Nissan propone un'ambulanza elettrica per l'iniziativa Zero Emissioni della città di Tokyo

Nissan propone un'ambulanza elettrica per l'iniziativa Zero Emissioni della città di Tokyo

Nissan, in collaborazione con i vigili del fuoco della città di Tokyo, annunciano l'arrivo di una ambulanze elettrica per la stazione del quartiere di Ikebukuro: ecco la Nissan NV400 Zero Emission

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Tecnologia
Nissan
 

Nissan, in collaborazione con i vigili del fuoco della città di Tokyo, annunciano l'arrivo di una ambulanze elettrica per la stazione del quartiere di Ikebukuro: ecco la Nissan NV400 Zero Emission.

L'introduzione della prima ambulanza EV nella flotta dei vigili del fuoco della capitale giapponese rientra nell'iniziativa Zero Emission Tokyo; un veicolo che, grazie al propulsore elettrico, permette un suo utilizzo con livelli di rumore e vibrazioni significativamente più bassi rispetto ad un veicolo tradizionale alimentato a benzina, contribuendo a ridurre l'impatto negativo sui pazienti e sul personale anche in delicate fasi che si possono creare a bordo.


Clicca per ingrandire

"Nissan crede fermamente nella mobilità sostenibile e si impegna a contribuire per un mondo con zero emissioni. Questo progetto è un altro grande esempio dei nostri sforzi per migliorare l'accessibilità dei veicoli ecologici alle comunità locali" ha dichiarato Ashwani Gupta, Chief Operation Officer di Nissan.

L'ambulanza NV400 è equipaggiata con due pacchi di batterie agli ioni di litio per una capacità complessiva di 33 kWh con in aggiunta un batteria ausiliaria da 8 kWh dedicata principalmente a garantire il funzionamento delle apparecchiature elettriche e del sistema di climatizzazione; gli accumulatori descritti inoltre, all'occorrenza, possono anche funzionare da fonte mobile di energia per particolari allestimenti in caso di interruzione di corrente o situazioni di necessità.


Clicca per ingrandire

Un veicolo che, all'interno di una flotta di mezzi di emergenza, può offrire il proprio contributo in particolari circostanze e ad ogni modo apre le porte a veicoli di soccorso anche a propulsione elettrica.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marko_00120 Maggio 2020, 16:55 #1
e io che credevo fossero le frenate e le curve a creare
problemi, invece scopro che sono le vibrazioni.
sarà che, quando ne ho usufruito, ero talmente intronato
che non ricordo neppure il tragitto fatto.
ma forse avrei dovuto "essere stato sparato",
invece che una frattura, per accorgermene.
dicessero che è per lo smog da idrocarburi, basterebbe.
29Leonardo20 Maggio 2020, 18:49 #2
per non parlare delle strade in pessime condizioni..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^