Niente più veicoli Volkswagen a motore termico dal 2035 in Europa

Niente più veicoli Volkswagen a motore termico dal 2035 in Europa

L'azienda tedesca conferma il piano che la porterà a sospendere entro il 2035 le vendite di veicoli con motore termico nei mercati europei; le altre regioni globali arriveranno in un secondo tempo a questo traguardo

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Tecnologia
Volkswagen
 

Entro il 2035 Volkswagen sospenderà la vendita di veicoli dotati di motore a combustione interna, spostando completamente la propria offerta di prodotti verso veicoli elettrici: questa la dichiarazione, ripresa da Reuters, fatta da un portavoce dell'azienda in occasione di un'intervista con il quotidiano Muenchner Merkur.

Il passaggio in Europa avverrà tra 2033 e 2035, secondo i piani dell'azienda; spostato più avanti nel tempo lo shift alla sola commercializzazione di veicoli elettrici in Cina e negli Stati Uniti. Sud America e Asia arriveranno ancora più tardi, alla luce dell'attuale mancanza delle infrastrutture necessarie per una migrazione all'elettrico oltre che di un consenso da parte della politica.

VWID4_720.jpg

In ogni caso al più tardi entro il 2050 l'intera gamma di veicoli Volkswagen sarà completamente carbon-free, rimuovendo completamente qualsiasi tipo di alimentazone con motori a combustione.

Volkswagen stima che per il 2030 il 70% dei veicoli che verranno venduti in Europa sarà di tipo elettrico, valore che dovrebbe permettere al produttore di rientrare all'interno dei sempre più stringenti requisiti richiesti dall'Unione Europea in tema di emissioni e in questo modo evitare di dover pagare multe molto salate.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mattia.l28 Giugno 2021, 14:47 #1
Ma piuttosto che regalare la fiat ai francesi, non potevamo regalarla a loro?
pity9128 Giugno 2021, 15:22 #2
mah 2035 è abbastanza vicino, non so se l'Europa riuscirà a dotarsi delle infrastrutture necessarie, 2 collonine nei comuni ogni tanto non credo risolveranno il problema.
Staremo avedere e spero di essere smentito...
acerbo28 Giugno 2021, 16:15 #3
Originariamente inviato da: pity91
mah 2035 è abbastanza vicino, non so se l'Europa riuscirà a dotarsi delle infrastrutture necessarie, 2 collonine nei comuni ogni tanto non credo risolveranno il problema.
Staremo avedere e spero di essere smentito...


Aridaje ... queste date annunciate da vari costruttori indicano la fine della produzione delle auto endotermiche, non l'inizio del divieto di circolazione delle stesse, la benzina, il diesel, il metano ed il gpl potrai continuare a comprarli.
Comunque quest'anno in Francia sono state vendute piu' model 3 che bmw serie 3 benzina/diesel, nei Paesi scandinavi la tendenza sarà una elettrica per una termica nel giro di pochi anni, nel 2035 vedremo le auto attuali come le carrozze del'800
pity9128 Giugno 2021, 17:14 #4
ha ha esagerato il 2035 è tra 14 anni non tra 100
poi la serie 3 è una bella vettura, la Tesla è orribilante.
zappy28 Giugno 2021, 18:54 #5
Originariamente inviato da: pity91
ha ha esagerato il 2035 è tra 14 anni non tra 100
poi la serie 3 è una bella vettura, la Tesla è orribilante.


