Nuovo record di velocità per Virgin Hyperloop One: non siamo lontani dai 400km/h

Nuovo record di velocità per Virgin Hyperloop One: non siamo lontani dai 400km/h

Il futuristico sistema di trasporto a levitazione magnetica e sotto vuoto spinto fa segnare un nuovo record di velocità, ma è soprattutto il test del meccanismo di compensazione airlock la vera novità interessante

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:31 nel canale Tecnologia
Hyperloop
 

Il 15 dicembre Virgin Hyperloop One ha condotto la terza dimostrazione del suo sistema di trasporto nei pressi di Las Vegas, riuscendo a raggiungere la velocità di ben 240 miglia all'ora - circa 387km/h - con un vagoncino a levitazione magnetica in un condotto nel quale è stato praticato il vuoto.

Si tratta di un passo avanti significativo rispetto al record precedente di 192 miglia orarie, ma ben inferiore ripsetto alla velocità massima teorica di 700 miglia all'ora promesse dalla tecnologia Hyperloop. Virgin Hyperloop One afferma che sarebbe necessario un tracciato di ulteriori 2km per poter raggiungere tale velocità. Il record massimo ottenibile sul tracciato di test attualmente è di 250 miglia all'ora. Record che comunque sembrano destinati a non durare a lungo, poiché fondamentalmente chi avrà modo di riuscire a costruire il tracciato più lungo riuscirà giocoforza a conquistare il primato.

Ma c'è un dettaglio ancor più importante del nuovo record di velocità e riguarda la dimostrazione della tecnologia airlock, un elemento fondamentale per il passaggio di passeggeri e merci tra stati atmosferici differenti: Hyperloop, infatti, è un sistema che basa il suo funzionamento sul vuoto creato all'interno dei condotti usati per realizzare i tracciati. Lo scopo di airlock è quello di fungere da "camera di compensazione" per riportare la pressione atmosferica attorno al vagoncino allo stesso livello della pressione atmosferica al di fuori del condotto per consentire il transito dei passeggeri o delle merci.

"Tutti i componenti del sistema sono stati testati con successo, compreso airlock, un motore elettrico ad alta efficienza, controlli avanzati e l'elettronica di potenza, la guida e il sistema di levitazione magnetica, le sospensioni del vagoncino e la creazione del vuoto. I test sono stati eseguiti in un condotto depressurizzato alla stessa pressione atmosferica che si avrebbe a 60 mila metri sopra al livello del mare. Un vagoncino Virgin Hyperloop One galleggia al di sopra del tracciato grazie alla levitazione magnetica e scorre a velocità pari a quelle di un aereo per lunghe distanze, grazie al basso attrito aerodinamico" ha commentato la società.

Ovviamente la sfida più difficile è rappresentata dalla capacità di riuscire a mantenere il vuoto nel condotto, soprattutto se il tracciato si estende per distanze nell'ordine delle centinaia di miglia. A ciò bisogna aggiungere la difficoltà nel creare un sistema che, a fronte di queste velocità, permetta ai vagoncini di fermarsi nelle varie stazioni con la dovuta sicurezza, al meccanismo airlock di operare, e infine al vagoncino di ripartire. La velocità con cui avvengono queste operazioni determina l'intervallo con cui i vagoncini possono viaggiare sul percorso.

La società, che in precedenza si chiamava solamente Hyperloop One, ha visto l'ingresso tra gli investitori del patron di Virgin, Richard Branson, che ha assunto anche la carica di Presidente non esecutivo: ecco il motivo del cambio di nome.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zappy24 Dicembre 2017, 10:25 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: https://auto.hwupgrade.it/news/tecn...km-h_73163.html

Il futuristico sistema di trasporto a levitazione magnetica e sotto vuoto spinto fa segnare un nuovo record di velocità, ma è soprattutto il test del meccanismo di compensazione airlock la vera novità interessante

Click sul link per visualizzare la notizia.


credo che "vuoto spinto" si intenda un vuoto quasi totale. Mi pare che 'sto coso sia solo parzialmente sottovuoto, non "vuoto spinto", per ovvie ragioni tecnologiche.
demon7724 Dicembre 2017, 17:05 #2
Originariamente inviato da: zappy
credo che "vuoto spinto" si intenda un vuoto quasi totale. Mi pare che 'sto coso sia solo parzialmente sottovuoto, non "vuoto spinto", per ovvie ragioni tecnologiche.



una intera rete ferroviaria in vuoto spinto... giusto qualche lievissimo ostacolo tecnico.
blobb24 Dicembre 2017, 17:18 #3
Originariamente inviato da: demon77

una intera rete ferroviaria in vuoto spinto... giusto qualche lievissimo ostacolo tecnico.


ma piccolo piccolo
CarloR1t24 Dicembre 2017, 17:18 #4
Chissà se andrà in porto, dopo che questo non c'era riuscito malgrado l'elevato supporto tecnico per via dei costi e la concorrenza con le linee aeree e tav pare...

