MotoE: incendio brucia garage nel circuito di Jerez. Prima gara del campionato cancellata

MotoE: incendio brucia garage nel circuito di Jerez. Prima gara del campionato cancellata

Le fiamme hanno mandato in fumo il box dove si trovavano le MotoE. Distrutte tutte le moto Energica Ego. Cancellata la prima gara del campionato, in programma sul tracciato andaluso. Causa ancora in corso di accertamento.

di pubblicata il , alle 20:01 nel canale Tecnologia
MotoE
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

48 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala15 Marzo 2019, 09:41 #11
Originariamente inviato da: NighTGhosT
Questo, mentre le INDUSTRIE continueranno a scaricare schifezze nell'aria, inquinando molto piu' del traffico di autoveicoli circolante..........gli aerei continueranno a inquinare l'aria a ogni passaggio....anche loro molto piu' di quanto fa il traffico di autoveicoli....per non menzionare i bruciatori di rifiuti.....etc etc etc

E le flatulenze delle mucche e delle pecore dove le mettiamo?
NighTGhosT15 Marzo 2019, 09:44 #12
Originariamente inviato da: Portocala
E le flatulenze delle mucche e delle pecore dove le mettiamo?


Quello e' gas naturale....non inquina....solamente puzza.
Mparlav15 Marzo 2019, 09:48 #13
Non sono ancora note le cause ufficiali dell'incendio.

Ma dal comunicato FIM:
http://www.motogp.com/en/news/2019/...-revised/286858

" It can be confirmed, however, that no motorcycles were charging at the time of the incident in the box in which the fire started."
NighTGhosT15 Marzo 2019, 09:53 #14
Solo a me e' balzata l'idea che possa esser stato doloso?

Perché ci sono tanti puristi che non sopportano l'idea dell'elettrico?

Anche perché a Jerez....di quei puristi ce ne sono TANTI eh....c'e' una grande tradizione di piloti su 2 ruote in Spagna.....e il rombo dei motori che si alzano a 12.000 e oltre RPM....fa parte della tradizione stessa.
Unrue15 Marzo 2019, 09:57 #15
Originariamente inviato da: Apozeme
In tutto questo blaterare di passare ai veicoli alimentati a batteria, e di stoccare l'energia in batterie enormi ci si dimentica sempre di menzionare quanto siano pericolose le batterie al litio in caso di incendio. Il litio brucia a contatto con l'aria, è difficile da spegnere.


Se è per questo già le batterie degli smartphone sono al litio e magari le mettiamo a caricare sul comodino accanto al letto mentre dormiamo. Con un rischio ancora più alto. Infatti non a caso ogni tanto si sente di una batteria che prende fuoco in ricarica.

Direi che tale pericolo c'è già. Se si ignora per lo smartphone che ci portiamo sempre dietro non vedo perché allarmarsi per le moto.
DarIOTheOriginal15 Marzo 2019, 10:00 #16
Originariamente inviato da: Apozeme
In tutto questo blaterare di passare ai veicoli alimentati a batteria, e di stoccare l'energia in batterie enormi ci si dimentica sempre di menzionare quanto siano pericolose le batterie al litio in caso di incendio. Il litio brucia a contatto con l'aria, è difficile da spegnere.


La benzina invece si spegne sola?

Di tutti i problemi che si porta dietro l'elettrico, quello delle batterie è forse il minore.
Non perchè non sia importante, ma perchè lo abbiamo pure con la benzina.
Cfranco15 Marzo 2019, 10:00 #17
Originariamente inviato da: Apozeme
In tutto questo blaterare di passare ai veicoli alimentati a batteria, e di stoccare l'energia in batterie enormi ci si dimentica sempre di menzionare quanto siano pericolose le batterie al litio in caso di incendio. Il litio brucia a contatto con l'aria, è difficile da spegnere.


No, perché invece la benzina è sicura e non esplode
calabar15 Marzo 2019, 10:02 #18
Originariamente inviato da: Marko#88
Pensiamo a queste cose quando immaginiamo il palazzo del futuro con magari 20 auto in carica tutte le notti e centinaia di kwh che "girano" sotto i nostri culi nel tunnel dei garage.

