Nuova Opel Insignia: l'ammiraglia alla seconda generazione

Nuova Opel Insignia: l'ammiraglia alla seconda generazione

La nuova Opel Insignia si distingue per le linee tese e per una nuova tecnologia di illuminazione. Opel Insignia Grand Sport e Sports Tourer sono ancora più dinamiche, senza trascurare gli innovativi fari IntelliLux LED Pixel con 168 elementi LED

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Tecnologia
Opel
 

Con una presentazione digitale Opel ha presentato la nuova Opel Insignia. L'ammiraglia Opel si rinnova in modo sostanziale e non solo per quanto riguarda il design, ma soprattutto i contenuti tecnici. Opel Insignia, che ora arriva nella seconda generazione, è presente sul mercato dal 2018 e ha venduto complessivamente 1,2 milioni di unità. Opel ha deciso di produrla nell'impianto principale di Opel a Rüsselsheim.

Per quanto riguarda il design, risulta profondamente rinnovato l'anteriore con linee ancora più nette e nell'ottica di favorire ulteriormente la visibilità notturna. La nuova griglia di raffreddamento cromata è ora più larga e dotata di lamelle evidenti. Il logo Opel, al centro della barra cromata, appare ancora più grande; mentre la barra cromata conduce lo sguardo verso le luci per la marcia diurna con LED, ora posizionate più in basso. Vista da davanti, Opel Insignia appare ancora più originale e bassa, ben piantata sul terreno. L’effetto è sottolineato a sinistra e a destra dagli elementi sportivi che contengono le prese d’aria e i fari fendinebbia.

Opel rivendica un importante traguardo nell'efficientamento delle emissioni, solo 100 grammi di CO2 per chilometro. È stato possibile riducendo il peso delle vetture e migliorando l'efficienza dei motori, un processo già avviato con Nuova Corsa e Nuova Astra. Il coefficiente di penetrazione aerodinamica adesso scende a 0.25, secondo Opel il miglior valore nel segmento D generalista. Troviamo, inoltre, shutter attivi superiore e inferiore e pannellatura sottoscocca.

Nuova Opel Insignia: famiglie motori completamente nuove

Il diesel 1.5 litri da 122 CV costituisce la base dell’offerta (si veda la tabella seguente per tutti i dati sui consumi). Questa unità tre cilindri pesa fino a 50 chilogrammi in meno rispetto ai propulsori montati sul modello precedente ed è utilizzata anche su Opel Astra. Opel Insignia monta inoltre motori quattro cilindri 2 litri diesel da 174 CV e benzina da 200 CV, nel caso della GSi da 230 CV. Le unità benzina 2 litri sono anche i primi motori Opel dotati della possibilità di disattivare i cilindri. Se chi guida non ha bisogno di tutta la potenza del motore, il comando dell’albero a camme disattiva due cilindri, riducendo significativamente i consumi di carburante.

Opel Insignia consumi

Opel Insignia consumi

I nuovi cambi ad attrito ridotto consentono di diminuire ulteriormente i consumi di carburante e aumentano il comfort. Chi acquista Opel Insignia può scegliere di avere il cambio manuale a sei rapporti o il cambio automatico a otto o nove rapporti.

Il nuovo 1.5D è molto più leggero (del 10% secondo i dati Opel) rispetto al precedente 1.6D. Parliamo di un motore di 122 CV con una coppia molto robusta di 300 Nm nel caso del cambio manuale a 6 marce, scende a 285 Nm con l'automatico a 8 marce. È a questo motore che si riferisce il traguardo dei 100 grammi di CO2 per chilometro per le emissioni. Il motore top di gamma è il 2.0D con emissioni di 106 g/Km, prestazione comunque buona se si considera l'aumento di potenza. La quale è di 174 cv con coppia di 380 Nm e accelerazione da 0 a 100 km/h in 8,7 secondi. Con questo motore arriva anche il nuovo cambio automatico a 9 marce, che migliora l'efficienza e riduce i consumi, mantenendo la cambiata veloce e fluida.

Il flusso dell’aria intorno al vano motore viene ottimizzato dallo shutter integrale attivo, che serve anche a ridurre ulteriormente i consumi. Una centralina intelligente apre o chiude automaticamente lo shutter integrale, che presenta inoltre altri vantaggi termici in quanto ritarda il raffreddamento dopo lo spegnimento del motore e accelera il riscaldamento del motore dopo la partenza a freddo, un fattore quest’ultimo che soprattutto d’inverno produce vantaggi significativi dal punto di vista dei consumi e del comfort, dato che motore, cambio e riscaldamento vanno a regime più rapidamente.

