Opel Mokka, anche in versione full electric: primo contatto e principali caratteristiche

Opel Mokka, anche in versione full electric: primo contatto e principali caratteristiche

Abbiamo avuto modo di provare la nuova Opel Mokka, con leggero anticipo sul porte aperte Opel che avverrà nelle giornate del 20 e 21 marzo. Ecco le prime impressioni e le caratteristiche di un'auto che raccoglie un'eredità importante: il modello precedente è stato venduto in oltre 1 milione di unità

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Tecnologia
Opel
 

Il successo della Opel Mokka è fuori discussione: basta guardarsi in giro quando si è per strada. Un'impressione confermata dai fatti: il modello in produzione dal 2012 ha fatto registrare oltre un milione di unità vendute, motivo per cui c'è molta attesa per il modello completamente rinnovato che verrà esposto durante un "porte aperte" nelle giornate del 20 e 21 marzo.

[HWUVIDEO="3074"]Al volante della nuova Opel Mokka-e[/HWUVIDEO]

Abbiamo già avuto modo di parlarne a settembre in questo articolo (del quale consigliamo la lettura per le informazioni più classiche), ma oggi cercheremo di arricchire le informazioni disponibili anche grazie a un breve test drive effettuato proprio in questa settimana, oltre alla conferenza tenuta da Opel. Qualche cenno quindi alla filosofia attorno alla quale è stata realizzata la nuova Mokka, oltre ad accorgimenti tecnici interessanti sul fronte dei consumi. Il comune denominatore, stando a Opel, è stato quello della semplificazione, espresso a vari livelli. Mantenere la semplicità, anche di guida, eliminando orpelli inutili o tecnicismi fini a sé stessi.

Un esempio banalissimo? Chi possiede un'auto abbastanza recente avrà notato un grande proliferare di "complicazioni affari semplici": in molte automobili, visto che ora è facile a livello tecnico, accendere il climatizzatore o regolare la velocità delle ventole di aerazione richiede più passaggi via touchscreen centrale. Abbiamo notato con piacere che sulla Mokka ci sono i cari e vecchi pulsanti e comandi rotativi, essendo la soluzione semplicemente più pratica. Si tratta dunque di una filosofia che ci sentiamo di apprezzare. La nuova gamma comprende ovviamente motorizzazioni benzina e diesel, ma ci concentreremo più sulla Mokka-e, full electric, che abbiamo avuto modo di provare in circuito cittadino per circa 40 minuti, come primo contatto. Di seguito la tabella tecnica.

Le nuove Mokka sfruttano il pianale modulare del gruppo, già visto su altre recenti vetture. Il CMP, Common Modular Platform, costituisce la base di tutte le Mokka, elettrica compresa, andando quindi a ridurre un po' i costi ed evitando di realizzare tutto intorno alle batterie con un modello dedicato. Come si nota, le motorizzazioni disponibili sono un 1.2 Turbo benzina 3 cilindri con due livelli di potenza e due tipologie di cambio, un 1.5 Turbo Diesel e, ovviamente, il modello Mokka-e.

Una prima novità è costituita dalla lunghezza: la nuova Mokka è 12,4cm più corta del vecchio modello, fermando la misurazione a 415,1cm. Cresce di un cm in larghezza (179,1cm), ma a parità di motorizzazione perde ben 120Kg rapportato al modello precedente.

La seconda grande novità è un'attenzione particolare all'aerodinamica. Non solo il Cd passa da 0,35 a 0,32, ma sono state adottati su tutti i modelli alcuni accorgimenti intelligenti. Prima di tutto l'Aero Shutter attivo: la griglia anteriore posta di fronte al radiatore si chiude quando non serve, ma ci sono anche gli "air curtains", particolari fessure poste nel paraurti anteriore che convogliano l'aria nei parafanghi anteriori, altro punto dolente per l'aerodinamica con soluzioni ordinarie. Anche lo spoiler posteriore è pensato per ridurre i fenomeni di turbolenza. Tutte queste cose messe assieme hanno permesso di ridurre di ben il 16% la resistenza all'avanzamento a 130Km/h, a beneficio dei consumi e a prescindere dal motore utilizzato.

