei fondi disponibili ma comunque non oltre il 30 novembre e sarà possibile presentare domanda per l'acquisto di veicoli effettuati a partire dallo scorso 4 maggio. Tutti gli incentivi saranno erogati una volta sola per un solo veicolo nel caso dei richiedenti privati e una volta sola fino a cinque veicoli a scelta per ogni impresa.

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Darkon02 Giugno 2020, 09:32 #1
Il problema non è mai stato il prezzo... il problema è che ci sono solo relativamente pochi modelli che si dividono tra fascia altissima e fascia bassa.

Nel segmento medio di auto ibride valide c'è poco o niente.
Marci02 Giugno 2020, 09:38 #2
Originariamente inviato da: Darkon
Il problema non è mai stato il prezzo... il problema è che ci sono solo relativamente pochi modelli che si dividono tra fascia altissima e fascia bassa.

Nel segmento medio di auto ibride valide c'è poco o niente.


Dipende da cosa intendono per "ibrido" perchè se contano anche i micro ibridi ci sono tutte le varie BMW, Audi, Mercedes ecc... Altrimenti Lexus o Toyota.
Darkon02 Giugno 2020, 10:49 #3
Originariamente inviato da: Marci
Dipende da cosa intendono per "ibrido" perchè se contano anche i micro ibridi ci sono tutte le varie BMW, Audi, Mercedes ecc... Altrimenti Lexus o Toyota.


Audi a oggi credo che abbia 1 o forse 2 modelli tra l'altro nella fascia altissima e basta.

A3/A4 per ora non ci sono ibride anche se erano previste per il 2020 poi tra virus e tutto è da capire se le confermano entro l'anno o meno.

Mercedes siamo lì... ha qualcosa ma tutti modelli di fascia alta.

L'unica è BMW che ha diverse ibride.


In ogni caso credo ci si riferisca da MILD hybrid in su. Il Micro non ha senso considerarlo un "ibrido" è solo un piccolo efficientamento.
Bestio02 Giugno 2020, 14:36 #4
Mi sembra assurdo che in questo periodo di pandemia in cui un sacco di gente rischia di rimanere senza lavoro e morire di fame, si "sprechino" soldi per incentivare l'acquisto di auto nuove
Oltre a spingere la gente a rottamare auto "vecchie" che potrebbero fare benissimo il loro lavoro ancora per parecchi anni, come se questi "rottami" non inquinassero!
Anche perchè molte auto usano un "finto" ibrido che è solo un trucco per aggirare le normative antinquinamento, ma nell'utilizzo reale cambia ben poco.
OUTATIME02 Giugno 2020, 15:04 #5
Originariamente inviato da: Darkon
Il problema non è mai stato il prezzo... il problema è che ci sono solo relativamente pochi modelli che si dividono tra fascia altissima e fascia bassa.

Nel segmento medio di auto ibride valide c'è poco o niente.

Il bando parla anche di "Benzina Euro 6 e bifuel". Quindi se hai pochi soldi c'è la Panda a metano, se vuoi fare il figo, il Golf TGI.

Facciamo un profondo respiro, non è che adesso che c'è la moda radical chic dell'ibrido le motorizzazioni tradizionali diventano di punto in bianco obsolete.
Darkon02 Giugno 2020, 15:13 #6
Originariamente inviato da: OUTATIME
Il bando parla anche di "Benzina Euro 6 e bifuel". Quindi se hai pochi soldi c'è la Panda a metano, se vuoi fare il figo, il Golf TGI.

Facciamo un profondo respiro, non è che adesso che c'è la moda radical chic dell'ibrido le motorizzazioni tradizionali diventano di punto in bianco obsolete.


Non mi sono spiegato evidentemente... io parlo del segmento 30-50k€. Per fare un esempio concreto Audi A3/A4.

La Golf va bene se hai 20 anni o giù di lì alla mia età sarei ridicolo. La Panda poi va bene se vai nei campi o per una donna.