https://youtu.be/E7M3EOD_GzE

https://www.rsi.ch/la1/programmi/in...ee-1836237.html


https://swissmetro.ch
frankie24 Dicembre 2017, 18:07 #5
Anche io mi chiedo se mai andrà in porto.
Bisogna ricordare che HL punta a tratti dove NON c'è ferrovia e non c'è poissibilità di fare alta velocità. Anche perchè il vantaggio rispetto all'alta velocità non so quanto sia poi in termini reali.
Ricordiamo che gli AV viaggiano oggi a 360Km/h reali in iTaglia e il record è di 576Km/h.
blubrando24 Dicembre 2017, 23:17 #6
Originariamente inviato da: frankie
Anche io mi chiedo se mai andrà in porto.
Bisogna ricordare che HL punta a tratti dove NON c'è ferrovia e non c'è poissibilità di fare alta velocità. Anche perchè il vantaggio rispetto all'alta velocità non so quanto sia poi in termini reali.
Ricordiamo che gli AV viaggiano oggi a 360Km/h reali in iTaglia e il record è di 576Km/h.


scusa e lo dico senza trolleggio dov'è che in italia e all'estero si raggiungo quelle velocità commerciali? ti riferisci ai record? beh quella è tutt'altra roba.
in galleria (cosa che nel bel paese possediamo in abbondanza) c'è il problema della resistenza all'avanzamento dovuto al dover spostare la colonna d'aria. già solo rareffare l'aria porterebbe benefici in termini di consumo di energia che, anche quello, non è banale.
per quanto riguarda la levitazione magnetica c'è anche un problema serio che non so se nel frattempo lo abbiano risolto ma sono i l'influenza dei campi magnetici sul corpo umano.
arwar25 Dicembre 2017, 11:49 #7
Originariamente inviato da: blubrando
scusa e lo dico senza trolleggio dov'è che in italia e all'estero si raggiungo quelle velocità commerciali? ti riferisci ai record? beh quella è tutt'altra roba.
in galleria (cosa che nel bel paese possediamo in abbondanza) c'è il problema della resistenza all'avanzamento dovuto al dover spostare la colonna d'aria. già solo rareffare l'aria porterebbe benefici in termini di consumo di energia che, anche quello, non è banale.
per quanto riguarda la levitazione magnetica c'è anche un problema serio che non so se nel frattempo lo abbiano risolto ma sono i l'influenza dei campi magnetici sul corpo umano.


I campi magnetici non hanno nessun effetto sul corpo umano, senno' le risonanze magnetiche non esisterebbero.

Comunque Hyperloop e' un progetto interessante. Chissa' se arrivera' prima o poi.
zappy25 Dicembre 2017, 16:29 #8
Originariamente inviato da: blubrando
scusa e lo dico senza trolleggio dov'è che in italia e all'estero si raggiungo quelle velocità commerciali? ti riferisci ai record? beh quella è tutt'altra roba.
in galleria (cosa che nel bel paese possediamo in abbondanza) c'è il problema della resistenza all'avanzamento dovuto al dover spostare la colonna d'aria. già solo rareffare l'aria porterebbe benefici in termini di consumo di energia che, anche quello, non è banale.
per quanto riguarda la levitazione magnetica c'è anche un problema serio che non so se nel frattempo lo abbiano risolto ma sono i l'influenza dei campi magnetici sul corpo umano.

nei lunghi tunnel alpini in progetto (quelli dell'ordine dei 50km di scavo) l'aria è già + rarefatta perchè è a ben 50/60° gradi, tanto che per non cuocere passeggeri e materiale rotabile è previsto il condizionamento, con ciclopici costi energetici
AceGranger25 Dicembre 2017, 20:02 #9
Originariamente inviato da: frankie
Anche io mi chiedo se mai andrà in porto.
Bisogna ricordare che HL punta a tratti dove NON c'è ferrovia e non c'è poissibilità di fare alta velocità. Anche perchè il vantaggio rispetto all'alta velocità non so quanto sia poi in termini reali.
Ricordiamo che gli AV viaggiano oggi a 360Km/h reali in iTaglia e il record è di 576Km/h.


Gli AV viaggiano tutti intorno ai 350-360, perchè oltre è commercialmente antieconomico e oltre i 400 inizia a diventare senza senso visto che con poche ore di servizio si consumerebbero anche le linee aeree e inizierebbero ad avere anche seri problemi i binari.

se voglino spingere i trasporti oltre i 400 Km/h il Maglev è l'unica via percorribile.

i record sono baggianate inutili per fare marketing e sono ottenuti taroccando.
TheQ.25 Dicembre 2017, 21:39 #10
Ma sono l'unico a pensare che altre 2-3 crisi come quella del 2008 e del 2011 o quella dei bitcoin del 12-2017 ed il futuro dei mezzi di trasporto saranno i carretti degli Amish?!

Fattibilità economica:
1) vuoto spinto su tutto il percorso
2) levitazione magnetica richiede superconduttori raffreddati con azoto liquido
3) curve a 700 km/h impongono raggi di curvatura di?! (aka tocca forare montagne)
3) niente possibilità di cambiare binario con uno scambio, come fanno invece i treni se una linea richiede manutenzione o c'è un treno fermo

Problemi: se fosse vuoto spinto non si dovrebbe sentire il rumore del treno che passa nel video ^_^'''''

Credetemi: il futuro sono i carretti degli Amish.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^