Opel Insignia in tre versioni: GSi, Grand Sport e Sports Tourer

La nuova Opel Insignia è ordinabile nelle versioni GSi, Grand Sport e Sports Tourer. La GSI: Ultimate Precision, in particolare, è dotata di sterzo e sospensioni specifici tarati appositamente per il comportamento sportivo, di freni Brembo a 4 pistoni, di pneumatici 245/35 ZR20 Michelin Pilot Sport 4S con spalla molto bassa e di sedili spotivi Performance.

Opel Insignia GSi

Opel Insignia GSi

In termini di prestazioni, la potenza massima passa a 230 CV, associata al cambio automatico a 9 rapporti con accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi. Dispone di odalità di guida integrate con controllo elettrico delle sospensioni, e che influiscono sull'impostazione dello sterzo elettrico, sulla risposta del pedale dell'acceleratore, sulla risposta del Cambio Automatico e della trazione integrale intelligente con Torque Vectoring.

Opel Insignia Grand Sport

Opel Insignia Grand Sport

La berlina Grand Sport e la station wagon Sports Tourer montano per la prima volta la retrocamera digitale, che migliora ulteriormente la sicurezza. Insieme all’assistente alla retromarcia basato su radar, il sistema avvisa se sono presenti veicoli quando si esce da un parcheggio in retromarcia.

Opel Insignia Sports Tourer

Opel Insignia Sports Tourer

I nuovi sistemi di assistenza alla guida di Opel Insignia

Nuova Opel Insignia è dotata di sedili ergonomici certificati da un ente che si occupa di comfort posturale. Sul sedile di guida è possibile ottenere la ventilazione e la funzione massaggio. Troviamo anche l'impianto audio premium fornito da Bose e la telecamera posteriore a 180° di apertura, capace di visionare fino a 20 metri di distanza e di rilevare vetture e pedoni, attivando in caso in cui ci sia bisogno la frenata automatica di emergenza. Questo serve sia a mitigare gli effetti in caso di collisione, ma anche nel tentativo di evitare completamente l'incidente. Un controllo dinamico attivo sullo sterzo riporta in corsia nel caso di fuoriuscita e l'Head-Up Display consente di leggere direttamente sul parabrezza i principali parametri sul funzionamento dell'auto senza distogliere lo sguardo dalla strada. Il tipo di informazioni visualizzate sull'Head-Up Display, peraltro, è configurabile. In opzione è disponibile il caricatore Wireless nel tunnel centrale, per ricaricare gli smartphone compatibili senza cavi.

Opel Insignia Infotainment

La gamma di sistemi di infotainment compatibili con Apple CarPlay e Android Auto va dal Multimedia Radio al Multimedia Navi e al Multimedia Navi Pro. Il sistema top di gamma si distingue per i numerosi Servizi di Navigazione connessi che rendono ogni viaggio più rilassato grazie alle informazioni sul traffico in tempo reale, all’aggiornamento online delle mappe e alla navigazione predittiva. L’immagine del navigatore appare più fresca e moderna grazie ai nuovi simboli. Inoltre, grazie alla Chiamata di Emergenza (e-Call) in caso di bisogno è possibile ricevere aiuto nel giro di pochi secondi semplicemente premendo un pulsante. In caso di attivazione degli airbag il sistema effettua automaticamente la chiamata di emergenza.

Nuovi fari anteriori attivi IntelliLux LED Pixel

La nuova estetica è determinata in particolare dai gruppi ottici anteriori supersottili e dotati di una innovativa tecnologia LED. I nuovi fari anteriori attivi IntelliLux LED Pixel sono ora dotati di 168 elementi LED, 84 per faro. Sono combinati con una videocamera di nuova generazione che consente maggiore precisione e più visibilità rispetto alla precedente tecnologia LED Matrix. I segmenti a LED si accendono o si spengono in funzione delle condizioni di guida: ovvero, quando viene riconosciuta una vettura davanti si induce lo spegnimento di una parte dei segmenti in modo da produrre un cono d'ombra che taglia fuori le vetture che normalmente sarebbero colpite dal fascio luminoso.

Nuovi fari anteriori attivi IntelliLux LED Pixel

Gli 84 moduli LED presenti su ogni lato sono disposti su tre file all’interno dei nuovi gruppi ottici ultrasottili. Si aggiungono il modulo per la luce in curva e quello degli anabbaglianti e la caratteristica luce per la marcia diurna con LED ora posizionata al di sotto dei fari. I fari Full LED su tutte le versioni di Opel Insignia sono concepiti anche nella direzione di ridurre le emissioni e i consumi, contribuendo al migliore efficientamento di cui si parlava prima.