Per farti un esempio era prevista per il 2020 la nuova A3 mild hybrid se non ricordo male sui 200Cv e 350nm che va a sostituire le motorizazzioni turbo benzina precedenti che non rientrano più nei limiti.
Il problema è che hanno rimandato tutte le nuove uscite quasi tutte le case e quindi anche con gli incentivi o prendi roba da ragazzi o nei segmenti medi non trovi niente.
Andare a prendersi una A5 o superiore e spenderci 70+k€ francamente è esagerato sotto ogni punto di vista.
OUTATIME02 Giugno 2020, 15:19 #7
Originariamente inviato da: Darkon
Non mi sono spiegato evidentemente... io parlo del segmento 30-50k€. Per fare un esempio concreto Audi A3/A4.

No, non mi sono spiegato io.... Passa oltre. Per l'hybrid, non è ancora ora.
Va bene solo se vuoi fare il figo.
pinius02 Giugno 2020, 15:33 #8
Secondo me a 3000 per scooter... è di GRAN MOLTO piu' allettante e "politicamente perseguibile" ,in un concetto di mobilità sostenibile nelle grandi città, .... piuttosto che incentivare le Hybrid o, peggio , full eletric.... che hanno prezzo fuori ogni logica di mercato ( Oggi )....senza andare sul discorso impatto energetico/ Batterie.

Spero che tirino fuori qualche scoterello nuovo con una percorrenza decente....per chi come me non ha il box... onde caricare ogni 3gg

Darkon02 Giugno 2020, 16:04 #9
Originariamente inviato da: OUTATIME
No, non mi sono spiegato io.... Passa oltre. Per l'hybrid, non è ancora ora.
Va bene solo se vuoi fare il figo.


Scusami non avevo inteso.

Ma anche a volerlo fare ormai praticamente ti obbligano... ormai chi ti offre più motorizzazioni sopra 150cv se non con l'ibrido o cilindrate esagerate?

Sempre rimanendo sulle classiche... Una A3 che prima prendevi una benzina quattro automatica sui 190/200cv ora o ti accontenti della versione 150 o nulla. Devi direttamente passare ad A4 e ti ritrovi un 2000 turbo benzina da 245cv (anche troppo oserei dire) e non solo... si parte da 50k€ modello base.

La fascia media è stata praticamente annientata e o prendi l'ibrido o prendi l'ibrido. Non hai più alternative. Fra 4/5 anni dovrò per forza cambiare auto perché quella che ho non reggerà più per i Km fatti e per forza di cose temo che dovrò scegliere tra motorizzazioni esagerate (vedi sopra A4) o un ibrido.

Insomma un tempo c'era il "piacere" della ricerca andando nei concessionari a vedere i modelli, a fare le prove ecc... ecc... oggi rimane l'allestimento da scegliere ma poi di modelli per chi è disposto a spendere il giusto senza andare alle stelle e non si accontenta sono pochissimi.
OUTATIME02 Giugno 2020, 16:10 #10
Originariamente inviato da: Darkon
Scusami non avevo inteso.

Ma anche a volerlo fare ormai praticamente ti obbligano... ormai chi ti offre più motorizzazioni sopra 150cv se non con l'ibrido o cilindrate esagerate?

Sempre rimanendo sulle classiche... Una A3 che prima prendevi una benzina quattro automatica sui 190/200cv ora o ti accontenti della versione 150 o nulla. Devi direttamente passare ad A4 e ti ritrovi un 2000 turbo benzina da 245cv (anche troppo oserei dire) e non solo... si parte da 50k€ modello base.

La fascia media è stata praticamente annientata e o prendi l'ibrido o prendi l'ibrido. Non hai più alternative. Fra 4/5 anni dovrò per forza cambiare auto perché quella che ho non reggerà più per i Km fatti e per forza di cose temo che dovrò scegliere tra motorizzazioni esagerate (vedi sopra A4) o un ibrido.

Insomma un tempo c'era il "piacere" della ricerca andando nei concessionari a vedere i modelli, a fare le prove ecc... ecc... oggi rimane l'allestimento da scegliere ma poi di modelli per chi è disposto a spendere il giusto senza andare alle stelle e non si accontenta sono pochissimi.

Perdonami, abbiamo due visioni differenti di auto.
Personalmente non vedo il motivo di andare oltre i 150 CV.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^