Opel presenta Rocks-e, la gemella della Citroën Ami che si guida a 14 anni

Opel presenta Rocks-e, la gemella della Citroën Ami che si guida a 14 anni

Arriva in Germania la gemella della Citroën Ami, che si chiamerà Opel Rocks-e. Tutto uguale al modello francese, tranne per alcuni dettagli estetici e per i colori. Lancio in autunno a prezzi ancora da comunicare

di pubblicata il , alle 16:48 nel canale Auto Elettriche
Opel
 

La Citroën Ami è già disponibile in Italia (qui prezzi e modalità d'acquisto), ma in Germania ha tardato ad arrivare. Ora si scopre che il motivo di questo ritardo era il lancio di una versione marchiata Opel, sempre parte della grande famiglia Stellantis, ovvero la Opel Rocks-e.

La piccola vettura elettrica urbana ha la stesse identiche caratteristiche, e si riconosce dalla sorella francese solo per alcuni dettagli estetici.

Una Citroën Ami sotto mentite spoglie

Restano dunque uguali tutte le caratteristiche tecniche, che rendono il target di Rocks-e e di Ami molto interessante. Il motore ha una potenza di soli 6 kW, e la velocità massima è bloccata a 45 km/h. Grazie a queste specifiche l'auto può essere guidata anche da chi possiede solo la patente AM (la stessa dei ciclomotori), il che significa che in Italia si parte dai 14 anni, mentre in Germania dai 15 anni. In realtà non è formalmente corretto parlare di automobile, in quanto l'omologazione è come quadriciclo leggero L7. Invariata anche la batteria da 4,5 kWh per 75 km di autonomia, ricaricabile in 3 ore e mezza con una comune presa domestica.

Opel Rocks-e

La Opel Rocks-e esibisce un frontale con il logo della casa tedesca, che in pratica è una sorta di Vizor in miniatura, la nuova firma stilistica che abbiamo visto, ad esempio, anche su Opel Mokka. Cambiano anche i colori con cui Rocks-e è mostrata, che sono quelli istituzionali Opel.

Il resto è invariato. Troviamo le due portiere identiche, che si aprono in versi opposti, per diminuire il numero dei pezzi di ricambio, i due posti a sedere, il tetto panoramico e le ruote da 14". Opel ha fatto sapere che Rocks-e sarà disponibile nelle varianti base, Klub e TeKno, presumibilmente tre allestimenti con prezzi diversi, che però non sono ancora stati comunicati. Non dovrebbero però allontanarsi molto dai 6.000 euro francesi o 7.000 euro italiani.

Il lancio avverrà in autunno in Germania e negli altri mercati nel corso del 2022.

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Univac25 Agosto 2021, 17:00 #1
Dai e' arrivato il momento: in centro citta' permesse solo queste vetturette!
Con parcheggi scambiatori esterni per le auto normali con sistema di affitto per chi arriva da fuoricitta'.
Mars9525 Agosto 2021, 17:02 #2
Originariamente inviato da: Univac
Dai e' arrivato il momento: in centro citta' permesse solo queste vetturette!
Con parcheggi scambiatori esterni per le auto normali con sistema di affitto per chi arriva da fuoricitta'.


In centro città se ci vado in auto è perché devo portare qualcosa di ingombrante, fare la spesa o portare delle persone.
Altrimenti ci vado coi mezzi.
Univac25 Agosto 2021, 17:06 #3
Originariamente inviato da: Mars95
In centro città se ci vado in auto è perché devo portare qualcosa di ingombrante, fare la spesa o portare delle persone.
Altrimenti ci vado coi mezzi.

Stai dicendo che in centro citta' ci sono solo automobili con + di 1 persona a bordo o con carico ingombrante?
Tasslehoff25 Agosto 2021, 19:12 #4
Originariamente inviato da: Univac
Dai e' arrivato il momento: in centro citta' permesse solo queste vetturette!
Con parcheggi scambiatori esterni per le auto normali con sistema di affitto per chi arriva da fuoricitta'.
Premesso che la mia esperienza tra le "grandi" città italiane è limitata a Milano:
1) i parcheggi fuori città già ora sono insufficienti, aggiungiamo anche tutti quelli che oggi entrano in città in auto e la situazione finirebbe per degenerare in tempo zero.
2) le vie d'accesso ai parcheggi fuori città collassano già ora nelle ore di punta, aggiungiamo anche gli altri e siamo a posto....
3) non si fa nulla per incentivare ad usare i mezzi pubblici, se lascio l'auto al parcheggio periferico e prendo i mezzi, perchè non includere il parcheggio nel biglietto del mezzo pubblico?

La pandemia ha dimostrato in modo palese che il problema dell'inquinamento delle città è legato al traffico veicolare in modo estremamente marginale, per non dire trascurabile (non a caso si sono superate tranquillamente le soglie anche in lockdown con quasi nessuna auto circolante), e ha confermato che è legato soprattutto agli impianti di riscaldamento, perchè non obbligare a cambiare quelli?