Sul fronte sicurezza segnaliamo il Cruise Control Adattivo, l'Active Lane Positioning, Automatic Park Assist, sistema di protezione fiancata Flank Guard e allerta Angolo Cieco Laterale.

Opzionale, il raffinato sistema dei fari a LED attivi IntelliLux LED matrix a 14 elementi, che permette di creare coni di ombra parziali per non abbagliare altri veicoli, garantendo però la perfetta visibilità per il guidatore. Oltre al display centrale, da segnalare è anche il cruscotto (DIC) da 12“, completamente personalizzabile.

Mokka-e

Veniamo però alla declinazione elettrica di Mokka, quella con la "-e".

Il propulsore elettrico eroga 100kW / 136CV, con una coppia costante di 260Nm, valori decisamente interessanti per la tipologia di auto. La velocità massima, elettronicamente limitata, è di 150Km/h, mentre lo 0-100Km/h necessita di 9 secondi. Considerando il peso della vettura, quasi 1600Kg compreso guidatore, non è affatto male.  La batteria è una 50kWh garantita 8 anni, che può essere ricaricata nello 0-80% in circa 30 minuti a 100kW, mentre servono 5 ore e 15 minuti con wallbox trifase a 11kW per la ricarica completa da 0. Autonomia? Ciclo WLTP 324Km. Di serie in Italia con caricatore di bordo da 7 kW e caricatore di bordo in corrente continua CC (ricarica rapida) da 100 kW.

Tre le modalità impostabili: ECO, NORMAL, SPORT. Il primo è per risparmiare più energia possibile mantenendo comunque prestazioni adeguate, per poi salire gradualmente fino alla SPORT dove è maggiore la reattività della vettura. Vediamo quanto.

Potenza, coppia, accelerazione e sterzo sono parametri che sono influenzati dalla modalità scelta. In ECO il motore elettrico eroga 60kW massimo, con coppia che si ferma a 180Nm (comunque tanta). In NORMAL si sale rispettivamente a 80kW e 220Nm, mentre in SPORT il motore esprime tutto il suo potenziale con 100kW e 260Nm, con uno sterzo più reattivo. Oltre alla modalità di marcia Drive, da segnalare è anche la modalità B come Brake, che rende la frenata rigenerativa molto più attiva.

Da segnalare la pompa di calore per la climatizzazione dell'abitacolo: anche da app si può decidere a che temperatura deve essere l'abitacolo e, nel caso sia in carica, prendere l'energia necessaria dalla rete e non dalla batterie. I prezzi vanno da 35.250€ a 38.500€ a seconda degli allestimenti.

[HWUVIDEO="3074"]Al volante della nuova Opel Mokka-e[/HWUVIDEO]
14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gino4612 Marzo 2021, 17:44 #1
se leggo bene il motore elettrico consuma 18kw per 100km, quindi facendo un rapido calcolo, 1kw di corrente presa dalla rete elettrica costa 0,3€ circa, quindi 18 * 0,3 = 5,4€ circa per fare 100km.
La mia auto diesel che ha 14 anni, consuma 5,5lt circa per 100km, 1lt di gasolio al distributore (l'ultima volta che ho fatto il pieno), l'ho pagato 1,31€, quindi 5.5 * 1,31 = 7,20€.

Considerando che i consumi della Mokka elettrica saranno ottimistici e considerando invece che i consumi della mia auto, sono realistici, perchè li calcolo scrupolosamente ad ogni pieno, 1,8€ di differenza non mi sembrano poi cosi convenienti.

Qualcuno dirà che l'auto va ricaricata con i pannelli fotovoltaici, dove la corrente è "gratis", ma come faccio a ricaricare l'auto elettrica se nel momento in cui i pannelli fotovoltaici producono, sono al lavoro???