Opel Insignia è già disponibile nelle concessionarie con prezzi a partire da 34.500 Euro.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pipperon10 Novembre 2020, 12:45 #1
finalmente un'auto in queste pagine piene di furgoncini da panettieri tristi.

Peccato che non ci sia il motore aspirato disponibile altrove ma solo i tuBBostrattone.
Unrue10 Novembre 2020, 14:01 #2
Strano che non ci sia anche la versione ibrida.
giovonni10 Novembre 2020, 14:23 #3

dimensioni

Tutto molto bello, come direbbe Pizzul, sia le foto che le schede sui motori... ma le dimensioni di questa vettura? Quando si parla di una vettura non sono proprio un dettaglio (capperi ora m'è uscito Pardo). Vabbe', me le vado a cercare online.
+Benito+10 Novembre 2020, 17:57 #4
Non è la seconda generazione, la seconda generazione è quella del 2017, questa è un restyling con qualche novità di motore...ma praticamente è la terza restyling se contiamo anche la Signum che era la serie prima a cui hanno cambiato il nome
WebMan0610 Novembre 2020, 18:38 #5

Bleah....

Dopo sette anni ripropongono la stessa macchina... vergognosi...

Questa dovrebbe essere la 4a VERSIONE....

Prima versione nel 2010, poi la seconda nel 2014 (avute tutte 2), è arrivato il restyling TOTALE (cosi lo hanno chiamato, che era uguale a questa, nel 2018, perciò la 3a versione), con tecnologia della ASTRA !!!! (E sparito il display centrale 8" che vedete adesso, e che la 2014 lo aveva ma la versione 2018 no !!!!)...
Secondo me, l'unione con la PSA ha ucciso l'ADN della General Motors, vedesi la nuova Zafira che è UN FURGONE !!!!!
^VaMpIr0^10 Novembre 2020, 21:36 #6
Mmmm, non male la linea, sembra rubata alle penultime due serie di Mercedes. Non mi dispiace. Aspetto di vedere le evoluzioni di modelli e prezzi, nei prossimi mesi.
DjLode10 Novembre 2020, 22:01 #7
Frontale effettivamente ispirato a Mercedes. Lo trovo personalmente poco riuscito. Bella la fiancata della station!
pipperon10 Novembre 2020, 23:56 #8
Originariamente inviato da: WebMan06
Dopo sette anni ripropongono la stessa macchina... vergognosi...

Questa dovrebbe essere la 4a VERSIONE....

Prima versione nel 2010, poi la seconda nel 2014 (avute tutte 2), è arrivato il restyling TOTALE (cosi lo hanno chiamato, che era uguale a questa, nel 2018, perciò la 3a versione), con tecnologia della ASTRA !!!! (E sparito il display centrale 8" che vedete adesso, e che la 2014 lo aveva ma la versione 2018 no !!!!)...


la vecchia astra/cruze era una cosa, poi arrivo' la isniglia e il telaio piu' costoso e il telaio e' quello usato anche dalla holden. Il cambio generazionale, molto recente, e' una riprogettazione del telaio, un miglioramento, per essere piu' leggero e pi' grande e come succede in questi casi e' d'obbligo cambiare tutte le derivate, insigna compresa.

Comunque entrando nell'orbita PSA la prossima non penso che continuera' ad essere GM.

Comunque non direi che e' una roba vecchia, dopotutto basti vedere gli italici che vendono i doblo' anteguerra con il badge jeep per i polli con i soldi che scottano in tasca e zero cultura automobilistica.
davide311214 Novembre 2020, 11:15 #9

Questa è l'Insignia-C ovvero terza Gen.!!!

Innanzitutto l'Insignia è entrata in commercio a Marzo 2009 (release A), nel 2017 è usicta la release B e questa, se la matematica non è una opinione, è la C, ovvero terza generazione....
davide311214 Novembre 2020, 11:17 #10
Originariamente inviato da: WebMan06
Dopo sette anni ripropongono la stessa macchina... vergognosi...

Questa dovrebbe essere la 4a VERSIONE....

Prima versione nel 2010, poi la seconda nel 2014 (avute tutte 2), è arrivato il restyling TOTALE (cosi lo hanno chiamato, che era uguale a questa, nel 2018, perciò la 3a versione), con tecnologia della ASTRA !!!! (E sparito il display centrale 8" che vedete adesso, e che la 2014 lo aveva ma la versione 2018 no !!!!)...
Secondo me, l'unione con la PSA ha ucciso l'ADN della General Motors, vedesi la nuova Zafira che è UN FURGONE !!!!!


No, sono 3 versioni perchè quella del 2013 era solo una "model year" ovvero un aggiornamento, ma non un cambio generazionale che è avvenuto nel 2017... anche io ho avuto le prime due...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^