Le auto creano comunque congestione del traffico, e la scarsità di parcheggi in centro la aggrava.
Sostituire le auto con queste "camionette" non cambia di molto la situazione, l'abbiamo già visto con auto come le Smart (e simili) che pure in città sono estremamente diffuse da almeno 20 anni.
Piuttosto perchè non bandire le 4 ruote in città (salvo residenti, trasporti e categorie particolari come disabili con relativi accompagnatori e servizi necessari) e permettere la circolazione privata solo su due ruote?
tallines25 Agosto 2021, 19:39 #5
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: https://auto.hwupgrade.it/news/tecn...nni_100088.html

Arriva in Germania la gemella della Citroën Ami, che si chiamerà Opel Rocks-e. Tutto uguale al modello francese, tranne per alcuni dettagli estetici e per i colori. Lancio in autunno a prezzi ancora da comunicare

Sono contro questo cose a dir poco insignificanti e soprattutto pericolose .

Prima si prende la patente e poi si guida!

In Germania a 14 anni hanno già la patente ?...........

Cosa metti a guidare un pischello di 14 anni, che deve ancora nascere.......

Come quegli ebeti che vanno con gli scooter, se non peggio........
Mars9525 Agosto 2021, 22:00 #6
Originariamente inviato da: Univac
Stai dicendo che in centro citta' ci sono solo automobili con + di 1 persona a bordo o con carico ingombrante?


No, ma dovrebbero.
Chi va in ufficio in centro con un suv di 5 metri comunque continuerà a farlo fino a che non sarà vietato o non venderanno più i suv di 5 metri.
Sto solo dicendo che non è questa vetturetta che cambierà le abitudini dei cittadini.

Originariamente inviato da: Tasslehoff
Premesso che la mia esperienza tra le "grandi" città italiane è limitata a Milano:
1) i parcheggi fuori città già ora sono insufficienti, aggiungiamo anche tutti quelli che oggi entrano in città in auto e la situazione finirebbe per degenerare in tempo zero.
2) le vie d'accesso ai parcheggi fuori città collassano già ora nelle ore di punta, aggiungiamo anche gli altri e siamo a posto....
3) non si fa nulla per incentivare ad usare i mezzi pubblici, se lascio l'auto al parcheggio periferico e prendo i mezzi, perchè non includere il parcheggio nel biglietto del mezzo pubblico?

La pandemia ha dimostrato in modo palese che il problema dell'inquinamento delle città è legato al traffico veicolare in modo estremamente marginale, per non dire trascurabile (non a caso si sono superate tranquillamente le soglie anche in lockdown con quasi nessuna auto circolante), e ha confermato che è legato soprattutto agli impianti di riscaldamento, perchè non obbligare a cambiare quelli?

Le auto creano comunque congestione del traffico, e la scarsità di parcheggi in centro la aggrava.
Sostituire le auto con queste "camionette" non cambia di molto la situazione, l'abbiamo già visto con auto come le Smart (e simili) che pure in città sono estremamente diffuse da almeno 20 anni.
Piuttosto perchè non bandire le 4 ruote in città (salvo residenti, trasporti e categorie particolari come disabili con relativi accompagnatori e servizi necessari) e permettere la circolazione privata solo su due ruote?


Esattamente, pochi parcheggi e cari come il fuoco.
Che va anche bene in centro per disincentivare ma va molto male in periferia.
Caldaie ancora a gasolio
Mars9525 Agosto 2021, 22:01 #7
Originariamente inviato da: tallines
Come quegli ebeti che vanno con [S]gli scooter[/S] [COLOR="DarkRed"]i monopattini[/COLOR], se non peggio........


Fixed
Tasslehoff25 Agosto 2021, 22:41 #8
Originariamente inviato da: Mars95
Esattamente, pochi parcheggi e cari come il fuoco.
Che va anche bene in centro per disincentivare ma va molto male in periferia.
Caldaie ancora a gasolio
Assolutamente, riguardo alle caldaie basta farsi un giro proprio tra poco, a inizio autunno le autocisterne cominceranno a riempire Milano per rifornire tutti i vari palazzoni.
In autunno il profumo tipico non è quello delle castagne, ma quello del gasolio che emanano le cantine...
Poi d'inverno ci saranno gli stessi palazzi con le finestre spalancate o la gente in mutande in casa per le temperature assurde del riscaldamento centralizzato...
wobbly26 Agosto 2021, 10:11 #9
Prima ci si lamentava per queste vetture guidate da gente che non riusciva a prendere la patente (es. non sono capaci di passare l'esame, non ci vedono, non ci sentono...) ora abbiamo i monopattini elettrici che sono il male. Forse dovremmo iniziare a riflettere su cosa stiamo facendo/autorizzando.
Nui_Mg26 Agosto 2021, 16:13 #10
Originariamente inviato da: tallines
Prima si prende la patente e poi si guida!

Veramente più che sacrosanto, anche perché non stiamo parlando di un esile motorino.

Originariamente inviato da: tallines
In Germania a 14 anni hanno già la patente ?...........

15 in Germania, 14 in Italia (e comunque rimane sempre un'assurdità.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^