NIO ET7, la berlina cinese che sfida Tesla Model S con autonoma di oltre 1000 km

NIO ET7, la berlina cinese che sfida Tesla Model S con autonoma di oltre 1000 km

Il mondo delle auto elettriche continua a espandersi: la cinese NIO ha annunciato l'enorme berlina ET7, in arrivo a inizio 2022. L'auto, con un pacco batteria da 150 kWh in arrivo alla fine dello stesso anno, dovrebbe avere un'autonoma di oltre 1000 chilometri.

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Tecnologia
 

Il produttore di auto elettriche cinese NIO ha presentato la sua prima berlina, la ET7, lanciando il guanto di sfida alla Model S di Tesla - che ha da poco introdotto nel paese la Model Y. L'azienda cinese ha consegnato quasi 44 mila auto lo scorso anno e ha una capitalizzazione di mercato di circa 92 miliardi.

La ET7 è lunga 5 metri, è larga quasi 2 metri e ha un passo di 3 metri. Il prezzo di partenza della nuova vettura di NIO è di 378.000 yuan, circa 58 mila dollari, ma senza pacco batteria di serie, che può essere noleggiato (e installato in pochi minuti nelle apposite stazioni di Battery Swap nel Paese, 500 entro l'anno) in modo da ridurre il prezzo di partenza dell'auto. Chi invece vuole acquistare l'auto già dotata del pacco batteria deve spendere 448.000 yuan, ovvero 69 mila dollari. I prezzi indicati fanno riferimento alla batteria da 70 kWh, mentre per quella da 100 kWh si sale a 506.000 yuan (78 mila dollari), ma ci sarà anche una versione dell'auto più costosa chiamata Premier Edition.

La batteria è ovviamente uno dei punti più importanti della NIO ET7, infatti l'azienda cinese propone due soluzioni da 70 e 100 kWh, con una terza opzione da 150 kWh in arrivo in futuro, a fine 2022. La prima versione della batteria garantisce una percorrenza di oltre 500 chilometri, mentre con il modello da 100 kWh si sale a oltre 700 km. Con la batteria da 150 kWh si prevede un'autonomia di oltre 1000 chilometri. In termini prestazionali, grazie a un doppio motore elettrico (180 kW e 300 kW) la nuova berlina offre una potenza complessiva di 480 kW e 850 Nm di coppia per uno "da 0 a 100" in circa 3,9 secondi.

La NIO ET7 presenta un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,23 e sarà dotata di LiDAR per l'assistenza alla guida, tanti sensori e ben 11 videocamere da 8 megapixel chiamate NIO Aquila che permettono alla vettura di riconoscere gli altri veicoli e i pedoni su lunghe distanze (quasi 700 metri nel primo caso e oltre 200 nel secondo).

Non manca un ampio tetto in vetro laminato e uno smart cockpit NIO di seconda generazione con uno schermo da 10,2 pollici dietro al volante e un display verticale da 12,8 pollici per le funzioni di infotainment al centro dell'auto. Per quanto riguarda le funzionalità di guida assistita e autonoma, l'azienda ha selezionato piattaforma Adam di Nvidia, basata su chip Orin: vi sono ben quattro chip che raggiungono prestazioni di intelligenza artificiale superiori a 1000 TOPS.

"Usando più SoC", spiega Nvidia, "Adam integrata la ridondanza e la diversità necessaria per operazioni autonome sicure. I primi due SoC processano 8 GB di dati prodotti dai sensori del veicolo ogni secondo. Il terzo Orin serve come backup per assicurare che il sistema funzioni in sicurezza in ogni situazione, mentre il quarto permette un addestramento della rete neurale locale, migliorando la vettura con le informazioni dalla flotta e personalizzando l'esperienza di guida in base alle preferenze dei singoli utenti".

La NIO ET7 può ora essere preordinata dall'app NIO in Cina pagando 5.000 yuan, un deposito che assicura un taglio di 10.000 yuan sul prezzo finale. Le consegne inizieranno nel primo trimestre del 2022.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ginopilot10 Gennaio 2021, 13:14 #1
Siamo ancora molto lontani dalle auto elettriche per le masse.
Oltretutto il prezzo di questa cinese conferma il basso livello dei prodotti tesla.
supertigrotto10 Gennaio 2021, 13:56 #2
Peccato che la EP9 non la vedremo mai in strada perché non è targabile,mi piacerebbe vederla per strada,mi è sempre piaciuta,non a livello delle Lamborghini ma quasi.
Tedturb010 Gennaio 2021, 14:56 #3
Originariamente inviato da: Ginopilot
Siamo ancora molto lontani dalle auto elettriche per le masse.
Oltretutto il prezzo di questa cinese conferma il basso livello dei prodotti tesla.


Ginopilot10 Gennaio 2021, 17:23 #4
Originariamente inviato da: Tedturb0


Prezzo simile a tesla per un marchio cinese, dove i costi sono molto piu' bassi. Dovrebbe essere il contrario e invece ...
Takuya10 Gennaio 2021, 18:43 #5
Originariamente inviato da: Ginopilot
Prezzo simile a tesla per un marchio cinese, dove i costi sono molto piu' bassi. Dovrebbe essere il contrario e invece ...


Le macchine li progetta e assembla il personale qualificato, che ha stipendi comparabili all'occidente. Le materie prime hanno lo stesso prezzo in tutto il mondo, quindi non possono tagliare più di tanto i costi rispetto ai marchi tradizionali.
maxsona10 Gennaio 2021, 19:52 #6
Originariamente inviato da: Ginopilot
Siamo ancora molto lontani dalle auto elettriche per le masse.
Oltretutto il prezzo di questa cinese conferma il basso livello dei prodotti tesla.

Emanuele Sabatino (un famoso meccanico), ha una Model 3, e nel suo canale (https://www.youtube.com/c/EMAMotorsport/videos), ne fa il tear-down.

Pecca dal punto vista delle finiture, ma la qualità meccanica è tanta roba.
Tedturb010 Gennaio 2021, 21:12 #7
Originariamente inviato da: Ginopilot
Prezzo simile a tesla per un marchio cinese, dove i costi sono molto piu' bassi. Dovrebbe essere il contrario e invece ...


E quindi invece di pensare quanto e' conveniente Tesla, visto che una cinese viene prezzata uguale, la conclusione che l'utenza oggigiorno fa e' "se costa quanto una cinese, vale quanto una cinese"
Ginopilot11 Gennaio 2021, 07:58 #8
Originariamente inviato da: Tedturb0
E quindi invece di pensare quanto e' conveniente Tesla, visto che una cinese viene prezzata uguale, la conclusione che l'utenza oggigiorno fa e' "se costa quanto una cinese, vale quanto una cinese"


In realta' dovrebbe valere meno
MikTaeTrioR11 Gennaio 2021, 10:16 #9
Notizia dell ultimo minuto: il made in Cina non è piu quello degli anni 90, almeno non sempre..
Ginopilot11 Gennaio 2021, 10:23 #10
Originariamente inviato da: MikTaeTrioR
Notizia dell ultimo minuto: il made in Cina non è piu quello degli anni 90, almeno non sempre..


Ma ha costi di produzione piu' bassi rispetto a cio' che e' prodotto in europa ed in usa.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^