O si trova il modo di ridurre i consumi del motore elettrico, o si riduce drasticamente il peso delle batterie, oppure non vedo tutta questa convenienza, considerando che l'auto elettrica, costa almeno 10000€ in più del rispettivo modello con motore termico.
permaloso12 Marzo 2021, 18:14 #2
Originariamente inviato da: gino46
se leggo bene il motore elettrico consuma 18kw per 100km, quindi facendo un rapido calcolo, 1kw di corrente presa dalla rete elettrica costa 0,3€ circa, quindi 18 * 0,3 = 5,4€ circa per fare 100km.
La mia auto diesel che ha 14 anni, consuma 5,5lt circa per 100km, 1lt di gasolio al distributore (l'ultima volta che ho fatto il pieno), l'ho pagato 1,31€, quindi 5.5 * 1,31 = 7,20€.

Considerando che i consumi della Mokka elettrica saranno ottimistici e considerando invece che i consumi della mia auto, sono realistici, perchè li calcolo scrupolosamente ad ogni pieno, 1,8€ di differenza non mi sembrano poi cosi convenienti.

Qualcuno dirà che l'auto va ricaricata con i pannelli fotovoltaici, dove la corrente è "gratis", ma come faccio a ricaricare l'auto elettrica se nel momento in cui i pannelli fotovoltaici producono, sono al lavoro???

O si trova il modo di ridurre i consumi del motore elettrico, o si riduce drasticamente il peso delle batterie, oppure non vedo tutta questa convenienza, considerando che l'auto elettrica, costa almeno 10000€ in più del rispettivo modello con motore termico.

scoperto l'acqua calda considera inoltre che nelle colonnine più sono a ricarica rapida maggiore è il costo arrivando fino a 0.8€ al KW, da qualche parte c'è un articolo che fa i conti e ricaricando ai supercharger una elettrica il costo/km è superiore a quello di una vettura che fa 8km/l a benzina
Mparlav12 Marzo 2021, 18:50 #3
Originariamente inviato da: gino46
se leggo bene il motore elettrico consuma 18kw per 100km, quindi facendo un rapido calcolo, 1kw di corrente presa dalla rete elettrica costa 0,3€ circa, quindi 18 * 0,3 = 5,4€ circa per fare 100km.
La mia auto diesel che ha 14 anni, consuma 5,5lt circa per 100km, 1lt di gasolio al distributore (l'ultima volta che ho fatto il pieno), l'ho pagato 1,31€, quindi 5.5 * 1,31 = 7,20€.

Considerando che i consumi della Mokka elettrica saranno ottimistici e considerando invece che i consumi della mia auto, sono realistici, perchè li calcolo scrupolosamente ad ogni pieno, 1,8€ di differenza non mi sembrano poi cosi convenienti.

Qualcuno dirà che l'auto va ricaricata con i pannelli fotovoltaici, dove la corrente è "gratis", ma come faccio a ricaricare l'auto elettrica se nel momento in cui i pannelli fotovoltaici producono, sono al lavoro???

O si trova il modo di ridurre i consumi del motore elettrico, o si riduce drasticamente il peso delle batterie, oppure non vedo tutta questa convenienza, considerando che l'auto elettrica, costa almeno 10000€ in più del rispettivo modello con motore termico.


https://luce-gas.it/guida/rinnovabi...e/ricarica/casa

Link ad immagine (click per visualizzarla)
demonsmaycry8412 Marzo 2021, 21:49 #4
è chiaro che adesso il vero motivo è confort ed aria pulita. Come cambieranno le grosse città senza smog e rumore di camion e macchine è tutta un'altra per chi vive in città.
Per chi non vive in una megacittà ora come ora è solo una passione...vedremo in futuro ma certo è che la strada è quella giusta e possiamo solo percorrerla a poco a poco.
Non capisco perchè non mettono un piccolo motore per la ricarica durante il viaggio o in situazioni in cui la carica elettrica non è possibile. Io capisco tutto ma pagare un auto quelle cifre e rimanere prigioniero della colonnina introvabile specialmente durante qualche viaggio mi sembra eccessivo....nulla da dire per usarla per andare al lavoro e tornare a casa.
Utonto_n°112 Marzo 2021, 22:19 #5
Originariamente inviato da: gino46
se leggo bene il motore elettrico consuma 18kw per 100km, quindi facendo un rapido calcolo, 1kw di corrente presa dalla rete elettrica costa 0,3€ circa, quindi 18 * 0,3 = 5,4€ circa per fare 100km.
La mia auto diesel che ha 14 anni, consuma 5,5lt circa per 100km, 1lt di gasolio al distributore (l'ultima volta che ho fatto il pieno), l'ho pagato 1,31€, quindi 5.5 * 1,31 = 7,20€.