orriPilante...
Cappej29 Giugno 2021, 07:33 #6
Originariamente inviato da: acerbo
Aridaje ... queste date annunciate da vari costruttori indicano la fine della produzione delle auto endotermiche, non l'inizio del divieto di circolazione delle stesse, la benzina, il diesel, il metano ed il gpl potrai continuare a comprarli.
Comunque quest'anno in Francia sono state vendute piu' model 3 che bmw serie 3 benzina/diesel, nei Paesi scandinavi la tendenza sarà una elettrica per una termica nel giro di pochi anni, nel 2035 vedremo le auto attuali come le carrozze del'800


bho... forse... intanto l'europa non è fatta di sole Francia e Scandinavia, ma anche di Italia e di Polonia e Spagna, dove questi rapporti sono ben più bassi e legati ai finanziamenti statali, visti i prezzi.
Indubbiamente la costruzione i volumi aiuterà ad abbassare il prezzo, ma le problematiche sono tante e restano ancora un'incognita.
-Smaltimento batterie? evanescente...
-Colonnine? si ma dove? quante? in che tempi?
-L'energia necessaria al fabbisogno di tutto questo mercato? bruciando gas e petrolio? o comprandola a destra e a manca, magai anche nucleare dei nostri vicini? (che poi ci mollano le scorie)
A mio parere non è tutto oro quel che luccica e non sarà la panacea dell'inquinamento; semplicemente si sposterà il problema
IMHO
Cappej29 Giugno 2021, 07:37 #7
Originariamente inviato da: Cappej
bho... forse... intanto l'europa non è fatta di sole Francia e Scandinavia, ma anche di Italia e di Polonia e Spagna, dove questi rapporti sono ben più bassi e legati ai finanziamenti statali, visti i prezzi.
Indubbiamente la costruzione i volumi aiuterà ad abbassare il prezzo, ma le problematiche sono tante e restano ancora un'incognita.
-Smaltimento batterie? evanescente...
-Colonnine? si ma dove? quante? in che tempi?
-L'energia necessaria al fabbisogno di tutto questo mercato? bruciando gas e petrolio? o comprandola a destra e a manca, magai anche nucleare dei nostri vicini? (che poi ci mollano le scorie)
A mio parere non è tutto oro quel che luccica e non sarà la panacea dell'inquinamento; semplicemente si sposterà il problema
IMHO


Originariamente inviato da: zappy
orriPilante...


è si più la vedo più mi fa onco... poi ... che sia stata ideata "del genio inarrestabile - eroe del nostro tempo - unico nel suo nome(cit.)" e quindi bene irrinunciabile... è un altro discorso

ri-IMHO
OUTATIME29 Giugno 2021, 07:39 #8
IMHO il futuro può essere solo ad idrogeno, prodotto sfruttando l'energia solare delle regioni a sud per poi trasportarlo dove serve.
acerbo29 Giugno 2021, 10:48 #9
Originariamente inviato da: Cappej
bho... forse... intanto l'europa non è fatta di sole Francia e Scandinavia, ma anche di Italia e di Polonia e Spagna, dove questi rapporti sono ben più bassi e legati ai finanziamenti statali, visti i prezzi.
Indubbiamente la costruzione i volumi aiuterà ad abbassare il prezzo, ma le problematiche sono tante e restano ancora un'incognita.
-Smaltimento batterie? evanescente...
-Colonnine? si ma dove? quante? in che tempi?
-L'energia necessaria al fabbisogno di tutto questo mercato? bruciando gas e petrolio? o comprandola a destra e a manca, magai anche nucleare dei nostri vicini? (che poi ci mollano le scorie)
A mio parere non è tutto oro quel che luccica e non sarà la panacea dell'inquinamento; semplicemente si sposterà il problema
IMHO


Con tutto il rispetto per la Polonia ce ne faremo una ragione, la Spagna ha un piano per l'elettrificazione già avviato. Germania, Svizzera, Olanda, Inghilterra (ok non é piu' Europa), Belgio, Austria e Lussemburgo hanno tutte avviato un piano di decommissionamento graduale dei veicoli con il motore a scoppio.
Mparlav29 Giugno 2021, 12:20 #10
Originariamente inviato da: OUTATIME
IMHO il futuro può essere solo ad idrogeno, prodotto sfruttando l'energia solare delle regioni a sud per poi trasportarlo dove serve.


E' poco efficiente e più costoso.

Meglio realizzare elettrodotti d'interscambio tra gli Stati, in AC o DC a seconda dei casi, come stanno già facendo da diversi anni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^