La ricarica casalinga avviene con tensioni residenziali e quantità di corrente tutto sommato limitata, caricare l'auto dovrebbe essere sicuro quanto usare lo scaldino elettrico.
Oltretutto non si useranno certo prototipi di colonnine, come suggerito dall'articolo.

Originariamente inviato da: NighTGhosT
E questo senza considerare che NON si elimina il problema inquinamento eh.....semplicemente lo si sposta.

Lo dici come se fosse una cosa da nulla. Il problema oggi sono le città invivibili a causa dell'eccessivo inquinamento, con ricadute pesanti sulla salute delle persone, in un'area densamente popolata.
Per non parlare del fatto che il problema non solo si sposta, ma si riduce anche: le centrali sono più efficienti delle auto e più controllabili: non puoi imporre a chiunque abbia un'auto un po' vecchia di cambiarla, ma puoi imporre alla centrale certi standard anti-inquinamento (ho detto che puoi, non che venga fatto adeguatamente ).
Per di più rendere le auto agnostiche rispetto al tipo di carburante (l'energia può essere prodotta da molte fonti) può permettere nel tempo di ridurre quelle più inquinante in favore di quelle meno inquinanti in modo totalmente indolore per gli utenti (senza aspettare che questi debbano cambiare auto, cosa che può richiedere lustri).
Insomma, i vantaggi ci sono eccome, anche se, come tu stesso dici, al momento non si è certo eliminato il problema dell'inquinamento dato che la percentuale di energia prodotta attraverso fonti inquinanti è ancora rilevante.
NighTGhosT15 Marzo 2019, 10:03 #19
Originariamente inviato da: Cfranco
No, perché invece la benzina è sicura e non esplode


Scherzi! Assolutamente!!! ....il cratere che ha lasciato l'autocisterna a Bologna sull'autostrada/tangenziale causata da quell'esplosione epica ripresa anche dai ragazzi con gli smartphone che sono finiti tutti all'ospedale ustionati......E' UNA ILLUSIONE OTTICA.....UN GOMBLOTTO....PHOTOSHOP!!!
NighTGhosT15 Marzo 2019, 10:07 #20
Originariamente inviato da: calabar
Lo dici come se fosse una cosa da nulla. Il problema oggi sono le città invivibili a causa dell'eccessivo inquinamento, con ricadute pesanti sulla salute delle persone, in un'area densamente popolata.
Per non parlare del fatto che il problema non solo si sposta, ma si riduce anche: le centrali sono più efficienti delle auto e più controllabili: non puoi imporre a chiunque abbia un'auto un po' vecchia di cambiarla, ma puoi imporre alla centrale certi standard anti-inquinamento (ho detto che puoi, non che venga fatto adeguatamente ).
Per di più rendere le auto agnostiche rispetto al tipo di carburante (l'energia può essere prodotta da molte fonti) può permettere nel tempo di ridurre quelle più inquinante in favore di quelle meno inquinanti in modo totalmente indolore per gli utenti (senza aspettare che questi debbano cambiare auto, cosa che può richiedere lustri).
Insomma, i vantaggi ci sono eccome, anche se, come tu stesso dici, al momento non si è certo eliminato il problema dell'inquinamento dato che la percentuale di energia prodotta attraverso fonti inquinanti è ancora rilevante.


NON ho detto il contrario......sempre meno inquinamento E'.....CONCORDO.

MA.....se poi non vai a sistemare le industrie....che non sono in centro citta', ma nell'IMMEDIATA PERIFERIA.........se poi non vai a sistemare i bruciatori di rifiuti....che sono SEMPRE LI'........l'inquinamento ce lo avrai lo stesso eh......perché quelle sono cose che inquinano MOLTO di piu' degli scarichi delle auto....

Per curiosita'......mi dici dove metterai le millemila batterie che verranno buttate poi un domani? Le spari su Marte con Space X e Musk? Oppure le getti in mare? O le sotterri come le scorie radioattive?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^