Considerando che i consumi della Mokka elettrica saranno ottimistici e considerando invece che i consumi della mia auto, sono realistici, perchè li calcolo scrupolosamente ad ogni pieno, 1,8€ di differenza non mi sembrano poi cosi convenienti.


Ti conviene cambiare fornitore, oppure consumi talmente poco che i costi fissi buttano su il prezzo? perchè io pago mediamente sui 20 cent/kWh e vedo che è nella media:
https://taglialabolletta.it/quanto-costa-un-kwh/
guarda la tabella "A) Quanto costa un kwh ai clienti domestici residenti?"
quindi 3,6 euro/100km, poi i 18 kW/100km mi sembrano tantini, so che li fanno le Tesla che hanno centinaia di CV, con la Leaf, Corsa-e e Peugeot 208e so che si fanno dai 15/16 kW/100km, quindi la differenza è di 2,2 euro, per 15 mila km sono 330 euro di differenza all'anno
stoka12 Marzo 2021, 23:19 #6
Originariamente inviato da: Utonto_n°
... poi i 18 kW/100km mi sembrano tantini ...


sono riportati nella tabellina delle caratteristiche della Mokka-e ... alla voce:
Consumo di energia (kWh/100km , WLTP) => 18,0 - 17,4

Forse montano motori elettrici poco performanti, quindi si tengono larghi con le stime (per eccesso)
marchigiano12 Marzo 2021, 23:28 #7
Originariamente inviato da: gino46
1kw di corrente presa dalla rete elettrica costa 0,3€ circa


intanto sono kWh e non kw... comunque se uno consuma tanto, il costo medio cala, un contatore con agevolazioni prima casa, anche da 6-9kW, se alimenta una casa e un'auto elettrica arrivi a spendere anche 15-16 cent al kWh

Originariamente inviato da: demonsmaycry84
Non capisco perchè non mettono un piccolo motore per la ricarica durante il viaggio o in situazioni in cui la carica elettrica non è possibile


perchè poi non puoi fare regali agli amici degli amici... la chevrolet volt lo faceva ben 10 anni fa, agevolando auto del genere già oggi le città sarebbero state nettamente più pulite... ma sai com'è... si vede che il miele di chevrolet era meno buono del miele dei produttori di batterie cinesi...
marchigiano12 Marzo 2021, 23:29 #8
Originariamente inviato da: stoka
sono riportati nella tabellina delle caratteristiche della Mokka-e ... alla voce:
Consumo di energia (kWh/100km , WLTP) => 18,0 - 17,4

Forse montano motori elettrici poco performanti, quindi si tengono larghi con le stime (per eccesso)


la mokka ha la stessa base meccanica di opel corsa e peugeot 208, già i test di queste auto hanno dimostrato una bassa efficienza, sul corpo vettura della mokka è normale che siano ancora peggiori
stoka12 Marzo 2021, 23:34 #9
Originariamente inviato da: marchigiano
la mokka ha la stessa base meccanica di opel corsa e peugeot 208, già i test di queste auto hanno dimostrato una bassa efficienza, sul corpo vettura della mokka è normale che siano ancora peggiori

bene, quindi è un bussolotto lato aerodinamica... eppure hanno migliorato del 16% la resistenza all'avanzamento a 130Km/h.

Osteee... com'è il vino oggi ?
LMCH13 Marzo 2021, 01:42 #10
Originariamente inviato da: stoka
bene, quindi è un bussolotto lato aerodinamica... eppure hanno migliorato del 16% la resistenza all'avanzamento a 130Km/h.

Osteee... com'è il vino oggi ?

La resistenza aerodinamica dipende dal quadrato della velocità, per questo hanno citato quella a 130 Km/h; se dicevano che a 65 Km/h avevano un miglioramento del 4% la cosa sarebbe stata molto meno impressionante.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^